Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



martedì 29 aprile 2014

ALLO STADIO DI ROCCELLA IL TROFEO SUPER COPPA DELLA REGIONE.

Il Comitato Regionale organizza per la Stagione Sportiva 2013/2014 la XVIII^ edizione del Trofeo Super Coppa della Regione, riservata alle società vincenti il Campionato di Eccellenza ed i due gironi del Campionato di Promozione.

Sono, pertanto, ammesse a partecipare alla manifestazione le sotto elencate Società:
A.S. ROCCELLA - vincente Campionato Eccellenza
A.S.D. CUTRO - vincente Campionato Promozione Gir. “A”
A.P.D. BRANCALEONE - vincente Campionato Promozione Gir. “B”

Il triangolare che vede impegnate le suddette tre società si svolgerà DOMENICA 4 MAGGIO 2014, sul campo sportivo Comunale di ROCCELLA JONICA, sito in Viale degli Ulivi.

CALENDARIO GARE
Le gare avranno la durata di quarantacinque minuti ciascuna.
Per quanto riguarda l’accoppiamento della seconda gara, ad evitare che l’ultima delle tre gare possa perdere di significato, viene stabilito che la squadra che perde la prima partita deve disputare la seconda gara contro la terza squadra che ha riposato nella prima gara.
Pertanto, il calendario delle gare viene così stabilito:

1^ gara: CUTRO – BRANCALEONE ore 15.30
2^ gara: PERDENTE 1^ GARA – ROCCELLA ore 16.30
3^ gara: ROCCELLA – VINCENTE 1^ GARA ore 17.30.

domenica 27 aprile 2014

I MOTIVI DELLA MIA CANDIDATURA.


In un articolo precedente avevo espresso la mia preoccupazione e il mio orgoglio per una eventuale candidatura come rappresentante dei miei concittadini in Consiglio Comunale. La preoccupazione è in virtù del mio lavoro che mi vede impegnato in giornate anomale rispetto alla normale vita di tutte le altre persone: giornate che hanno “l’alba” alle 21,00 e “il tramonto” alle 14  e che mi danno poco spazio alla cura di altri “interessi”, famiglia compresa.
 
L’orgoglio, invece, mi dice che finalmente mi viene data la possibilità di dare un senso concreto a tante battaglie intraprese attraverso questo blog in questi ultimi 5 anni, con la possibilità concreta di provare a realizzare una serie di idee e progetti  a favore dei roccellesi su settori da sempre trascurati e penalizzati quali il turismo e il commercio, settori che se opportunamente valorizzati potrebbero essere il volano per lo sviluppo del nostro paese; idee che mi frullano in testa da tempo e che, alcune, sono stati inserite nel programma di gestione del paese che spero possiate avere fra qualche giorno in mano e leggere attentamente.

Con questo mio stato d’animo controverso, ho accolto la decisione del Partito Democratico di Roccella Jonica di avanzare la mia candidatura al fianco del candidato a sindaco avv. Domenico Circosta.

Consapevole dell’onere e delle responsabilità che questo incarico ricopre e soprattutto delle difficoltà a trasmettere in modo adeguato all’ampia fetta di roccellesi che non è caduta nella rete delle clientele e delle false illusioni fatte da quello che pensa che Roccella sia la sua, mi metto a disposizione dei roccellesi con grande umiltà e pronto al dialogo con i miei cittadini per ogni chiarimento e informazione relativa alla proposizione e alla fattibilità del programma di "Roccella bene comune". Sono disponibile non certo per promettere favori (cosa che nessuno oggi si dovrebbe permettere di fare perché incorre nel reato di voto di scambio), ma per presentare ciò che vorremmo fare e che veramente faremo per il nostro paese se i roccellesi crederanno in noi.

Ringrazio il segretario on. Mimmo Bova, tutti gli iscritti al Partito Democratico per la fiducia accordatami; mi metto a fianco del nostro candidato a sindaco avv. Mimmo Circosta e a  tutti gli altri candidati e candidate, sicuro che insieme a tutti i cittadini porteremo avanti uno straordinario lavoro tale che l’asticella del benessere si proietti verso i roccellesi e non verso sempre le stesse poche persone  che hanno risucchiato fino all’estremo le già esigue economie delle nostre famiglie.

Grazie di cuore a tutti e che Dio aiuti Roccella e i roccellesi.

Nicola Iervasi candidato a consigliere della lista "Roccella Bene Comune"

ECCO "ROCCELLA BENE COMUNE", LA SPERANZA PER CHI HA VOGLIA DI CAMBIAMENTO!!!

Ieri 26 Aprile, con l'iscrizione della lista "Roccella bene comune" al Comune di Roccella Jonica, è partita ufficialmente la "missione" di questa nuova squadra per riportare finalmente il nostro paese al dialogo, alla trasparenza e alla partecipazione tra rappresentanti della cosa pubblica e cittadini, nell'interesse esclusivo "del bene comune" dei roccellesi.

In questo mese si avrà modo di comunicare a tutti i roccellesi il nostro progetto e la sincerità e le capacità di voler cambiare uno stato di cose che vede i roccellesi annebbiati dal fumo delle apparenze e strozzati dalle tasse e da nessuna progettualità di sviluppo concreto.

Foto scattata ieri mattina dopo l'iscrizione della lista
al Comune di Roccella Jonica.
E' con viva soddisfazione che per la prima volta presento in questo blog anche il logo della lista che ci rappresenterà, realizzato da Nicola Ursino con la complicità di Maurizio Costarella e l'approvazione di tutti i candidati, gli iscritti al Partito Democratico e dei simpatizzanti.

Ecco, in ordine alfabetico, la lista "Roccella Bene Comune" che sosterrà il candidato a sindaco Avv. Domenico Cirosta:
Tommaso Cartolano, Maurizio Costarella, Aldo Chiefari, Sandro Furfaro, Nicola Iervasi, Vincenzo Laganà - De Blasio, Giuseppe Lucano, Letizia Mazzà, Chiara Melcore, Vanessa Riitano, patrizia Suraci, Nicola Ursino.

La lista del sindaco uscente Giuseppe Certomà, Roccella prima di tutto, è cosi composta:
Gabriele Alvaro, Giuseppe Barillaro, Alessandra Cianflone, Paola Circosta, Bruna Falcone, Carmen Ingrati, Gerardo Macrì, Giuseppe Mazzaferro, Salvatore Ruggia, Francesco Scali, Francesco Ursino, Vittorio Zito.

RACCOMANDAZIONI AI CITTADINI PER LA DISINFESTAZIONE DI DOMANI SERA.

Con un volantino minuscolo (formato a4) attaccato sporadicamente nelle bacheche pubbliche, invisibile alle persone se proprio non ci si ferma a guardare gli altri manifesti, e nemmeno un cenno sul sito internet del Comune, portiamo a conoscenza della cittadinanza che il 28 aprile a partire dalla ore 22,00 (nella notte tra lunedì e martedì, tanto per intenderci), verrà effettuata la disinfestazione lungo le strade comunali.
 
La gravità del fatto di non comunicare in maniera consona e percettibile a tutta la cittadinanza questa operazione di disinfestazione effettuata dall'ASP n. 5 di Reggio Calabria, Dipartimento Prevenzione  in collaborazione con il Comune, sta nel fatto che le sostanze chimiche che verranno "spruzzate" lungo le nostre vie potrebbero procurare qualche danno anche alle persone e agli animali domestici, tant'è che nell' "invisibile" comunicato viene raccomandato di: tenere chiuse le finestre, non stendere i panni all'esterno e custodire adeguatamente gli animali domestici.
 
Ci auguriamo che questo post possa avere buona visibilità e attraverso il passaparola tutti i cittadini possano venire a conoscenza della disinfestazione di domani sera e mettere in atto le dovute raccomandazioni.

Giovanni Paolo II canonizzato: il ricordo di Padre Francesco Carlino.


Dal sito di Giovanni Certoma (http://www.giovannicertoma.it/dett_ruota.asp?id_a=7436) ci viene concessa questa bella testimonianza di padre Francesco Carlino che ci "confessa" gli incontri avuti con Giovanni Paolo II, oggi canonizzato in piazza San Pietro insieme a papa Giovanni XXXIII.

