Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



BUON NATALE DA ROCCELLA JONICA

BUON  NATALE DA ROCCELLA JONICA
Foto di Angelo Laganà

venerdì 24 giugno 2016

SABATO SERA TUTTI OSPITI DELL'ELITE DANZA DI ROBERTA FRANCO.

"Vi assicuro che qualcosa vi stupirà..."

 Con questo messaggio la Maestra Roberta Franco invita le famiglie roccellesi a partecipare, sabato 25 giugno alle ore 21,00, alla lezione dimostrativa di danza classica.

Una lezione aperta a tutti dove verrà dimostrata la tecnica di ballo sulle punte. Seguirà una mini-conferenza sull'importanza di postura, teatralità e determinazione degli allievi e, dulcis in fundu, anche un conviviale rinfresco.




Vi Aspettiamo presso la sede della scuola Elite danza sulla ss106, verso Gioiosa dopo 100 metri dal palazzo Frangipane.

PRESENTAZIONE DI "INSIEME SI PUO'" 2016



Sulla scia del successo riscosso negli anni precedenti torna, il 20 luglio 2016, “Insieme si può…”, storica manifestazione socio-culturale di scena al Teatro al Castello di Roccella Jonica (RC).

Tanti i volti noti dal mondo del cabaret anche quest’anno, per l’evento condotto da Max Laudadio e giunto alla quindicesima edizione.

Promossa da “Insieme si può”, associazione no profit, in stretta collaborazione con la Segreteria provinciale Siulp (Sindacato della Polizia di Stato) e il comune di Roccella Jonica, la kermesse vedrà sul palco i migliori cabarettisti sul panorama nazionale.

Saranno in scena: da Colorado Cafè di Italia 1 Pino e gli Anticorpi, Dario Cassini e Barbara Foria mentre da Zelig il “Rapper…senza rima” Alessandro Betti, i giornalisti speciali denominati I Boiler (Gianni Cinelli, Federico Basso e Davide Paniate), con la partecipazione di un vecchio amico della manifestazione, il postino più famoso d’Italia, Matteo Iuliani, in arte Bruce Ketta.

Saranno consegnati inoltre il Premio alla memoria dell’Ispettore Capo della Polizia di Stato, Filippo Raciti, che sarà ritirato dalla vedova Marisa Grassi, e un premio al senso civico per un imprenditore siciliano.

«Voglio ringraziare tutti gli artisti che, come ogni anno, partecipano in maniera totalmente gratuita – dichiara l’instancabile organizzatore Francesco Minici ‒.

Un sentito grazie anche al sindaco di Roccella Jonica Giuseppe Certomà, per il sostegno che sempre offre alla manifestazione e, in conclusione, ma non per ordine di importanza, un profondo ringraziamento va agli amici Maurizio Misiti e Sonia Valenti, nonché al ristorante pizzeria "Il Porto delle Grazie" di Roccella.

Senza il loro magnifico e insostituibile supporto, la manifestazione avrebbe cessato di esistere già da qualche anno.

La solarità, la generosità e l’entusiasmo di Maurizio Misiti hanno rinvigorito la volontà e la determinazione che ci contraddistinguono, ponendoci come riferimento per le attività socio-culturali.

La vera identità del calabrese è questa: altruista, generoso, laborioso e intraprendente. Questi siamo e così vogliamo essere conosciuti.

Vogliamo riappropriarci della nostra terra e del nostro orgoglio troppe volte calpestato dalla criminalità. È un nostro dovere verso i nostri figli e le generazioni future».

La musica degli europei di calcio che spopola in Europa con la fisarmonica di Angelo Lagana’ è prodotta dalla Elca Sound di Reggio Calabria.

Risuona  negli spogliatoi degli Europei di calcio ed è la forza della condivisione mediatica.

La fisarmonica midi di Angelo Lagana’, che riesce a sottolineare i migliori momenti del calcio e della musica.

Dieci motivi musicali composti ed eseguiti dal maestro Lagana’ che fanno rivivere immagini antiche, tra la Senna e Parigi, come un mondo d’altri tempi sognante.

Angelo Lagana’ riesce ad unire il calcio e la musica con le sue composizioni musicali e l’ultimo lavoro discografico prodotto dalla Elca Sound di Natale Centofanti, riesce a comunicare bellissime  sensazioni.

Disponibile on line sulle maggiori piattaforme digitali da Spotify ad Apple Music, fino ad itunes, il suono musicale di Angelo Lagana’ diventa  il tormentone di una estate segnata dai calci ad un pallone.

La casa discografica Elca Sound di Natale Centofanti propone il cd “Le sigle musicali del Campionato Europeo di Calcio”, con dieci composizioni musicali composti ed eseguiti con la  fisarmonica midi da Angelo Lagana’, che riesce a fare uso di strumenti quali il sax, il violino, il clarino e il pianoforte.