COME DIMENTICARE…
Come dimenticare, amato Giovanni Paolo II, quella mattina del 1 Dicembre del 2000, Anno Santo, quando ebbi la gioia di concelebrare con te la Santa Messa. Come dimenticare quel momento prima della messa, quando, al seguito del tuo segretario, per primo entrai nella tua cappella in Vaticano, ed eri lì, in ginocchio davanti al tabernacolo, assorto in preghiera, avvolto da una luce che si irradiava da te, e talmente eri assorto in Dio, che neanche ti accorgesti di chi entrava….E come dimenticare quella singolare celebrazione durante la quale contemplavi l’Ostia tra le tue mani ed eri un tutt’uno con Cristo. Come dimenticare quell’incontro, quando, dopo la messa, con il tuo tono scherzoso e puntando il tuo bastone su cui ti appoggiavi, verso di me, dicesti ridendo…” Les Beatitudes…Les Beatitudes”. O caro Giovanni Paolo, ringrazio il Signore di poter dire: “Grazie per aver conosciuto un Santo, Grazie per quell’incontro che è stato un anticipo della dolcezza del Cielo!....quel Cielo che traspariva in tutta la sua bellezza e fulgore nei tuoi occhi di Padre. Prega per noi affinché possiamo raggiungere la pienezza della gioia che ti colma. Amen

venerdì 25 aprile 2014

DOMENICA LA FESTA IN PIAZZA PER I 104 ANNI DI MASTRO VINCENZO SCALI

Siete tutti invitati alla festa di compleanno di Vincenzo Scali, organizzata per il terzo anno consecutivo in piazza San Vittorio, con una puntata speciale del programma televisivo "Meraviglioso" presentata da Saro Bella.

Ad organizzare la festa, da quando Vincenzo Scali rimase deluso con il Comune per la mancanza di qualsivoglia iniziativa a festeggiarlo per il suo centenario, è un comitato spontaneo di cittadini e commercianti coordinato da chi vi scrive che ha preso a cuore questa iniziativa tanto da ripeterla ogni anno con la collaborazione di Saro Bella e del suo staff tecnico e musicale.

Ritengo infatti che si tratta di una grande risorsa per il nostro paese avere un concittadino della veneranda età di 104 anni (già compiuti il 15 aprile scorso) cosi attivo, lucido e "pieno di vita", sempre pronto a dialogare e dare consigli con tutti i roccellesi e soprattutto con i giovani.

Ed ormai questo appuntamento è diventato più che una festa ma un bel momento di aggregazione, di ritrovo e di gioia per tutti i roccellesi che per il terzo anno si ritrovano in una piazza san Vittorio allestita come un salotto e ravvivata come al solito dal nostro "nazional - popolare" Saro Bella con la preziosa collaborazione artistica e musicale di Gianluca Simone, e dopo l'allegria trasmessa con la sua musica folk negli ultimi due anni ritorna con la sua simpatia Frank il Vagabondo e la magica chitarra di Raffaele Multari.

La consegna della targa da parte del Comitato spontaneo
dei cittadini e dei commercianti di Roccella Jonica.

Oltre alle tante sorprese che ruoteranno intorno alla serata con la partecipazione delle diverse associazioni roccellesi e tante altre simpatiche novità.

Il taglio delle torte preparate con arte e maestrìa dalle pasticcerie roccellesi sarà "la ciliegina sulla torta" (non c'è detto più appropriato che in questa circostanza....) che concluderà la festa non prima delle foto di buon augurio di tutti i cittadini con il caro festeggiato Mastro Vincenzo Scali.

Mi raccomando non mancate.... Domenica, piazza San Vittorio a partire dalle ore 18,00.

LANCIO DI SASSI CONTRO UNA LITTORINA TRA ROCCELLA E GIOIOSA.

Brutto gesto da parte di un gruppo di ragazzini, che non hanno trovato nessun modo per svagarsi se non lanciare sassi contro un treno. È accaduto ieri, intorno alle 19, tra Roccella e Marina di Gioiosa Jonica.

 I ragazzini, sembra fossero tre secondo alcuni testimoni, hanno lanciato alcuni sassi contro il treno regionale 3751, partito da Catanzaro Lido e diretto a Reggio Calabria Centrale.
ADVERTISEMENT

 
Uno dei sassi ha infranto un finestrino, senza fortunatamente causare feriti, ma molta paura tra i passeggeri. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che non sono riusciti a rintracciare i ragazzi autori del gesto, ma hanno raccolto le testimonianze dei passeggeri.
 
Sulla tratta si registrano ritardi alla circolazione dovuti proprio alla sosta del treno. Non molto tempo fa, sulla tratta Lamezia Terme – Catanzaro Lido, un altro treno regionale era stato vittima di una sassaiola, con un ferito lieve.
 
Le foto a corredo dell’articolo sono state realizzate da Roberta Malara.

UN APPELLO ACCORATO A TUTTI I FEDELI E I ROCCELLESI


La Statua del Cristo Risorto, "la più bella di tutta
 la Calabria", dopo l'attento restauro. Qui
durante la preparazione per la Confrontata
 di Pasqua.
Su segnalazione del mio caro amico Matteo Ienco, sempre puntuale e attento a riferirmi le più importanti iniziative che vengono intraprese nel nostro paese, oggi vi voglio parlare del restauro della statua del Cristo Risorto che abbiamo visto in tutto il suo splendore durante la Santa Messa della notte di Pasqua ma soprattutto nello svolgimento del rito della Confrontata svolto dall'Arciconfraternita di San Giuseppe la mattina di Pasqua.

"E' la Statua di Cristo Risorto fra le più belle di tutta la Calabria, se non la più bella in assoluto", cosi si è espresso l'ingegnere della Sovrintendenza delle Belle Arti che ha seguito minuziosamente i lavori di restyling dell'Opera che si sono svolti per più di due mesi nella Sagrestia della Cattedrale della Chiesa Matrice ad opera di attenti conservatori professionisti.

Come tutti ci ricordiamo la Statua del Cristo Risorto era proprio messa maluccio: ogni anno prima della festa di pasqua i Confratelli si dovevano adoperare qualche settimana prima per "riparare" alla meno peggio la statua chiamata ad affrontare la "corsa" della 'Ncrinata e la conseguente Processione fra le vie del paese. E ricordiamo tutti quanto ferro filato si consumava per fissare le parti "a rischio" e tremolanti della statua al basamento, anch'esso consumato dal tempo e dalle tarme.

Il "nuovo" Cristo Risorto nella Confrontata di domenica scorsa.
Un lavoro molto particolare che ha visto innanzitutto un trattamento di pulitura con opportuni smacchiatori; si è passati poi al consolidamento con la disinfestazione di tutta la struttura lignea dato che comparivano evidenti tracce di insetti xilofagi. Il trattamento è stato effettuato con liquidi antitarlo ecologici. Dopo la riparazione delle diverse crepe e la ricostruzione di piccole parti mancanti, si è passati alla rifinitura con il carteggiamento di tutta la statua prima di ridipingere con tempera composta da pigmento, colla e acqua e i successivi e dovuti ritocchi pittorici per poi rifinire il tutto con cera d'api.

L'amico Matteo Ienco, che ha documentato
questo articolo sul restauro del Cristo Risorto,
insieme al nostro caro padre Francesco Carlino.
Un lavoro molto minuzioso come potete ben capire che ha richiesto lavoro, attenzione e un cospicuo investimento. La statua del Cristo Risorto completamente restaurata e che abbiamo ammirato in tutto il suo splendore il giorno di Pasqua, è costata dieci mila euro interamente caricati sulla Parrocchia e, di conseguenza, sul nostro caro sacerdote padre Francesco Carlino.

Il nostro appello è rivolto a tutti i fedeli e i roccellesi che intendono alleviare questo grosso onere caricato sulle spalle di padre Francesco e contribuire ognuno per le proprie possibilità.

Cosi come per altre situazioni di valenza sociale, siamo sicuri che noi roccellesi non esiteremo a manifestare il nostro grande senso civico e solidale che da sempre ci contraddistingue, onorando quelle che sono le nostre radici e dimostrando di voler proteggere e valorizzare quello che è il nostro più grande patrimonio e le nostre più sentite tradizioni.

E' possibile fare le proprie donazioni documentate, direttamente in Chiesa Matrice attraverso i tanti volontari che lavorano a fianco di padre Francesco.

mercoledì 23 aprile 2014

IL REGIME SI STA LOGORANDO...

Il prof. Nicola Lucà, segretario del
Circolo "Ombre rosse" di Roccella J.ca
In tutto questo tempo non sono voluto entrare in merito alle toto-candidature sia dalla parte del regime che da questo "nostro" della democrazia e partecipazione. Non l'ho fatto neanche quando il buon Dott. Aldo Chiefari si è reso conto che da quella parte, con l'imposizione di tutto e tutti dall'alto, è un continuo calpestare la dignità delle persone; oggi però con l'ultimo colpo di scena prima della chiusura della presentazione delle liste non posso fare a meno di riferire l'accaduto.
 
La notizia era ventilata da un po' di giorni ma oggi è arrivata l'ufficializzazione con il comunicato stampa diramato dal segretario del circolo "Ombre Rosse" di Roccella Jonica. Nicola Lucà e compagni, infatti, dopo le prime consultazioni con le personalità "di spicco" del "partito" "Roccella prima di tutto," avvenuto oltre un mese fa, avevano accettato con qualche perplessità l'unica candidatura di Pino Mazzaferro come rappresentante di entrambi gli schieramenti politici (Comunisti Italiani e Rifondazione).
 
Nel corso di questo ultimo mese Rifondazione Comunista è stata molto attenta a osservare (dall'esterno) e valutare l'evolversi dei programmi e delle varie ed esili candidature che si stavano delineando nella lista del "patron" Zito. E le cose non sono andate come ci si aspettava: il mancato coinvolgimento di Rifondazione alla programmazione e alla ulteriore composizione della lista ha trasformato la perplessità in delusione, tant'è che i rappresentanti del partito hanno disertato la riunione con la maggioranza, annunciando la rottura.
 
Le intelligenze e le esperienze presenti in Rifondazione ci auguriamo non manchino nel dare il loro apporto nella programmazione della gestione amministrativa del nostro paese, riuscendo a capire bene chi calpesta la dignità di persone e partiti pur di rincorrere i propri personali interessi e chi invece prova a cambiare rotta verso un paese di partecipazione e trasparenza, principi fondanti anche e soprattutto di Rifondazione comunista.
 
.

"LA PARTITA DEL CUORE" DE LA "COMBRICCOLA DEL SORRISO"



Non sappiamo perchè quella che è un'iniziativa di alto valore solidale, nel nostro paese è poco promossa. Pochissimi roccellesi infatti sono a conoscenza che venerdì 25 aprile alle ore 14,30 allo stadio comunale "Ninetto Muscolo" di Roccella Jonica si terrà una "spettacolare" partita di calcio organizzata dall'associazione "la combriccola del sorriso" che ha lo scopo interamente solidale e benefico.

Abbiamo visto i manifesti ben in evidenza al centro commerciale "La Gru" e affissi negli altri paesi; a Roccella, invece, ci distinguiamo sempre...

Ma ci auguriamo lo stesso che la gente venga lo stesso a  conoscenza e partecipi a questa grande festa di sport e solidarietà dal titolo "Un calcio per la vita" che vedrà "competere" in una partita di calcio "vera" avvocati, magistrati, medici, infermieri, militari e politici, tutti uniti per una, anzi tre, cause importantissime: l'intero ricavato infatti sarà devoluto per il reparto pediatrico dell'ospedale civile di Locri, all'associazione bambini diabetici della locride e per l'acquisto di un defibrillatore per l'associazione ADVST (Ass. Donatori Volontari Sangue per Talassemici) di Locri.

Onore alla "Combriccola del sorriso" presieduta dalla giovane Lucia Rosa Cardano, che organizza questo importante evento di sport e solidarietà; associazione che da anni promuove simili iniziative e che da anni è attiva sul nostro territorio (le radici dei soci sono di Caulonia, ma oggi la "combriccola" ha aperto una sede anche a Roccella Jonica) con l'organizzazione di feste ed eventi, attività di animazione attraverso artisti di strada, giochi, magie, mascotte e gonfiabili. Ma, soprattutto, non perdendo mai di vista il darsi per gli altri e soprattutto per i bambini che soffrono. La "Combriccola del sorriso", infatti, è presente ogni settimana nel reparto di pediatria dell'ospedale di Locri per far sorridere i bambini che per cause diverse si trovano in ospedale per un periodo di tempo.

Tutti al campo quindi il 25 Aprile, giorno della Liberazione, per questa simpaticissima partita che sicuramente entusiasmerà e farà sorridere tutti noi ma anche tanti e tanti bambini...

martedì 22 aprile 2014

"DIPLOMA EUROPEO" PER ROCCELLA JONICA


L'Associazione Roccella J./Europa per i gemellaggi è lieta ed orgogliosa di annunciare  il
conferimento da parte del Consiglio d'Europa per l'anno 2014  del  prestigioso DIPLOMA EUROPEO .

Il Diploma è stato assegnato alla cittadina di Roccella Jonica grazie al lavoro intenso e qualificato che svolto dall'associazione Roccella J./Europa per i gemellaggi nel corso di questi anni in ambito europeo. Il riconoscimento sarà consegnato a Strasburgo nel  corso della seduta plenaria di giugno dell'assemblea parlamentare europea.

Per il 2014 solo un'altra cittadina italiana, oltre a Roccella Jonica, ha ricevuto il prestigioso riconoscimento, prima tappa per arrivare ad ottenere in seguito la "Bandiera d'onore" e la "Targa d'onore" del Consiglio d'Europa.

Pietro Commisso, presidente dell'associazione roccellese per i gemellaggi ha annunciato la bella notizia nel corso di una conferenza stampa il 15 aprile scorso e nella stessa occasione ha presentato il "tour dei gemellaggi", manifestazione delle città gemellate che si terrà a Roccella Jonica dal 25 al 29 giugno prossimo.

lunedì 21 aprile 2014

CHIARA E MARTINA SUL PODIO DI "TI LASCIO UNA CANZONE"


Con la canzone "Pensieri e Parole" scritta da Mogol e portata al successo negli anni 80 da Lucio Battisti, le gemelline Chiara e Martina Scarpari di Varapodio (RC) si sono classificate al terzo posto nella finalissima di sabato scorso della 7° edizione di "Ti lascio una canzone" di Raiuno presentato da Antonella Clerici.

La vittoria è andata al duo lirico composto da Federica Falzon e Vincenzo Carnì che ha portato in gara la canzone "Un amore cosi grande". Al secondo posto invece è arrivato il brano A Te, interpretato dal rapper Maurizio Lipoli.

La finale, vista da poco più di 4 milioni di spettatori, ha visto la presenza di Beppe Fiorello, Kid Creole & the Coconuts, Ricky Memphis, Emilio Solfrizzi e Max Tortora, l’illusionista Gaetano Triggiano e la Banda dell’Arma dei Carabinieri.

Grande festa per il paesino di Varapodio ma anche per l'intera Calabria che ha sostenuto con il televoto le bravissime gemelline che hanno fatto emozionare con le loro interpretazioni tutta l'Italia.


IL RICORDO DI GIOVANNI CERTOMA' DI SANTA MAMMA ELENA

"Una Storia lunga una notte..."

Quella notte mi hai rivelato il volto di
Cristo.
Quante cose mi hai raccontato e quanta
luce proveniva dai tuoi occhi......
dei tuoi amati figli: Pina, Antonella e Pasquale,
che andava coccolato perchè era il più
"piccolino"; figli a cui hai donato la tua vita
ed il tuo essere semplice, umile e caritatevole;
e loro hanno assorbito tutto ciò.

Del tuo Amore di una vita, Nicola: come
sapeva realizzare lui i caminetti e i forni
a legna, nessuno; "no battia nuiju", mi
ha detto.

Dei tuoi fratelli, Pino, il piccolo, che aveva
tanto bisogno di affetto e di Teresa, quella
sorella a cui un forte affetto ti legava.

Una vita raccontata in una notte...
Mi hai ricordato e svelato tutti i segreti di
come si prepara il pane, con quel forno a
legna che tu usavi con un'abilità unica:
pe' mija era comu nu' giocattulu", dicevi.

E' stata una lunga notte...
abbiamo parlato ininterrottamente fino al
alle 2:00 e poi, dopo una breve pausa di
sonno, abbiamo ricominciato fino al mattino

Per Te ero come un figlio, e per me sei stata
una mamma. Ci legava molto la religione,
la Chiesa, la Fede.

In quella lunga notte, tutto quanto mi hai
raccontato, ho scolpito nella mia memoria.

Il forno ritorneremo a farlo funzionare, e
diventerà il tuo forno: "Il forno di Mamma
Elena". E sfornerà il pane per tutti quelli
che ne avranno bisogno, gratuitamente.

Perchè questo è il tuo testamento spirituale:
Fede, Speranza, Carità.

La tua vita è stata tutta sulla strada della
Fede, della Speranza, della Carità;
donazione totale a Dio e verso il Prossimo.
E noi, i tuoi figli, ci doneremo al servizio
di tutti coloro che avranno bisogno.

Ecco perchè ci sei e sei accanto a noi ora
e soprattutto dopo.

"Lodate sempre il Signore"
mi hai detto in quella lunga notte.

Un bacio prolungato ed una carezza
infinita, Santa Mamma Elena.
                                              
Giovanni Certomà

Pregate Santa Mamma Elena quando siete nella sofferenza, nel dolore, nelle difficoltà, Lei vi ascolterà, allevierà le vostre pene e vi darà forza e vi segnerà la strada con la luce della sua santità.

LE EMOZIONI DELLA 'NCRINATA DI PASQUA

Forse non sarà stata la Confrontata con la più numerosa partecipazione di pubblico ma è stato come sempre un rito suggestivo e fra quelli emotivamente più coinvolgenti per i roccellesi, in particolare per coloro che ritornano "al paese" per le festività di Pasqua e amano rivivere quei momenti che maggiormente uniscono ed emozionano la nostra Comunità.

E' davvero una gioia vedere nell'insieme dei cittadini, i nostri concittadini che ormai hanno impostato la loro vita altrove ma che continuano a mantenere parte del loro cuore costantemente su Roccella, paese che li ha cresciuti e in cui custodiscono gli affetti più cari e i ricordi più belli della loro giovinezza.