Il musicista calabrese ha composto dieci Valzer musette che portano il titolo delle dieci città in cui si svolgono le partite degli Europei di calcio:Parigi, Saint Denis, Bordeaux, Lens, Lione, Marsiglia, Lione, Lille, Nizza, Saint Etienne e Tolosa.

Lo scopo dell’artista Laganà è quello di mettere in rete un suono d’altri tempi attualizzato alle città che ospitano le partite degli Europei di calcio.

La nazionale italiana  attende i quarti di finale, ma nel ritiro già risuonano i motivi del Valzer musette di Laganà avendo ricevuto il CD presso il loro albergo.

Sarà un porta fortuna? La musica riesce a varcare ostacoli insormontabili e con il romanticismo un po’ bohemienne di Angelo Lagana’, riesce a fare viaggiare mente e cuore verso orizzonti lontani.

Il CD di Laganà è stato inviato dalla produzione anche alle sedi FIFA e UEFA che hanno risposto complimentandosi per la lodevole iniziativa, inoltre è stato inviato una copia del CD a tutti i direttori degli stadi Francesi nella speranza che i valzer musette di Lagana’ facciano da sottofondo alle attività sia all’interno che all’esterno degli stadi francesi.

Quindi Forza Azzurri e in bocca al lupo ad Angelo Lagana’.  

giovedì 23 giugno 2016

CONTRIBUTI A FAVORE DI FAMIGLIE CON PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI.

Siamo venuti solo ora a conoscenza grazie al presidente dell'Unitalsi Maurizio Villari che ha condiviso un bando della Consulta delle associazioni di Gioiosa Jonica della possibilità di accedere a dei contributi economici (voucher di cura) a favore delle famiglie che assistono nel proprio domicilio persone in condizioni di non autosufficienza di età non superiore a 65 anni e che rientrano NELLA CATEGORIA PREVISTA DALL'ART. 3 COMMA 3 DELLA LEGGE 5 FEBBRAIO 1992 N. 104.




LE DOMANDE DI PRESENTAZIONE PER ESSERE INSERITI NELLA GRADUATORIA DEI BENEFICIARI SCADE DOMANI 24 GIUGNO MA CREDIAMO CHE LA DATA DI SCADENZA NON E' PERENTORIA PERO' E' MEGLIO NON RISCHIARE !
 
E' un avviso che riguarda tutti i Comuni del Distretto Sanitario Nord facente capo a Caulonia. Le domande vanno presentate al Comune di residenza (oppure a Caulonia stessa) utilizzando i moduli reperibili sul sito.
Riteniamo che la data di scadenza non è perentoria in quanto non è espressamente prevista la esclusione dell'accettazione e della valutazione della domanda in caso di presentazione successiva alla data di scadenza, che a questo punto potrebbe considerarsi "ordinaria"; così pure vale per l'orario di presentazione, che non è indicato nel bando; ed ancora deve ritenersi che la mancanza di documenti allegati o la mancanza di qualche documento non determina l'automatica "non accettazione della domanda" a patto però che nella domanda stessa il richiedente specifichi espressamente che sarà successivamente integrata nei tempi tecnici necessari per il rilascio da parte degli uffici competenti.
Nel bando, inoltre, non sono previste le modalità tassative di presentazione, per cui riteniamo che è possibile usare qualsiasi modalità, compreso la consegna a mano. Queste sono nostre considerazioni che però riteniamo ragionevolmente fondate.
In questi casi, trattandosi del sociale, si tende a dare una mano ai bisognosi non ad escluderli, fermo restando gli eventuali diritti di priorità per coloro che hanno rispettato in pieno le indicazioni del bando. Competenze comunque delle apposite Commissioni, per cui noi consigliamo di rispettare la data di scadenza; se non è possibile, presentare comunque anche successivamente la domanda.
 
MA ATTENZIONE, I FONDI SONO LIMITATI E QUINDI NON TUTTI POTRANNO GODERE DEL BENEFICIO MA SOLO COLORO CHE IN GRADUATORIA RIENTRERANNO NEL NUMERO UTILE DI BENEFICIARI !
 
In allegato la locandina che ha cortesemente mandato il Sindaco di Marina di Gioiosa Jonica Domenico Vestito, che ringraziamo per la collaborazione assieme alla dipendente Anna Coluccio dell'Ufficio competente del Comune di Gioiosa Jonica che ci ha ulteriormente integrato le informazioni e grazie anche al Presidente dell'Unitalsi Locride Maurizio Villari che ha sollecitato l'ulteriore comunicazione pubblica.
 