A loro, in questa giornata, va il nostro particolare augurio affinché le emozioni della Pasqua, anche attraverso queste meravigliose tradizioni, li accompagnino con fierezza in ogni luogo ritorneranno fra qualche giorno ad "operare", sicuri che saranno sempre accompagnati nel cammino della loro vita dall'orgoglio e dall'amore che hanno verso le loro radici di appartenenza.

Un'altra bella immagine della funzione più suggestiva della Pasqua, è quella dei tantissimi bambini vestiti a festa che, con la gioia del cuore espressa dal loro luminoso e innocente viso, fanno a gara per baciare le bellissime statue e rivolgere la loro preghierina che non sanno bene per chi ma che sanno bene che il Signore li ascolta.

Permettetemi infine di fare un ringraziamento ai nostri parroci, padre Francesco e Don Giuseppe, e a tutte le "sante" persone che hanno collaborato con loro, che sicuramente saranno stanchissimi dopo questa tre giorni intensa di funzioni religiose e tante preparazioni per il Triduo pasquale.
E all'Arciconfraternita di San Giuseppe che, seppur col cuore triste per la perdita della cara consorella Elena Sangregorio, mamma adorata del vicepriore, ha condotto l'esecuzione della 'Ncrinata in maniera eccellente, regalando una nuova e immensa emozione alla "prima volta" da svelatore della Madonna al confratello Gianluca Cartolano.

Per chi ha partecipato, l'augurio è che questo giorno sia fra quelli più belli della vostra vita, e che di questi giorni possiate vivere tanti e tanti ancora. A tutti ancora buona Pasqua!!!

domenica 20 aprile 2014

TUTTO PRONTO PER LA 'NCRINATA DI PASQUA

Nel porgere a tutti i lettori i miei più affettuosi auguri per una serena Pasqua con tutti i vostri familiari e i vostri cari, annuncio il tradizionale e suggestivo rito della Confrontata che si terrà come ogni anno in largo San Giuseppe dopo la Santa Messa della Matrice delle ore 10.

Quest'anno, finalmente, grazie al buon cuore di padre Francesco Carlino che si è adoperato a risolvere lo stato di precarietà della statua del Cristo Risorto con un restauro attento e particolareggiato, la 'Ncrinata si svolgerà nella piena efficienza delle tre statue e con il sempre puntuale impegno e la devozione dell'Arciconfraternita di San Giuseppe.

La funzione di quest'anno vedrà un'altra piacevole novità  (importante per l'Arciconfraternita di San Giuseppe ma non percepibile agli spettatori) che scopriremo e renderemo noto solo dopo la Confrontata.

Seguirà la Processione che si concluderà con la corsa di San Giovanni, del Cristo e della Madonna sul Sagrato della Chiesa Matrice.

Tantissimi auguri di cuore a tutti!!!



Le foto sono due meravigliose cartoline composte ed inviateci dal sempre affezionato amico Enzo Scali che non perde mai occasione di valorizzare con la sua arte e il suo talento le più belle manifestazioni roccellesi.

sabato 19 aprile 2014

SOLO I ROCCELLESI POSSONO FAR "ARRESTARE" QUESTI FURTI!!!

La deliberazione di Giunta. E' visibile a tutti l'assenza
del Vicesindaco Sisinio Zito e dell'assessore Vittorio Zito,
soci fondatori della Fondazione Rumori Mediterranei.
Proprio sul filo di lana è stato commesso l'ennesimo furto della legislatura quindicennale Zito! Quaranta giorni prima del voto, infatti, le amministrazioni uscenti non possono deliberare contributi da assegnare a Enti o Associazioni. Questa regola è entrata in vigore dal 15 Aprile. L'8 aprile la Giunta Comunale si è riunita in seduta con il segretario comunale per deliberare la liquidazione immediata di un acconto del 50% del contributo di 10 mila euro assegnato per le attività del festival jazz.

In buona sostanza il vicesindaco e presidente dell'Associazione Culturale Jonica, in chiaro e dimostrato conflitto di interessi (altrimenti perché mai quando la Giunta Comunale delibera a favore di questi contributi sono assenti sia zio che nipote???) si è creato, da anni, un un capitolo del bilancio (n.2082) nel quale vengono stanziati 10 mila euro che dalle tasche dei cittadini passano alle tasche del senatore Sisinio Zito.

La Delibera di Giunta con cui viene concesso
l'anticipo del 50% del contributo di 10 mila euro
per l'organizzazione del festival jazz 2014.
Quest'anno, per il secondo anno, di questi 10 mila euro, con largo anticipo rispetto all'organizzazione del festival jazz, viene richiesta l'anticipazione di 5 mila euro, operazione che viene compiuta giusto in tempo per eludere il periodo del blocco delle erogazioni.
E mentre aziende e associazioni aspettano di essere liquidate per forniture e prestazioni già da tempo fatturate al comune, il vicesindaco invece s'intasca in quattro e quattr'otto 5 mila euro senza nessuna fatturazione e rendicontazione come se niente fosse e nel massimo silenzio!!!

Un autentico furto che avviene ogni anno in maniera selvaggia e senza scrupoli, alla faccia di tutti i roccellesi chiamati a sversare sudore e sangue per le astronomiche tasse sulla casa e sulla spazzatura e alla faccia di chi non ce l'ha fatta a pagare e fra qualche mese gli verrà stretto ancora di più il cappio al collo con la notifica della cartella "pazza" con l'aggiunta di penale e mora. E alla faccia pure di un bilancio comunale al collasso a causa della loro allegra gestione basata sugli sperperi per curare i loro clientelismi.

Un prelievo, questo dei diecimila euro per il jazz, ch'è un'operazione truffaldina e scorretta oltre che indegna per almeno altri due motivi. La prima è che questa concessione risulta essere proposta e prelevata dai capitoli di bilancio riservati alle politiche sociali..

Il parere dell'Ufficio Politiche Sociali
Chiamasi politiche sociali quelle attività svolte da un'amministrazione comunale per garantire il benessere di ciascun singolo cittadino senza distinzione alcuna, pertanto affrontano problemi che hanno come obiettivo quello di migliorare le condizioni di vita di tutte le persone  L’obiettivo delle politiche sociali è quello di proteggere, tutelare e preservare i cittadini dai rischi sociali cioè da eventuali eventi che incidano negativamente sul star bene del cittadino (povertà, disoccupazione, analfabetismo, malattia, disabilità …).
Queste sono le politiche sociali che si affrontano in tutti i paesi civili. A Roccella Jonica, invece, le politiche sociali sono solo ed esclusivamente i 10 mila euro del jazz!!!

La seconda situazione, ancora più anomala e misteriosa, richiama alla responsabilità, oltre che della Giunta completamente persuasa e succube, anche di alcuni professionisti  del Comune di Roccella che hanno dato parere favorevole su questa richiesta per nulla trasparente.

Il parere dell'Ufficio ragioneria.
Si tratta del fatto che quest'anno, a differenza degli anni precedenti, la richiesta di contributo è pervenuta al Comune su richiesta della Fondazione Rumori mediterranei e non più dall'Associazione Culturale Jonica.
Possibile che nessuno dei funzionari comunali si è posto il problema di verificare il perché l'ACJ ha avuto la necessità di presentare richiesta con la sua "costola" e quindi con questa fantomatica "Fondazione"?
Possibile che dopo tutte le voci sempre più incessanti che girano nel paese (e non solo) del grosso indebitamento dell'Associazione Culturale Jonica nei confronti di Equitalia, nessuno ha posto un veto facendo finta di non intendere il bleffe dell'operazione?

Eppure gli attenti amici di "Roccella 365" avevano ben documentato e messo sull'avviso un po' tutti all'indomani dello scandalo di quest'estate con il prestito dei 138 mila euro concesso dal Comune all'associazione del vicesindaco.
Costarella & C. cosi avvertivano:
Durante il Consiglio Comunale, il “Vice” Sindaco Sisinio Zito, presidente dell’Associazione Culturale Jonica Onlus, in conclamata posizione di conflitto di interessi, ha avuto anche l’ardire di accusare la Regione Calabria di complotto contro il Festival Jazz quando, l’asserita colpa, che in verità costituisce merito, che ha avuto nel caso di specie la Regione Calabria, è stata quella di applicare la Legge, che impone la verifica di assenza di debiti presso Equitalia in capo ad un soggetto beneficiario prima dell’erogazione di soldi pubblici. A questo punto chiediamo con forza che il Comune di Roccella Jonica, considerato che oltre a soggetto anticipatore di somme è anche soggetto erogatore di contributi in favore dell’’Associazione Culturale Jonica Onlus, imponga a questa la presentazione dei bilanci e del DURC (ovvero la verifica di debiti nei confronti dell’Erario), di albergatori, di artisti e del personale che ha lavorato negli anni passati.

Penso che qui i cittadini devono avere il coraggio di bloccare questi soprusi e furti anche se sono sempre più convinto che la magistratura non rimarrà a guardare e si sta già muovendo...

CORDOGLIO NELL'ARCICONFRATERNITA DI SAN GIUSEPPE PER LA PERDITA DELLA CONSORELLA ELENA SANGREGORIO

Mercoledì scorso è venuta a mancare all'Ospedale di Bergamo in seguito a una grave malattia la signora Elena Sangregorio, mamma e nonna esemplare oltre che persona nutrita da forti sentimenti di umanità e fede.

Faceva parte da tantissimi anni dell'Arciconfraternita di San Giuseppe; il figlio Pasquale Mammone è l'attuale Vice priore della Congrega roccellese oltre che punto di riferimento del numeroso gruppo dei giovani confratelli e consorelle.

Porgiamo le nostre più sentite condoglianze partecipando con grande cordoglio al dolore di tutta la famiglia.

I funerali si terranno domani, giorno di Pasqua, alle ore 16,00 nella Chiesa Matrice.

SOSPESA LA PUBBLICAZIONE DE "L'ORA DELLA CALABRIA"

Nota del Direttore Luciano Regolo.

Purtroppo per la seconda volta in appena quattro mesi di lavoro giornalistico in Calabria devo pubblicamente denunciare un episodio grave ai danni della libertà di stampa, ma in questo caso anche contro l'esercizio dei diritti sindacali che colpisce la redazione dell'Ora e il sottoscritto. Essendo stati ieri proclamati tre giorni di sciopero per l'imminente rischio che la testata finisca in mano dello stampatore Umberto De Rose, principale creditore della C&C la casa che ci edita, lo stesso che la notte tra il 18 e il 19 febbraio faceva pressioni sull'editore perché mi spingesse a togliere la notizia relativa all'apertura di un'inchiesta giudiziaria sul figlio del senatore Gentile e annunciò poi un blocco delle rotative che impedì l'uscita del giornale, episodio per cui è indagato per "violenza privata" dalla Procura di Cosenza, il liquidatore, dott. Giuseppe Bilotta, ha annunciato via e-mail, alle 18.28 odierne, la cessazione delle pubblicazioni dell'Ora.
 
Tale gesto improvviso, sulla base di spiegazioni pretestuose, quale la necessità di non gravare con ulteriori spese di stampa il bilancio (nei tre giorni di sciopero non si sarebbe comunque andati in stampa), si configura come una ritorsione inaccettabile specialmente perché sia il Cdr sia il sottoscritto nel numero oggi in edicola avevamo destato la pubblica attenzione su alcuni aspetti poco chiari nelle modalità e nelle procedure di liquidazione stessa. Tale convincimento è suffragato anche dal fatto che il liquidatore, con scelta "totalitaria", annuncia anche la cessazione dell'attività online che non ha e non può avere alcun costo giornaliero sensibile ai fini del bilancio. Una scelta quindi solo dovuta alla volontà di mettere i bavagli alla redazione e al direttore dell'Ora.
 
Faccio notare altresì che meno di 24 ore prima, alle 20.01 di ieri, dell'e-mail che tacita l'Ora e il nostro sito, lo stesso Bilotta rassicurava l'intera redazione con una e-mail di cui ciascuno di noi conserva copia in cui annunciava che l'azienda avrebbe provveduto a pagare le spettanze dovute. Quindi, da un punto di vista contabile, non sollevava affatto il problema costituito dal costo del prosieguo delle pubblicazioni, che evidentemente è stato pretestuosamente tirato in ballo solo dopo la nostra protesta. 
 
Devo inoltre annunciare che questo non è il primo grave episodio registrato. La sera del 7 aprile, infatti, poiché il giorno prima il Cdr aveva pubblicato un proprio comunicato sul giornale dichiarando lo stato di agitazione sempre per la situazione oscura sul futuro della testata, avendolo io cercato al telefono mi disse che avrebbe interrotto le pubblicazioni poiché il sindacato aveva "osato" indire una protesta. Mi chiese anzi di annunciare questa sua decisione a tutti i miei colleghi, cosa che io feci. Quando si stava elevando la nostra protesta congiunta, venne in redazione l'ex editore, Alfredo Citrigno, chiedendo la comprensione dei colleghi e spiegando che il dott, Bilotta non sarebbe aduso alle relazioni sindacali e che era stato commesso un errore, annunciando infine l'annullamento della decisione ritorsiva.
 
Ma evidentemente non si trattava di mancanza di esperienza, c'è proprio la precisa volontà di impedire ogni replica e ogni attenzione su quanto si sta consumando ai danni di questa testata e di chi ci lavora, in spregio anche alle forme più elementari di rispetto, oltre che a diritti costituzionalmente garantiti, e ledendo la stessa dignità personale e professionale dei giornalisti, con metodi che ricordano quelli dittatoriali-ritorsivi del totalitarismo. Chiedo l'aiuto di tutti i colleghi calabresi e della stampa nazionale affinché ci sostengano in questa altra pagina oscura nel giornalismo di questa regione.
 
Luciano Regolo
direttore dell'Ora della Calabria

venerdì 18 aprile 2014

I DUE "MIMMO" CHE RIPORTERANNO LA DEMOCRAZIA A ROCCELLA JONICA



Nicola Ursino ha immortalato i "due Mimmo" al termine dell'assemblea del Partito Democratico di Roccella Jonica di martedì scorso che ha ufficializzato a tutti gli iscritti la candidatura a sindaco dell'avv. Mimmo Circosta della lista "Roccella bene comune".

Nel corso dell'assemblea l'on. Mimmo Bova, segretario del Circolo Democratico e l'avv. Mimmo Circosta hanno presentato a tutti gli iscritti anche i candidati a consigliere comunale designati dal Partito: Vanessa Riitano, Patrizia Suraci, Nicola Ursino e Nicola Iervasi.

LA STRAORDINARIA CORNICE DEL "COENA DOMINI" IN CHIESA MATRICE

Ci complimentiamo vivamente per la creatività di padre Francesco Carlino e di tutti i suoi bravissimi "angeli" che collaborano con il nostro parroco per la preparazione delle più belle e artistiche funzioni religiose nella cattedrale di San Nicola di Bari di Roccella.

E' grazie a loro che le Festività più importanti dell'anno diventano suggestive, affascinano e coinvolgono tutti fedeli, anche i più piccoli. E' il caso della Nascita di Gesù come per l'Infiorata del Corpus Domini e come per l'Ultima Cena del Giovedì Santo.

Ieri sera infatti nella Chiesa Matrice in occasione della Santa Messa in "Coena Domini" delle ore 19,00 l'Altare è stato realizzato con delle straordinarie creazioni floreali con intorno la rappresentazione del Cenacolo di Gesù. Una  meravigliosa cornice che ha reso sicuramente più coinvolgente e suggestiva la Celebrazione Eucaristica dell'Ultima Cena di Gesù.

Complimenti ancora e auguri di Buona Pasqua!!!


Il Collettivo di Musicisti della Locride (Mulo) entusiasma il pubblico

Grande entusiasmo per Francesco Loccisano, Fabio Macagnino, Mujura e QuartAumentata per la prima volta insieme, sotto la sigla Collettivo Mulo, martedì scorso, sul palco del Piccolo Teatro di Roccella Ionica (RC). Il collettivo di Musicisti della Locride, tra differenze e affinità, propone un cammino all’insegna della condivisione artistica che ha già conquistato il numeroso pubblico presente.

I progetti musicali di Loccisano, Macagnino, Mujura e QuartAumentata hanno seguito percorsi paralleli senza mai incontrarsi davvero, se non in sporadiche occasioni, come invece accade ora. «Questo vuole essere l’inizio di percorso che porterà a un dialogo sempre più fitto tra gli artisti che condividono non solo un territorio, ma un’idea di arte, una visione del mondo!» hanno detto i musicisti.

Loccisano con la magia della sua chitarra battente ha aperto un concerto dalle molteplici sfumature musicali, in cui si sono alternati il cantautorato folk di Macagnino a quello di Mujura, fino al sound etno-pop dei QuartAumentata. Il loro miglior repertorio rivisitato attraverso le loro differenti esperienze artistiche, in una grande jam session densa di contaminazioni e suggestioni. Per tutta la durata dello spettacolo, Loccisano, Macagnino, Mujura e i Quarta hanno suonato insieme fondendo i loro diversi stili musicali e dando vita a un originale mix di suoni.

Uno spettacolo interamente autoprodotto, che ha visto ospiti Ruggero Malgeri, “Micuicola” e Nino Racco, realizzato con la collaborazione di FM Eventi di Filippo Montalto, le riprese audio di Alessandro Luvarà, le riprese video di Aldo Albanese e Vincenzo Milano, la fotografia di Elio Carrozza, la grafica di Gabriella Maiolo, e Ilenia Caccamo.