Occorre pure sottolineare che una azione capillare, quasi casa per casa, è stata svolta dalla nostra associata CommaTre tramite il presidente Simona Coluccio. Un ringraziamento va anche ad Antonio Larosa di Ciavula che per primo ha dato ampia comunicazione ripetendola successivamente, come pure a Luciano Linares che gestisce il magnifico e ricchissimo sito "Gioiosa Jonica"
 
Nota a cura di Vincenzo Logozzo Presidente della Consulta delle Associazioni del Comune di Gioiosa Jonica.
 
Chi è a conoscenza di potenziali famiglie che potrebbero fare richiesta per questo tipo di sostegno economico vi preghiamo di poterglielo comunicare al più presto possibile o segnalarcelo a questo blog.

CONCITTADINI CHE CI INORGOGLISCONO! W ROCCELLA!


Grande riconoscimento al nostro concittadino, dr. Gabriele Alvaro, riconosciuto ai vertici dei valori professionali mondiali.

La testata internazionale medica "American health giornal" ha seguito, e ora ha dato notizia, dell'importante studio di ricerca sul farmaco levosimendan per la riduzione della mortalità sui pazienti a chirurgia cardiaca ad alto rischio.

I pazienti sottoposti a chirurgia cardiaca sono a rischio di sindrome di bassa gittata cardiaca a causa di disfunzione miocardica post operatoria. 

Questa disfunzione è un potenziale indicatore per l'utilizzo del farmaco levesimendan, un sensibilizzatore di calcio con 3 effetti cardiovascolari benefici (inotropi, vasodilatatori e antinfiammatori), che appare efficiente nel migliorare i risultati clinicamente rilevanti.
  
Uno studio internazionale sperimentale che sta riscuotendo importanti risultati e a cui hanno aderito i maggiori centri specializzati sulle malattie cardiovascolari, italiani ed esteri.

E a capofila di questa ricerca c'è l'Istituto scientifico San Raffaele di Milano con il prof. Alberto Zangrillo e il Policlinico Universitario "Magna Grecia" di Catanzaro con il dr. Gabriele Alvaro.

Il dott. Alvaro (Bebo) è persona che merita tali riconoscimenti per l'indubbia capacità professionale e per la straordinaria umanità conosciuta e riconosciuta da tutti.

Sono questi gli uomini di cui  abbiamo più bisogno, in cui ci riconosciamo e di cui sappiamo di poterci fidare ciecamente, sempre proiettati alla ricerca e soddisfazione del BENE COMUNE e non a meschini interessi personali.

Al dr. Gabriele (Bebo) Alvaro vanno le nostre più sentite congratulazioni e l'augurio di sempre maggiori  successi professionali che rappresentano poi sostanziali progressi per la scienza e soprattutto per le persone sofferenti di patologie cardiache, purtroppo sempre più diffuse.

BEN RIUSCITO PER PRESENZE E CONTENUTI IL CONVEGNO MEDICO SUL DIABETE ORGANIZZATO DALL'AVIS

DIABETE: "INSIDIA SOCIALE"


Prosegue la campagna di Prevenzione e informazione da parte dell’Avis provinciale, da oltre 50 anni in prima linea nel divulgare la cultura della donazione del sangue, garantendo agli ospedali della nostra Provincia oltre l’ 80% del fabbisogno.

Alla presenza di un folto pubblico, composto da medici provenienti dalla nostra Provincia e da quelle limitrofe, e grazie all’ausilio di illustri relatori, si è svolto a Roccella Ionica, Città dalle 5 vele Blu, un importante convegno medico-scientifico dal titolo "Focus sul diabete e la sua complessità: una sfida ancora aperta", organizzato dall’AVIS Provinciale di Reggio Calabria diretta magnificamente dal Presidente Dr Posterino Antonino.

Hanno portato il loro saluto rispettivamente: il Sindaco di Roccella Ionica, citta che ci ha ospitato, prof. Certomà Giuseppe; il presidente della Provincia Dr Raffa Giuseppe; il rappresentante dell’Ordine dei Medici dr Zampogna Giuseppe e il direttore dell’UOC di pediatria dr Mammì; il presidente dell’Avis di Roccella Felice Lombardo il quale ha sottolineato il notevole contributo sociale apportato dalla sezione grazie all’impegno di tutti i soci Avisini sempre vicini alle persone bisognose.

Il Presidente dell’Avis Provinciale Dr Posterino Antonino, dopo aver ringraziato gli ospiti e tutti i relatori per la loro disponibilità, e prima di passare la parola al primo relatore, ha voluto sottolineare che tale incontro vuole rappresentare un segnale di attenzione verso la crescita della comunità locale e soprattutto un segnale di speranza con la consapevolezza che prevenire una tale e subdola malattia è meglio che curarla.

Il primo intervento è stato affidato al Dr Stagno Gaudenzio, diabetologo ASP di RC, cha ha trattato il diabete nell’anziano esponendo meticolosamente gli aspetti epidemiologici e fisiopatologici della patologia diabetica tenendo a precisare che ogni ammalato di diabete è diverso l’uno dall’altro necessitando di una terapia su misura; la D.ssa Romeo Elisa, dell’Università di Messina, ha parlato di innovazione nella terapia del diabete tipo 2 trattando le strategie terapeutiche più moderne per contrastare e tenere sotto controllo la malattia la quale, se non attentamente prevenuta e trattata, può trasformarsi in una epidemia mondiale; la D.ssa Bruzzese Mariella , Dirigente Medico dell’UOC di pediatria dell’Ospedale di Locri, ha relazionato sul diabete tipo I in età pediatrica che colpisce una vasta gamma di giovani i quali se ben trattati ed informati sul corretto stile di vita da tenere possono tranquillamente condurre una vita normale, ed inoltre si è soffermata sulle moderne tecniche terapeutiche mediante gli infusori intelligenti di ultima generazione; attuale è stato l’aspetto centrato dal Dr Grossi G. il quale ha relazionato sull’inquadramento clinico, diagnostico e terapeutico del piede diabetico evidenziando con grande maestria che l’efficacia dei risultati conseguiti nel trattamento conservativo del piede diabetico dipende molto dai tempi di arrivo agli specialisti del settore.

martedì 21 giugno 2016

SUPER OSPITI PER LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "IL TEATRO DI PINO CARELLA"


Nei giorni scorsi con un post dedicato (http://roccellasiamonoi.blogspot.it/2016/06/in-uscita-il-teatro-di-pino-carella-il.html ) abbiamo lanciato l'uscita del libro del nostro illustre Pino Carella; un libro che è la pura essenza del talento del presidente dell'Atrj che offre la possibilità a tutti di approfondire la sua visione del teatro popolare, basato sulla riscoperta delle radici storiche, di luoghi e di persone della nostra terra, con l'allegra esasperazione della vita, degli usi e delle tradizioni che diventano esilarante commedia.

Il pluripremiato regista, giovedì prossimo al Convento dei Minimi, ha voluto con se, per questo importante momento, la sua favolosa compagnia teatrale, e i "compagni di viaggio" della sua esperienza professionale televisiva, ossia l'editore di Telemia Giuseppe Mazzaferro e il giornalista Antonio Tassone.

Lo affiancheranno pure il prof. Giovanni Pittari e lo storico scrittore Mario Nirta, che nel libro sono protagonisti, rispettivamente, della presentazione e di una nota descrittiva dello stile commediografo di Pino Carella.

I super ospiti sono coloro che, nelle commedie scritte e dirette da Carella, hanno realizzato le colonne sonore; tre artisti di prim'ordine nel panorama della musica popolare calabrese, Romano Scarfone, il gruppo dei Quartaumentata e Mimmo Cavallaro.

Sarà presente all'incontro pubblico anche l'editore Mimmo Garreffa e il sindaco di Roccella Jonica.


La copertina del libro

CON DECISIONE ED ELEGANZA CHIARA MELCORE RISPONDE ALLE OFFESE DI VITTORIO ZITO.

“Al malvagio fa comodo negare l’esistenza delle persone virtuose, perché i pregi di queste, suonano come un rimprovero alle sue malefatte” cit. Seneca.


Mi servo del pensiero di un grande filosofo e politico perché lo ritengo perfettamente calzante a quella che è la situazione che i Consiglieri del gruppo Roccella Bene Comune affrontano da quando, con grande impegno e responsabilità, sono stati chiamati al ruolo di rappresentanti di parte della comunità.

Mai avrei immaginato che attendere alle proprie funzioni di consigliere comunale di minoranza, conferitemi democraticamente dai cittadini elettori di Roccella,  ed esercitare, nel rispetto delle regole esistenti, un proprio diritto/dovere, potessero suscitare una reazione esagerata e scomposta da parte dell’assessore Zito V. .

Ho ritenuto mio dovere, tramite una “civilissima” interrogazione, portare all’attenzione dell’amministrazione comunale, l’esistenza di un problema ambientale maturato nel tempo presso l’isola ecologica ubicata nel rione Cavone. 

Ho posto, come si può rilevare nella mia interrogazione, una serie di domande tese ad avere risposte risolutive all’angoscioso problema. 

Invece che ricevere una regolare risposta scritta (come da me richiesto secondo le modalità previste dal regolamento comunale) da parte dell’amministrazione relativa alla questione posta (sicuramente arriverà più in là), è arrivata una nota intrisa di veleno e falsità del Signor Zito, con la quale si è dimostrato, ancora una volta, maestro della mistificazione, dove il vero è diventato falso e il falso vero. 