UNA PROPOSTA LODEVOLE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Il Meetup M5S Costa dei Gelsomini, in vista delle elezioni europee e comunali del 25 maggio 2014, con formale richiesta scritta sta invitando le amministrazioni comunali del comprensorio a voler procedere ad un pubblico sorteggio, esclusivamente tra i cittadini disoccupati, famiglie monoreddito, iscritti all'apposito Albo, per designare gli scrutatori da assegnare ai seggi elettorali. Medesima iniziativa hanno intrapreso altri meetup della Calabria e della Sicilia.

Anche il Meetup M5S Roccella Jonica, facendo parte del medesimo gruppo di cittadini attivi, ha invitato, in data 16 Aprile 2014, la commissione elettorale del Comune di Roccella Jonica a prendere in considerazione la nostra più che ragionevole proposta, considerando la possibilità di adottare come requisito per la nomina degli scrutatori la condizione di disoccupazione e comunque l’appartenenza ad un nucleo familiare con reddito Isee inferiore ai 10.766,33 euro (criterio per fruire del gratuito patrocinio), oltre a quelli previsti dalla legislazione vigente.

Ci rimettiamo al buon senso della commissione elettorale, sperando in un gioioso accoglimento.

Si noti bene, che questa proposta, non è di unica proprietà del M5S, qualsiasi amministrazione comunale di tutta Italia, di qualsiasi schieramento politico, può avvalersi di tale iniziativa.

In allegato rilasciamo il link per il download del regolamento presentato ai comuni del comprensorio jonico calabro chiamato "Costa dei Gelsomini": https://www.dropbox.com/s/71rzw5esk28t1i2/REGOLAMENTO%20SCRUTATORI.doc 
 
 

giovedì 17 aprile 2014

LE CELEBRAZIONI PASQUALI A ROCCELLA JONICA

I parroci Padre Francesco Carlino e Don Giuseppe Raco, in collaborazione con le associazioni cattoliche, i Comitati Festa, l'Arciconfraternita di San Giuseppe e dei fedeli rinnova il Triduo Pasquale con le seguenti celebrazioni:

Giovedì 17 Aprile - Giovedì Santo:
ore 17,00: Santa Messa in "Coena Domini" presso la Chiesa del Borgo;
ore 18,00: Santa Messa in "Coena Domini" presso la Chiesa della Marina;
ore 19,00: Santa Messa in "Coena Domini" presso la Chiesa Matrice;
ore 21,00: Veglia di preghiera presso l'Altare della Reposizione in Chiesa Marina;
ore 22,30: Veglia di preghiera presso l'Altare della reposizione in Chiesa Matrice.

Venerdì 18 Aprile - Venerdì Santo:
ore 15,00 Solenne Liturgia del Venerdì Santo "In Morte Domini" in chiesa Matrice con la tradizionale chiamata della Madonna Addolorata. Alla fine della paraliturgia Solenne Processione al Calvario con il Cristo Morto e l'Addolorata. Al rientro in chiesa Matrice, avrà luogo la suggestiva liturgia della Sepoltura di Cristo.
Ore 15,00: Solenne Liturgia del Venerdì Santo "In morte Domini" in chiesa Marina.

Sabato 19 aprile - Sabato Santo:
ore 22,30: Solenne Veglia Pasquale "In Resurrectione Domini" in chiesa Marina;
ore 23,00: Solenne Veglia pasquale "in Resurrectione Domini" in chiesa Matrice.

Domenica 20 Aprile - Domenica di Pasqua:
ore 7,00: Santa Messa in chiesa Marina;
ore 8,00: Santa Messa al Borgo;
ore 10,00: Santa Messa in chiesa Marina;
ore 10,00: Santa Messa in chiesa Matrice a cui farà seguito il tradizionale rito della " 'Ncrinata " con suggestiva Processione per le vie del paese.
ore 18,30: Santa Messa di chiusura del Sacro Triduo Pasquale.

mercoledì 16 aprile 2014

OGGI ASSEMBLEA DEL PARTITO DEMOCRATICO CON IL CANDIDATO A SINDACO DOMENICO CIRCOSTA

Questa sera il Circolo Democratico di Roccella Jonica si riunirà in assemblea con tutti i suoi iscritti per la presentazione ufficiale dell'Avv. Mimmo Circosta come candidato a sindaco della lista "Roccella bene comune".

Nel corso dell'assemblea il segretario del Circolo Mimmo Bova insieme all'avv. Giuseppe Simone resoconteranno il lavoro svolto dal direttivo e presenteranno ufficialmente il simbolo della lista "Roccella bene comune", creato da Nicola Ursino, uno dei più giovani e intraprendenti iscritti al Partito Democratico di Roccella, simbolo elaborato con l'apporto degli altri rappresentanti delle associazioni e della società civile che fanno parte della straordinaria famiglia che ha condiviso insieme l'ambizioso progetto che ha come principi fondamentali i valori della democrazia, della trasparenza e della partecipazione, da anni ormai calpestati e sotterrati nella cittadina di Roccella Jonica.

Nel corso dell'assemblea l'avv. Circosta presenterà la lista dei candidati a consigliere comunale.

La straordinaria fotografia dal titolo "mascherati si, imbavagliato no" che ha girato ed incuriosito tutti gli amici roccellesi sparsi nel mondo. Si è trattato dell'ultima assemblea del Circolo Democratico di Roccella Jonica che ha segnato il ritorno "in campo" del segretario on. Domenico Bova dopo il delicato intervento chirurgico subìto.

martedì 15 aprile 2014

TANTI AUGURI A MASTRO VINCENZO SCALI PER IL SUO 104ESIMO COMPLEANNO!

Oggi, 15 aprile, l'arzillo nonnino di Roccella Vincenzo Scali compie 104 anni. Nel formulare i nostri più affettuosi auguri comunichiamo che la festa in piazza in suo onore (come per gli ultimi 3 anni) organizzata da un Comitato spontaneo di cittadini e commercianti e da Saro Bella e il suo staff, si terrà Domenica 27 Aprile, considerato che questa Domenica, successiva al giorno del suo compleanno, c'è la Santa Pasqua.
 
Invitiamo tutti i cittadini roccellesi che domani incontreranno Vincenzo Scali in giro per il nostro paese a formulargli gli auguri.

Francesco Loccisano, Fabio Macagnino, Mujura e QuartAumentata per la prima volta insieme in “Mulo”, Musicisti della Locride

Francesco Loccisano-
Francesco Loccisano, Fabio Macagnino, Mujura e QuartAumentata per la prima volta insieme in un’unica grande serata. Un’imperdibile jam session. Sotto un’unica sigla: Collettivo “Mulo”, Musicisti della Locride, che, tra differenze e affinità, scelgono la formula della condivisione, martedì 15 aprile 2014, alle 21.30, sul palco del Piccolo Teatro di Roccella Ionica (RC).
 
I Quartaumentata
«La Locride negli ultimi quindici anni ha vissuto un fermento musicale che ha dei caratteri ben definiti. I vari progetti hanno sempre seguito un percorso parallelo. Sebbene si siano condizionati, condividendo formule e finalità, non si sono mai incontrati, probabilmente perché ancora stavano definendo la propria espressione artistica – dicono i musicisti -.
 
In questo momento esiste una formula che ha diverse manifestazioni, sia in Italia che all’estero, che rende automatico e naturale questo nostro incontro. Un inizio che porterà alla comunicazione sempre più fitta gli artisti che condividono non solo un territorio, ma un’idea di arte, una visione del mondo!».
 
Uno spettacolo autoprodotto che vedrà ospiti della serata Ruggero Malgeri, “Micuicola”, Nino Racco. Con la collaborazione tecnica di FM Eventi, Alessandro Luverà, Aldo Albanese, Elio Carrozza, Gabriella Maiolo, Ilenia Caccamo.

lunedì 14 aprile 2014

CHE GRANDE CONQUISTA! NON SIAMO PIU' DA TERZO MONDO.

Giorno di mercato, martedì 8, faccio shopping come tanti altri compaesani e, tra l’altro, lo sguardo mi cade su un manifestino formato A4 di colore giallo, affisso su di un palo di cemento dell’Enel, a cura dell’Amministrazione Comunale e firmato dall’assessore Ursino con il quale comunica ai commercianti che da giorno 1 Aprile potranno andare a fare i loro bisogni corporali  nei wc del Circolo di Tennis.

Subito ho pensato al solito scherzo del primo di Aprile, poi mi sono vergognato, si mi sono vergognato  come roccellese di ascoltare i vari commenti dei commercianti e di continuare ad assistere alle bassezze che questa Amministrazione  assiduamente propina ai cittadini.  

Una domanda mi sorge spontanea, come mai l’Amministrazione Comunale si accorge solo due mesi prima delle elezioni comunali  che ne i commercianti ne i frequentatori dello stesso hanno il “rubinetto” che possono aprire e chiudere quando vogliono, ci sono voluti 20 anni di ricerca per attenuare, in parte, questo “handicap di civiltà”?