E’ evidente che l’interrogazione ha toccato un nervo scoperto, non si spiega altrimenti, tanto astio e tanta falsità nelle dichiarazioni rilasciate dall’assessore all’ambiente che più volte mi ha dato dell’ “incivile” e mi ha attribuito considerazioni da me mai espresse. 

Non ho scritto che l’isola ecologica vada posta vicino casa di qualcun altro, ma semplicemente che si valuti concretamente la possibilità di spostarla lontana dal centro abitato. 

Ritengo sia stato mio diritto/dovere indagare circa la disponibilità di prodotti biologici specifici in grado di abbattere gli odori in modo che  l’amministrazione potesse utilizzarli nei tempi dovuti. 

Mai pensato di attribuirmi nessuna paternità in merito, d’altro canto come avrei mai potuto? E’ molto probabile che la reazione rabbiosa ed offensiva sia dovuta anche al fatto che la mia iniziativa abbia anticipato uno spot pubblicitario che il Signor Zito immaginava di porre in essere usando i prodotti in questione. 

Certo è singolare che l’assessore tenti “maldestramente”, come è nel suo stile, di dividere gli orgogliosi delle 5 vele e della bandiera blu, da quelli che non lo sono; noi ci schieriamo sicuramente tra i primi, ma mai tra gli “incantanti” e gli acritici. 

Sappia il Signor Zio, che non è con i silenzi o con la copertura dei problemi seri che si difendono le vele e le bandiere, ma, sicuramente rimuovendo gli ostacoli e risolvendo i problemi che pure esistono. 

Il tentativo di sminuire e denigrare continuamente l’operato della minoranza è ormai una prassi di chi ci amministra, che conosce solo il linguaggio delle offese (e da qui emerge chiaramente il falso concetto di democrazia che ha la maggioranza). 

Vi sono nel paese altre criticità nel comparto ambientale, che a breve non mancheremo di evidenziare, certo non per denigrare l’operato dell’amministrazione, ma nell’esclusivo interesse dei cittadini roccellesi. 

Caro Signor Zito, se mai le fosse passato per la mente che la sua saccenza sia sufficiente ad intimidire una neoconsigliera comunale, si tranquillizzi, a me le guerre non piacciono, anzi le detesto, ma se mi vengono dichiarate, le combatto con convinzione e determinazione. 

Chiudo dicendo che posso ritenermi soddisfatta dell’interrogazione civilmente fatta e del risultato che questa ha portato dal momento che, all’indomani della sua uscita sui giornali e sui quotidiani online, la puzza è scomparsa come per magia. 

Nell’attesa di andare a prendere un caffè sulla terrazza dell’ufficio dell’isola ecologica con l’assessore Zito (adesso che è tutto in ordine e pulito),  mi auguro che la questione si possa ritenere chiusa a livello mediatico e teorico (inutile continuare con i botta e risposta che alla lunga stancano) e auguro a tutti i roccellesi e non, di poter godere di una serena e gradevole stagione estiva!




La Consigliera di Roccella Bene Comune

Chiara Melcore

lunedì 20 giugno 2016

L'ESALTANTE PRIMA VOLTA A ROCCELLA DEL SAGGIO DELL'ASD NEW FORM GYM



Sabato scorso all'Auditorium "Unità d'Italia" abbiamo assistito ad uno spettacolo variegato che ha catturato e coinvolto il numerosissimo pubblico, facendogli vivere grandi emozioni.

La prima volta a Roccella del saggio di fine anno dell'ASD New form Gym ha stupito le tante famiglie, gli addetti ai lavori e tutti i presenti ed ha consacrato la bravura e la professionalità dell'insegnante Katia Sotira, coordinatrice della scuola di danza Freelife a Roccella e a Gioiosa Jonica,  tant'è che a fine spettacolo è risultata lei la più commossa ed emozionata in virtù dei tantissimi apprezzamenti ed abbracci che gli si sono stati rivolti.

Uno spettacolo diverso, di danza e non solo, variegato dicevamo poiché non è stato solo un susseguirsi di belletti ma ci sono stati diversi intermezzi con esibizioni particolari e entusiasmanti.

Lo spettacolo ha inizio con la proiezione di un video esemplificativo del lavoro e della pazienza dell'insegnate Sotira con i suoi allievi: tutto ciò che avviene ad ogni lezione e i progressi che gli allievi compiono in tutto l'anno accademico.

Poi si è entrati nel vivo dello spettacolo, nel mondo coinvolgente e suggestivo delle coreografie di danza con l'intreccio dei vari stili: dalla danza classica alla moderna contemporanea fino alla style's revolution crew - breakdance.