                                                                       Claudio Belcastro    Movimento Sociale- Fiamma Tricolore                                                                                                                  

 
P.s.: Visto che si è parlato di mercato settimanale lasciate riferire al gestore di questo blog che, tanto per cambiare, A Roccella Jonica i commercianti ambulanti del mercato pagano il posteggio a tariffe  superiori rispetto a tutti gli altri paesi in cui gli stessi ambulanti lavorano, nonostante il giro di affari, invece, è molto ma molto inferiore.

IN OSPEDALE COME A CASA. IL PROGETTO DI TRENTA ORE PER LA VITA PER L'OSPEDALE ANNUNZIATA DI COSENZA.

L'iniziativa, promossa da Trenta Ore per la Vita, l'Associazione Gianmarco De Maria (AGDM) e l'Azienda ospedaliera di Cosenza, è finalizzata alla ristrutturazione del Reparto di pediatria e oncoematologia pediatrica dell'Ospedale Annunziata di Cosenza
 
 
 
Il comandante Monoriti insieme alla
figlia Lucia
Dopo anni di grande lavoro silenzioso, al servizio dei bambini malati di tumore di ogni angolo della Calabria, finalmente la RAI si occupa del Polo di eccellenza sanitaria, l'Ospedale Annunziata di Cosenza, diretto magistralmente dal dott. Domenico Sperli', a cui io, e molti altri padri come me, devono molto. Grazie dottore. Grazie dal profondo del cuore a Lei ed ai suoi giovani e brillanti collaboratori (medici e paramedici) per tutto quanto avete fatto per la mia piccola Lucia...
Sostieni anche tu TRENTA ORE PER LA VITA con un sms al 45508 perché un sogno diventi realtà...

Ho voluto aprire con la toccante testimonianza del Comandante Provinciale della Polizia Municipale, il roccellese Agostino Monoriti, per riferire di un progetto importantissimo e dall'enorme utilità promosso da Trenta Ore per la Vita a favore dell'Ospedale Annunziata di Cosenza.

Il progetto nato dall'associazione Gianmarco De Maria ha l'obiettivo di prendersi cura di ogni bambino che, per un motivo qualsiasi, si trova a trascorrere un periodo più o meno lungo della sua vita, ospite dei reparti pediatrici dell’Ospedale “Annunziata” di Cosenza, impegnandosi affinché il reparto sia in grado di accogliere “nel modo migliore possibile” ogni piccolo ospite, donandogli quanto di meglio si possa offrire nel campo dell’accoglienza e dell’assistenza. A tal fine l’Associazione AGDM ha chiesto l’aiuto di Trenta Ore per la Vita per restaurare il Reparto materno infantile dell’Azienda Ospedaliera “Annunziata” di Cosenza.

"E' nostra intenzione - ha spiegato Franco De Maria, il papà del piccolo Gianmarco che non ha vinto la battaglia contro la leucemia e che è volato in cielo il 17 settembre del 2000 - che questo progetto abbia un effetto domino per far sì che tutta la sanità diventi fiore all'occhiello del nostro paese. I nostri bambini hanno il diritto ad essere curati, con accanto i genitori". Domenico Sperlì è d'accordo: "Il nostro lavoro non è indirizzato solo alle cure fisiche, ma anche psicologiche".

domenica 13 aprile 2014

ANCHE ROCCELLA, PURTROPPO, HA LA SUA DISCARICA A CIELO APERTO

Sembra non finire più il "calvario" che sta vivendo la contrada Bosco Catalano. Quella che fino a qualche anno fa era una delle contrade più popolate e caratteristiche di Roccella Jonica, grazie anche ad una associazione che ha lavorato per anni per la valorizzazione di questa zona, dopo aver scoperto la contaminazione dell'acqua da tracce di arsenico di molto superiore alla norma e di conseguenza il divieto di uso per fini domestici (anche i rubinetti delle fontanelle pubbliche sono state tolte), il Bosco Catalano è diventato pian piano la contrada più abbandonata e disastrata di Roccella.

E' l'ennesima riprova che finchè si interessano singoli privati o associazioni a promuovere iniziative per il bene del paese allora tutti ne beneficiamo, altrimenti non si muove una foglia, anzi ci si dimentica completamente!

I cumuli di spazzatura sulla strada del Bosco Catalano.
Ed è proprio al Bosco Catalano dove risiedono non molte famiglie ma dove molte altre, invece, hanno appezzamenti terrieri coltivati soprattutto in vigneti (il vino del Bosco Catalano è stato per anni rinomato per il suo sapore intenso considerato che "lassù" il sole attecchisce nell'uva dall'alba al tramonto), che si trova questa discarica a cielo aperto che documentiamo attraverso la foto.

Siamo proprio in prossimità della curva dopo il lungo rettilineo; ai bordi della strada sono posizionati i cassonetti dei rifiuti della differenziata, ma tutti sono stracolmi di spazzatura di ogni tipo fino all'inverosimile. E, oltre alle buste di ogni tipo, anche materiali ingombranti.
Qui siamo di fronte a un caso di inciviltà e un caso di inadempienza del servizio.

E' difficile immaginare che dieci famiglie residenti al Bosco Catalano possano produrre cosi tanta spazzatura; qui invece siamo di fronte a molti cittadini che dal centro abitato portano i loro rifiuti indifferenziati al Bosco, facendo un doppio "sbaglio", primo non facendo adeguatamente la differenziata e secondo abbandonando le buste in un luogo non a loro assegnato invece di utilizzare l'isola ecologica. A tutto ciò registriamo pure tantissime buste disseminate lungo la strada che porta al Bosco che i soliti maleducati gettano dai finestrini delle macchine!!!


Il fondo stradale del Bosco Catalano disseminato di buche
e voragini.
Accanto a questa diseducazione di pochi cittadini c'è anche il disservizio da parte del Comune che non provvede alla raccolta dei rifiuti nei tempi giusti: passa il martedì, passa il sabato, per una, due e anche tre settimane senza che nessun automezzo vada ad effettuare la raccolta in quella zona.
Simile situazione si verifica costantemente anche in C.da Maria laddove sono posizionati i cassonetti dei rifiuti.

Forse è a causa del disservizio fornito dal Comune che si evita di impiantare in quel posto delle telecamere che potrebbero riprendere  eventuali persone che non usano un comportamento consono per una buona raccolta differenziata e, quindi, redarguire.

Ma, come se ciò non bastasse - acqua all'arsenico e montagne di spazzatura - il Bosco Catalano ha un altro triste problema e cioè quello di essere attraversato da una strada con un fondo completamente sbriciolato con la presenza di buche anche di grosse proporzioni. In questo caso l'inciviltà non è proprio dei cittadini!!!

Davvero peccato che, spentosi l'entusiasmo dell'associazione Bosco Catalano anche per via della non potabilità dell'acqua, la Contrada, che qualcuno accostava alla bellezze delle dolci e verdi colline toscane, oggi sia fra le più sporche, impercorribile e abbandonate del nostro paese.

Roccella, l’ex ministro Passera: “Investire sulle infrastrutture”

L’ex ministro Corrado Passera è intervenuto oggi pomeriggio a una manifestazione a Roccella Jonica, durante una tappa del viaggio di "Italia Unica" che, da oltre un mese, sta attraversando lo Stivale.

Passera ha sostenuto la necessità di "grandi investimenti sulle infrastrutture, a cominciare da porti e ferrovie, concentrando un utilizzo consapevole dei fondi strutturali europei per realizzare poche opere di grande respiro e per rendere il Mezzogiorno il centro logistico del Mediterraneo".

"Gioia Tauro, per esempio - ha continuato - per dare vero valore al territorio non deve limitarsi al trasbordo delle merci e dev’essere collegata con ferrovie efficienti e all’altro porto strategico del Sud, Taranto, per compiere un vero e proprio salto di qualità. Gli incontri durante il viaggio hanno arricchito ulteriormente il nostro piano di soluzioni per il Paese. Presenteremo circa 200 proposte a giugno quando avvieremo il processo fondativo del movimento politico".

venerdì 11 aprile 2014

TELEMIA ARRIVA A REGGIO CALABRIA.

Telemia, emittente televisiva della Locride, completa il proprio bacino d'utenza, che comprende l'intera regione Calabria, con l'irradiazione del proprio segnale sulla citta' dello stretto.

Arriva dopo Catanzaro e Cosenza anche Reggio Calabria. "L'emittente - spiega una nota - che trasmette da 20 anni da Roccella Jonica ed oggi conta un organico di 11 persone alle proprie dipendenze di cui 6 giornalisti, a parte i collaboratori esterni, vanta una programmazione di tutto rispetto che viene autoprodotta al 100%.

Una tv informativa, Telemia, che e' molto conosciuta sul territorio per le dirette esterne con la propria regia mobile, per i telegiornali, per rubriche come Lineaperta, Finalmente e' domenica, Radici e Tuttincampo.