Proprio quest'ultimo stile ha lasciato con il fiato sospeso il pubblico, prima estasiato dalle divertenti coreografie e dalle capacità di movimento delle piccole allieve del primo corso e poi  dalle acrobazie degli allievi della fase avanzata coadiuvati dagli insegnanti Gabriele Bruzzese e Vincenzo Tropea.

La piccola Ludovica Zannino, campionessa regionale
di danza moderna e vice-campionessa nel modern
contemporaneo, trionfi decretati nel marzo di quest'anno
al Palavalentia nel campionato regionale di danza sportiva.
Applausi a scena aperta poi al termine delle note di Stay with me di Sam Smith, una coreografia suggestiva eseguita dagli insegnanti Katia Sotira e Vincenzo Tropea.

Prima del gran finale la scena è completamente dedicata alla piccola Ludovica Zannino, campionessa regionale di danza classica nella categoria under 11, che esegue e commuove con il ballo "take me home".

Infine tutte le allieve dei corsi sia di Roccella che di Marina di Gioiosa sul palco per il movimentato gran finale che scatena la standing ovation del pubblico.

L'insegnante Katia Sotira.
Se la prima di un saggio a Roccella Jonica della New form gym e della Freelife ha avuto questi straordinari risultati di qualità, consenso e soddisfazione, non riusciamo ad immaginare come potranno essere le edizioni successive, ma li aspettiamo con forte entusiasmo convinti che il talento dell'insegnate Katia Sotira saprà trasmettere alle sue allieve il grande amore per la danza per fargli e farci vivere nuove ed intense emozioni.

  












 

sabato 18 giugno 2016

DISCRIMINAZIONI SULLA LEGGE DEI RIMBORSI PER I SERVIZI OSPEDALIERI FUORI REGIONE PER I RAGAZZI DIVERSAMENTE ABILI.


L’Associazione “AMICI DI NICOLA”, organismo a tutela dei diritti delle persone con handicap, scrive al Commissario ad Acta ing. Massimo Scura, alla Asp di Reggio Calabria, all’Assessore alla sanità Calabrese, al distretto sanitario Locride sud, al Sindaco di Locri quale Comune capofila del distretto sanitario, al Tribunale per i diritti del malato, al Garante per l’infanzia e l’adolescenza nonché alle Autorità Politiche Regionali della Calabria al fine di segnalare sulla L.R. 8/99 e contestualmente chiedere un incontro.
Questo in quanto giungono segnalazioni da parte di Utenti residenti in Calabria i quali, con autorizzazione preventiva approvata da parte del distretto sanitario sud Locride, si recano per effettuare ricoveri, terapie e cure in strutture ubicate fuori Regione in quanto, la Calabria non è in grado di fornire tali servizi. 
Tuttavia, non tutti gli autorizzati nonché i beneficiari aventi diritto ottengono i dovuti risarcimenti in base alla L.R. 8/99 che “regola i criteri di rimborso”. 
Da una lettura della Legge anzidetta, (aggiornata alla L.R. 47/2011), notiamo che la stessa viene interpretata in maniera tale da privilegiare alcuni richiedenti penalizzando altri; infatti nonostante agli stessi venga chiesto, tra i documenti da allegare all’istanza di rimborso, l’attestato ISEE, quale unico strumento che permette di valutare la reale situazione economica di un nucleo familiare, e poiché la stessa legge prevede di poter favorire gli aventi diritto anche sulla base del reddito lordo, vengono fatte due liste di beneficiari; la prima per coloro che hanno un reddito lordo fino a 24 mila euro, e la seconda per i redditi tra i 24 mila e non oltre i 36 mila euro. 
Sistema alquanto discutibile. Inoltre, la norma prevede che una volta all’anno, nel mese di Aprile, l’ufficio del distretto sanitario preposto chieda alla Regione il budget necessario al fine di elargire questi rimborsi L.8/99, somma che puntualmente va in favore della prima lista di utenti, definiti “soggetti più deboli”. 
Questi percepiranno regolarmente il rimborso ad ogni richiesta mentre, coloro i quali sono stati inseriti nella seconda lista, non lo riceveranno mai, infatti l’ufficio incaricato si giustifica dicendo che per questi ultimi non ci sono fondi. 
Con questo “modus operandi” anziché garantire a tutti gli aventi diritto un equo rimborso, l’ufficio penalizza sempre coloro che superano i 24 mila euro di reddito in quanto ritenuti “soggetti ricchi”. 
Quest’ultimi non riceveranno mai alcun risarcimento L.8/99 semplicemente perché una persona addetta allo svolgimento di queste pratiche non li “privilegerà” mai, (termine contemplato dall’Art. 9 di detta Legge). 
E’ chiaro che la normativa di riferimento abbia delle falle che permettono un’interpretazione abbastanza personale e, ciò fa si che vengano privilegiati sempre gli stessi utenti a discapito di tutti gli altri, nonostante i richiedenti del rimborso L.8/99 abbiano lo stesso diritto essendo stati tutti autorizzati con la preventiva come da Art. 6. 
Alla luce di ciò, rappresenta che la quasi totalità delle istanze di rimborso si riferiscono a richiedenti con handicap gravi, quindi chiediamo che non debbano esistere discriminazioni, né liste  differenti tra  utenti disabili gravi riconosciuti come da Art. 3 comma 3 della L.104. 
Infine chiediamo alle Asl, più trasparenza nei criteri adottati durante l’espletamento di queste pratiche, la realizzazione di una pagina web (dedicata ai rimborsi) con gli elenchi dei beneficiari e l’obbiettività nell’ interpretazione della Legge stessa.  
Inoltre alle Autorità Politiche competenti, di volerci convocare ad un tavolo di confronto affinché si possa discutere l’eventuale modifica della normativa Regionale di riferimento a tutela dei disabili gravi, da noi ritenuti tutti soggetti più deboli a prescindere.    
Segnaliamo che a tutt’oggi vi sono utenti aventi diritto al rimborso in questione che da anni e anni attendono invano le somme dovute. 
Altri ancora che non li hanno mai percepiti e, alla richiesta di delucidazioni sull’avanzamento delle loro pratiche di rimborso, non ricevono riscontri adeguati, bensì risposte vaghe e fuorvianti creando confusione e disservizio (scaricabarile) da un ufficio all’altro, facendo perdere le speranze di veder rispettati i propri diritti.    
Non possiamo più assistere a situazioni dove per questioni economiche le famiglie con disabili a carico si privano di terapie e cure che la propria Regione di residenza non è in grado di garantire a rischio della salute e perfino della vita in quanto senza cure la qualità di vita peggiora fino alla morte.
 Al fine di rimuovere così queste gravi barriere burocratiche e meccanismi che colpiscono soprattutto le persone già fragili come i diversamente abili. 
In attesa di urgente riscontro per partecipare ad una discussione produttiva che abbia come fine la tutela del diritto alla salute ed alla vita.
il Segretario

.

video by @Gianluca Nesci. Grazie a tutti coloro che si sono prestati alla realizzazione dell'opera)

LO SPETTACOLARE SERVIZIO SUL "ROCCELLA TUNING SHOW" REALIZZATO DA TELEMIA

DUE STRAORDINARI SCATTI DI ANGELO LAGANA'

Un Lungomare così, a Reggio, non si vedeva da tanti tanti anni. Le Frecce Tricolori hanno richiamato in città decine di migliaia di persone da tutte le province calabresi e da gran parte della Sicilia. La via Marina, completamente chiusa al traffico in occasione della seconda “domenica sostenibile”, s’è gremita di circa 100.000 persone che nel pomeriggio hanno assistito incantate allo spettacolo dell’Air Show “Scilla & Cariddi” con l’esibizione delle celebri Frecce Tricolore.

.

.
.

.

.

VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà
Bellissimo video su Roccella Jonica realizzato e concesso da Roberto Naldi - operatore di ripresa per la RAI - di Empire 2000.

Fantasia e tanto divertimento per questo video davvero simpatico. Complimenti agli autori!

Fantasia e tanto divertimento per questo bel video sulla differenziata davvero molto simpatico. Complimenti agli autori
L'importante è che gli artisti del Jazz (con tutto il rispetto per gli artisti del Jazz) dormano nell'hotel a 5 stelle!!!

DOPO LA SOPPRESSIONE DEI TRENI CHE DALLA FASCIA IONICA DELLA CALABRIA PARTONO ED ARRIVANO DA TORINO E MILANO, TRENITALIA ED RFI HANNO DECISO DI SOPPRIMERE DAL PROSSIMO MESE DI DICEMBRE IL TRENO PER ROMA CREANDO COSI' UN ENORME DISAGIO PER TUTTI I VIAGGIATORI CHE DALLE GRANDI CITTA' SONO DIRETTI NELLE NOSTRA AMATA TERRA.



NESSUN POLITICO SI STA MUOVENDO, NESSUNA ISTITUZIONE STA CERCANDO DI TROVARE UNA SOLUZIONE.



TUTTO CIO' PROCURERA' NON SOLO UN PROBLEMA LOGISTICO PER LE MIGLIAIA DI PERSONE CHE CAUSA FORZA MAGGIORE VIVONO, STUDIANO O LAVORANO AL NORD ED AVRANNO MOLTE DIFFICOLTA' NEL RITORNARE A CASA, MA QUESTO PROVOCHERA' ANCHE UN INEVITABILE CALO NEL SETTORE DEL TURISMO, UNICO SOSTENTAMENTO NELLE ZONE DIMENTICATE DA POLITICA E POLITICANTI.



UN NETTO CALO DI TURISTI SI ERA GIA' AVVERTITO NEGLI SCORSI ANNI ANCHE E SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DIFFICOLTA' NEI TRASPORTI, MA ORA QUESTA DECISIONE CHE RITENIAMO ASSURDA E SENZA SENSO, AVRA' DEI RISVOLTI DISASTROSI PER TUTTI I PAESI CHE VANNO DA CATANZARO A REGGIO.



SE POLITICI COMPIACENTI NON HANNO INTENZIONE DI TROVARE UNA SOLUZIONE QUESTA VOLTA SONO SICURO CHE LA SPINTA DEBBA PARTIRE DAL BASSO E DA CHI VIVE ED AMA LA NOSTRA TERRA.



INSIEME POSSIAMO!



http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168290399868580

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

UN FACCIA A FACCIA CON IL SINDACO CERTOMA' DAI TONI ACUTI!

Due ore e un quarto di "scontro" verbale e dialettico senza esclusione e risparmio di colpi e di energie, l'incontro con il prof. Certomà è finito in una inevitabile bagarre, visto che di fronte c'era una persona (il sindaco di Roccella Jonica, completamente cambiato rispetto a 10 anni fa) che nega l'evidenza e lo stato reale delle cose, che ha cercato anche con paroli forti e becere (offendendo facendo l'offeso) di mettermi in difficoltà, ma che in difficoltà è caduto lui visto che non ha saputo rispondere a nulla "perchè io rispondo solo dei fatti che si sono verificati in questi 6 mesi che sono sindaco della città!!!"
E' una assoluta vergogna essere governati da persone non consapevoli che il commercio roccellese è allo sbando, gente che è convinta che il turismo in queste ultimi 15 anni è aumentato a dismisura e cieche davanti a tutte le opere abbandonate (bretella alla SS106, parco collina e parco giochi di via Zirgone, caserma e spogliatoi e parcheggi del porto, ospitaletto, mercato coperto, mercato ittico, area fitness, hotel Ariston, e ultima la piazzetta di via Aldo Moro!)
Io mi auguro di vero cuore che i roccellesi iniziano ad aprire gli occhi perchè, oggi più che mai, mi rendo conto di quanto l'amministrazione comunale e la cittadinanza è succube di Sisinio Zito ma, purtroppo, finchè ci sarà lui a manovrare i fili con l'unico intento di portare più risorse possibili alla sua associazione del festival jazz, Roccella non avrà speranza!!!
E pensare che sarebbe bastato che il Governo Prodi avesse varato la strabenedetta legge sul conflitto d'interesse a far si che il "nostro" senatore" si ritirasse dalla scena da solo!!!

16 ottobre 2005-16 ottobre 2009:4 anni dall'omicidio Fortugno."U cumpari du cumpari e to' cumpari!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri

Manifesto di ringraziamento di "Roccella prima di tutto"

A tre settimane dalle elezioni finite, la lista vincente ha affisso il manifesto di ringraziamento agli elettori. Fra i tanti bla bla bla non poteva mancare il concetto stonato:
"Si è trattato anche di una vittoria che ha confermato la grande maturità dell'elettorato di Roccella che ha deciso di premiare la lista che si presentava come la più capace ad amministrare il paese".
In un solo concetto si sono sparate due "caglie":
1) Il definire maturo il 40% che ha votato Zito mi sembra offensivo nei confronti del 60% che non lo ha votato. Io e sicuramente gli altri 59 su cento non crediamo affatto di essere immaturi, anzi orgogliosamente ci sentiamo coraggiosi e ambiziosi di volere una Roccella diversa da questi ultimi dieci anni!!!
2) E' patetico e sconcertante assistere a cosi tanta vanità e banalità (Mi vantu e vantu eu quantu bellu sugnu eu!!!). Questa gente mi sa che la semplicità e la modestia non sa dove sta di casa!!! Chiunque altro sia stato, per un principio di correttezza e di fiducia avrebbe scritto: "La lista vincente ringrazia l'elettorato e promette di farsi garante e lavorare a favore di tutti i cittadini roccellesi, indistintamente da chi ha votato questa lista e chi no..."
Comunque cara lista "Roccella prima di tutto" anch'io per tutta la campagna elettorale vi ho promosso...
Nell'andare in giro per Roccella non facevo altro che cantare la canzone: "Senatore siamo con te... Me no male che Siso c'è!!!"
Provate anche voi a farlo, mettendo al posto di presidente - senatore e al posto di Silvio - Siso... calza a pennello!!!
Spero possa essere il mio augurio di buon lavoro a "Roccella prima di tutto"!!!