Telemia - continua la nota - nella passata stagione era stata rilevata dall'Auditel rivelando ascolti strabilianti, in alcune fasce orarie era stata classificata la seconda emittente nella regione. Oggi si avvale anche di un sito internet molto cliccato ed uno streaming video high performance che permette all'emittente di essere seguita in tutto il mondo in alta qualita' raggiungendo contatti che superano duemila visioni simultanee.

Oggi gli abitanti di Reggio Calabria possono riceverla, finalmente, sui propri televisori risintonizzandoli e digitando successivamente il canale 85". (AGI)

OGGI VIA CRUCIS E SANTA MESSA ALLA CHIESA DELLA PIETA'.


Questo pomeriggio le parrocchie roccellesi in collaborazione con le associazioni cattoliche e i Comitati Festa, organizzano la tradizionale Via Crucis con la Processione della Statua di Maria SS. Addolorata.
Appuntamento alle ore 16,00 sul Sagrato della Chiesa di S.Anastasia (Borgo) per poi celebrare la via Crucis per tutte le 14 stazioni fino alla Chiesetta della Pietà (c.da Lacchi). All'arrivo verrà celebrata qui la Santa Messa.

La Via Crucis è un rito cristiano, sia della Chiesa cattolica che della Chiesa anglicana, con cui si ricostruisce e commemora il percorso doloroso di Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota.

Le Stazioni della Via Crucis che sono arrivate a noi come tradizionale sono le seguenti:

1. Gesù è flagellato, deriso e condannato a morte
2. Gesù è caricato della croce
3. Gesù cade per la prima volta
4. Gesù incontra sua Madre
5. Gesù è aiutato a portare la croce da Simone di Cirene
6. Santa Veronica asciuga il volto di Gesù
7. Gesù cade per la seconda volta
8. Gesù ammonisce le donne di Gerusalemme
9. Gesù cade per la terza volta
10. Gesù è spogliato delle vesti
11. Gesù è inchiodato sulla croce
12. Gesù muore in croce
13. Gesù è deposto dalla croce
14. Il corpo di Gesù è deposto nel sepolcro

A volte la Via Crucis viene terminata con una quindicesima stazione, la Risurrezione di Gesù.

giovedì 10 aprile 2014

Nuovo sbarco di immigrati. Guardia Costiera salva 48 migranti

Continuano gli eventi immigrazione lungo le coste della Locride, appena 24 ore dopo l’arrivo di 238 migranti, soccorso da due motovedette della Guardia Costiera e giunti a Roccella Jonica.
Stamattina un’imbarcazione a vela con 48 migranti a bordo è giunta nelle acque antistanti il comune di Riace.
Alle ore 07.00 circa una segnalazione telefonica è arrivata alla Compagnia dei Carabinieri di Roccella Ionica. Immediatamente sono scattati i soccorsi e pochi minuti la segnalazione, la motovedetta CP 321 ha mollato gli ormeggi dal porto di Roccella e, giunta sul posto, ha effettuato il trasbordo dei migranti dalla barca che era ancorata a circa 200 metri dalla battigia.
La motovedetta CP 321 ha portato in salvo i 48 migranti, di cui 34 uomini, 8 donne e 6 bambini di cui uno con età inferiore ad un anno.
Alle ore 08.30 circa i migranti erano già stati sbarcati dalla motovedetta all’interno del Porto delle Grazie e si presentano in buone condizioni di salute. A dare assistenza oltre alle forze di polizia anche le associazioni di volontariato.
Successivamente i migranti sono stati condotti presso la struttura messa a disposizione dal Comune di Roccella Jonica.
L’unità, un imbarcazione a vela di circa 12 metri, su cui hanno viaggiato i migranti è stata condotta in porto dagli uomini della Guardiacostiera e posta sotto sequestro.
Dall'inizio dell'anno questo è il quarto sbarco che si verifica nella cittadina costiera della locride.

IL GRANDE ENTUSIASMO DELL'ASSOCIAZIONE "ROCCELLATTIVA"

"Associazione fondata il 16 Marzo 2014 con lo scopo di promuovere le politiche giovanili, di rendere il giovane parte integrante della società attiva. L'Associazione vuole che il Giovane si renda protagonista perché crede che non sia solo il futuro ma soprattutto il presente." Questa la presentazione sul social facebook del gruppo "RoccellAttiva"  giovani per i giovani (già quasi 500 iscritti), presieduto dalla presidente Martina Rogolino e di cui fanno parto 11 soci fondatori, tutti sotto i 25 anni.

L'ultima associazione nata per ordine di tempo a Roccella Jonica di un quadro associativo molto ampio (il nostro paese infatti si è sempre distinto per l'alto numero di associazioni di ogni genere, ricreative, culturali, sportive, ecc.), parte con molto entusiasmo.
I ragazzi, in generale, sono un fiume di energia presi singolarmente, immaginiamo quando si mettono insieme sulle stesse finalità... si mangerebbero il mondo!!!

La presidente di RoccellAttiva giovani per i giovani,
Martina Rogolino.
Per il momento i giovani di "RoccellAttiva" sono partiti "mangiandosi" Roccella: appena fondati infatti si sono presentati alla stampa e in Comune facendo conoscere appunto le loro finalità: "Ci siamo resi conto - afferma la giovane presidente - che a Roccella mancava un punto di riferimento per i giovani dal punto di vista politico, culturale e sociale. La nostra è un'associazione autonoma che intende diventare un fulcro per i giovani che vorremmo coinvolgere in diverse iniziative volte all'interesse della collettività e alla promozione del nostro paese".

Ed eccoli appena nati già subito in azione nella giornata ecologica del 30 marzo scorso a pulire un tratto di lungomare insieme ad altre associazioni come l'Agesci, l'Azione Cattolica, l'associazione "La formica" e il gruppo micologico "N. Capitò".

"La partecipazione a giornate come queste - riferisce il vicepresidente Giuseppe Furfaro - sono quel motore che dovrebbe attivare la coscienza sociale. Speriamo che queste giornate si possano ripetere con il contributo sempre maggiore di associazioni e cittadini, magari con cadenza mensile, in vista della stagione estiva". "Noi viviamo in questo posto - continua a ruota la giovane Martina Rogolino - scendiamo a mare in questa spiaggia e quindi siamo felici di partecipare a questa giornata e aiutare il nostro paese a migliorare".

Un momento della giornata ecologica del 30 marzo scorso "Save the beach"
Al termine della mattinata ecologica i giovani di "RoccellAttiva" hanno avuto l'intuito di far compilare un questionario a tutti i partecipanti con cui hanno chiesto cosa pensano che possa mancare a Roccella in merito alle politiche giovanili.

A leggere gli obiettivi e a vedere in azione questi ragazzi mi viene un filo di emozione perché mi ricordano gli inizi dell'associazione "Giovaninsieme '93" che per dieci anni non si è mai stancata di proporre e partecipare a tutte le iniziative possibili ed immaginabili in un crescendo di esperienza e competenza; associazione che ha forgiato l'educazione e la crescita di tantissimi giovani secondo i sani principi del sacrificio, della partecipazione attiva alla vita del paese e al rispetto reciproco.

L'augurio a "RoccellAttiva" è che possa crescere e maturare tante belle idee insieme al nostro paese, allo stesso modo e magari ancor di più della gloriosa associazione "Giovaninsieme".

 

2 agosto 2020 - 2 agosto 2021: Un anno senza Ludovico

2 agosto 2020  - 2 agosto 2021: Un anno senza Ludovico
2 Agosto 2020 - 2 Agosto 2021: un anno senza Ludovico. Il ricordo di Ludovico Lombardo ad un anno dalla sua tragica scomparsa. Sempre nel cuore dei tuoi amici e sempre nel cuore dei roccellesi.

JEU SUGNU CALABRISI - Sigla ufficiale Musica Etnosong 2019 Premio Mia Martini

La vera storia dei nostri emigranti che, per motivi di lavoro, sono stati "costretti" a lasciare la Terra in cerca di lavoro ma col cuore rivolto SEMPRE nell'estremo lembo della "nostra" Penisola: la CALABRIA!

ROCCELLA JONICA VISTA DA GERACE

ROCCELLA JONICA VISTA DA GERACE
Foto di Angelo Lagana'

DUE STRAORDINARI SCATTI DI ANGELO LAGANA'

Un Lungomare così, a Reggio, non si vedeva da tanti tanti anni. Le Frecce Tricolori hanno richiamato in città decine di migliaia di persone da tutte le province calabresi e da gran parte della Sicilia. La via Marina, completamente chiusa al traffico in occasione della seconda “domenica sostenibile”, s’è gremita di circa 100.000 persone che nel pomeriggio hanno assistito incantate allo spettacolo dell’Air Show “Scilla & Cariddi” con l’esibizione delle celebri Frecce Tricolore.

.

.
.

.

.

VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà


ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri