Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



lunedì 27 aprile 2015

CHI E' BARBARO

da "Anime Salve" di Elio Carrozza e Luca Daniele.
Il barcone giunto sulla nostra spiaggia il giorno di Pasqua.
Sullo scafo c'è scritto: "Dio protegga i nostri destini"
Chi preme e si affolla sperando di poter salire su un mezzo inadeguato ad affrontare il mare ma senza paura, perche'  non ha nulla da perdere?

Chi ha creato l'attuale caos libico, ONU e USA, senza mostrare capacita' di far fronte ai danni provocati?

Chi si e' dato un trattato, si e' prefisso impegni precisi all'art. 3, ed ora li disattende, li dimentica, si perde in inutili e sterili polemiche, non ragiona come un UNIONE, ma con al centro l'interesse particolare?

Ognuno di noi che leggiamo notizie terribili, guardiamo apocalissi, un attimo di fastidio e si torna alle nostre preoccupazioni, ai nostri bisogni?

Siamo tutti barbari!

Carlo Maria Muscolo
 Milano

domenica 26 aprile 2015

ROCCELLA DA FAVOLA: 3 a 0 NELLO SCONTRO DIRETTO CONTRO IL NOTO.


Finalmente la giostra è girata dalla nostra parte: dopo tante trasferte ben giocate, spesso con la supremazia di gioco e di occasioni da rete ma senza fortuna in termini di punti in classifica, oggi c'è stata giustizia.

Supremazia schiacciante del Roccella seppur per tutto il primo tempo si pensa di essere sulla falsariga delle altre partite visto che la rete non arriva. Sembra il Roccella la squadra affamata di vittoria, è il Roccella ad impostare le fasi e le strategie di gioco.

Il Noto, forse per la troppa apprensione di dover vincere a tutti i costi, non è in grado di tessere nessuna azione pericolosa, soltanto qualche calcio d'angolo o qualche calcio da fermo; il loro gioco è solo calcio di rimessa visto il forcing del Roccella. Zero a zero alla fine del primo tempo, ma al ritorno in campo, Galati non è più disposto a fare opere di solidarietà, occorre più concretezza. Il Noto è obbligato a vincere la partita e riscende in campo con le intenzioni di proiettarsi in avanti; ed è cosi che lascia aperti dei corridoi dove Criniti fa da mattatore.

E' proprio lui che al 60° in contropiede, tutto solo, si fa incantare dal portiere. Poi l'unico quarto d'ora di sofferenza per il Roccella, ma proprio quando il Noto finisce "la birra", il Roccella colpisce: uno, due, tre colpi fermi e decisi in dodici minuti e la giornata granata indetta dalla società siciliana si tinge di delusione. Il Roccella, invece, sale sugli altari. Criniti, Calabrese, Maiese, tre gol da manuale, il terzo direttamente su punizione dopo appena un minuto dall'entrata in campo di Maiese.

Con questa straordinaria vittoria si fa un importantissimo balzo in avanti in classifica nonostante la matematica ancora non dica salvezza sicura. Mancano due giornate ed il Noto è a 5 punti. Basterebbe un punto domenica prossima o, in caso di sconfitta casalinga del Roccella (impegnata contro la Frattese) la non vittoria del Noto contro il Torrecuso ancora in casa, per far festeggiare la permanenza in serie D con un turno di anticipo.

Prepariamoci quindi a festeggiare i nostri beniamini domenica prossima al "Ninetto Muscolo" per una storica stagione di un Roccella che ha portato alti i colori del nostro paese e i valori del "gioco pulito del calcio" in giro per la Calabria, la Sicilia e la Campania.

25 APRILE: SAVIANO RICORDA I SOLDATI POLACCHI

Ieri sera Roberto Saviano, in occasione del 70esimo anniversario della Liberazione, ha ricordato i soldati polacchi che liberarono il Sud Italia. E lo ha fatto da Montecassino, il luogo dove sono sepolti migliaia di soldati polacchi. "Senza il sacrificio di quei soldati la libertà dell'Italia non sarebbe stata possibile. La libertà dell'Italia è una libertà internazionale, multiculturale".

Fa davvero rabbia constatare che tutto ciò non viene portato a conoscenza ai nostri bambini e ragazzi nelle scuole e mi fa davvero male quando un professore entra nel mio negozio prende un pacco di biscotti e quando gli dico della provenienza polacca di quel prodotto lo rimette a posto e se ne va...

Cosi scrisse un soldato polacco sul Monte Calvario dove ha combattuto:
"Per la nostra e la vostra libertà, noi soldati polacchi diamo l'anima a Dio, i corpi alla terra d'Italia e alla Polonia i cuori!".

So dove porterò mio figlio appena avrò la possibilità....

Agnieszka Zajac
 
 
L'intervento di Saviano da Montecassino nel corso della serata-evento di RAIUNO di ieri sera 25 aprile: http://video.repubblica.it/dossier/liberazione-70-anni-dopo/25-aprile-saviano-ricorda-i-soldati-polacchi-la-nostra-e-una-liberta-multiculturale/198980/198023

PER FIRMARE LA PETIZIONE PER SALVARE E RILANCIARE LA FERROVIA IONICA...

Invitiamo tutti i lettori del blog a cliccare sul seguente link che ci porta alla pagina della lettera indirizzata alla Regione Calabria da parte del Ciufer (Comitato Italiano Utenti Ferrovie) con i dieci punti di proposta per il rilancio e la valorizzazione della tratta jonica reggina che, invece, sembra essere destinata al totale smantellamento da parte di RFI (Rete Ferroviaria Italia):

https://www.change.org/p/al-presidente-della-regione-calabria-ministero-dei-trasporti-e-delle-infrastrutture-ferrovia-ionica-salviamola-e-rilanciamola?recruiter=275429971&utm_campaign=signature_receipt_fb_dialog&utm_medium=facebook&utm_source=share_petition&fb_ref=Default


Si sono raggiunte quasi 2000 firme online, ma si deve fare di più. Leggi e firma anche tu.

AMMINISTRAZIONE COMPLETAMENTE ASSENTE... SPARITI!!!

Hanno ormai perso completamente il controllo del paese, sia sul territorio che sui cittadini. L'amministrazione comunale di Roccella Jonica ormai è morta, si sono dati alla latitanza, non riescono più a rispondere alle problematiche del paese e dei suoi abitanti.

Da tre mesi non convocano più un Consiglio Comunale, il Porto è allo sbando con la desolazione dei posti barca al minimo storico e la causa giudiziaria contro sindaco e società portuale da parte gestori del ristorante, le strade urbane sono un colabrodo e piene di erbacce ad altezza d'uomo (e la cura pare essere il diserbante - alla faccia della tutela dell'ambiente!!!), topi  lungo tutte le vie schiacciati dalle macchine; Non si sono degnati di alcuna risposta nei confronti di chi li ha incalzati per essere il paese con la tassazione più alta della Calabria e li ha messi al cospetto di tutta una serie di problematiche aperte e irrisolte: mensa scolastica, mancanza di biblioteca, inutilizzo delle strutture pubbliche, nessuna politica di sviluppo sul turismo, sull'artigianato, sul commercio, sull'agricoltura. Il niente assoluto!!!

E ieri hanno toccato proprio il fondo!!!
25 Aprile, 70esimo anniversario della Liberazione dell'Italia dal fascismo, ricorrenza di quel fatidico 25 aprile del 1946 in cui le forze partigiane attaccarono i presidi fascisti e tedeschi imponendogli la resa. Un giorno storico che rappresenta l'inizio della democrazia e della libertà della nostra Nazione. In tutte le città e in tutti i paesi, in questa giornata di Festa Nazionale, viene posta una corona di alloro vicino al proprio simbolo che rappresenta la perdita delle vite umane della seconda guerra mondiale. A Roccella, nulla!!!

Considerato che le manifestazioni che vengono effettuate qui a Roccella sono tutte promosse da associazioni, e l'amministrazione altro non fa che avallare e strumentalizzare le idee e gli sforzi delle associazioni per prendersi i meriti, la corona di alloro posta accanto al Monumento dei Caduti, o qualche decorazione al valore militare per la guerra di Liberazione, è uno dei pochissimi impegni che avrebbe dovuto ricordarsi di fare da sola l'Amministrazione Comunale.

Ma, evidentemente, per i nostri amministratori non è bastato quel tuono forte e rimbombante di venerdì pomeriggio per risvegliarli dal lungo letargo.

L'ORA DELLA VERITA' PER IL ROCCELLA

Cristian Criniti, nodo di congiungimento
tra centrocampo e attacco.
Nella giornata in cui allo stadio "Ninetto Muscolo" si festeggerà sicuramente per la formazione dell'Akragas per la promozione in serie D (gli basterà conquistare un solo punto contro il già salvo Hinterreggio), il Roccella è impegnato a Noto nella gara più importante della stagione vista la situazione in classifica che si è creata. Riepilogando la situazione in classifica, retrocedono automaticamente in eccellenza le ultime due squadre (Orlandina già retrocessa e Montalto quasi), mentre le squadre classificate dal 13esimo al 16esimo posto disputeranno la gara di play-out (gara unica, 13° contro 16° e 14° contro 15° in casa della migliore piazzata, con la vincente salva e la perdente retrocessa).

Per tre posti play out sembrano ormai spacciate Tiger Brolo, Sorrento e Battipagliese; per non entrare nel quarto posto sono in ballo tre squadre nel giro di 3 punti, Noto (36 punti), N.Gioiese (37 punti) e Roccella (38 punti). Ed oggi il calendario ha messo di fronte proprio il Noto contro il Roccella (la N. Gioiese gioca invece in casa contro l'Agropoli terza forza del campionato), e tutti i giornali siciliani parlano già di "sorpasso"!

Noi di questo non siamo assolutamente convinti, anzi, siamo sicuri che, dopo la prova di Battipaglia ma in ogni modo quasi tutte le trasferte giocate dal Roccella con molta duttilità e a viso aperto, a Noto c'è la chiara possibilità di fare risultato e dare una seria ipoteca alla salvezza nella regular season.

In vista delle ultime due giornate che giocheremo con due squadre in lotta per i play off (in casa contro la Frattese (5° posto) la prossima, e in trasferta con il Torrecuso (4° posto) l'ultima di campionato), possiamo capire quanto sia importante oggi fare risultato in terra siciliana. Assente Laaribi, squalificato per due giornate in seguito a l'espulsione dalla panchina a tempo scaduto a Battipaglia. Rientrano in rosa Criniti e Maiese. L'augurio è che venga fuori una partita onesta e che, finalmente, si sblocchi il reparto d'attacco che produce molto ma finalizza poco.

FORZA RAGAZZI VI SEGUIREMO MINUTO PER MINUTO TRAMITE IL SITO UFFICIALE
http://www.asdroccella.it/asd/live/ . AVANTI ROCCELLA, AVANTI!!!

venerdì 24 aprile 2015

STASERA SU TELEMIA SI PARLERA' DELLA FORTE TASSAZIONE A ROCCELLA JONICA

Questa sera alle ore 19,30 puntata di 60 News su Telemia interamente dedicata all'altissima pressione fiscale imposta dal Comune di Roccella Jonica ai suoi cittadini: IMU, TASI, TARI alle massime aliquote alla pari dei Comuni dissestati e commissariati, e tutti gli altri tributi e balzelli alzati al massimo che fanno si che i cittadini roccellesi siano fra i più tartassati della Calabria

Ospiti dello spazio preserale di Telemia saranno i rappresentanti del gruppo politico "Roccella Bene Comune" con il coordinatore Domenico Circosta ed i consiglieri comunali Vanessa Riitano e Chiara Melcore.

Un'occasione per tutti i roccellesi di essere informati su cosa veramente sta succedendo nel nostro paese, un Comune in mano a burocrati con l'assenza assoluta della politica che si limita esclusivamente a fare operazioni di apparenza con la conseguenza di portare il paese ad un lento ed inesorabile declino.

A margine del problema delle tasse da strozzinaggio, verranno affrontati una serie di annose problematiche, dal Porto delle Grazie alla scuola, dalla Società Multiservizi alle inutilizzate infrastrutture locali.

Da non perdere per chi vuole sapere veramente le cose come stanno sia politicamente che economicamente.

STIAMO PREPARANDO LA FESTA PER I 105 ANNI DI VINCENZO SCALI.

Non ci siamo dimenticati! La  festa dei 105 anni di mastro Vincenzo Scali è in via di preparazione. La celebrazione del matrimonio da parte di chi vi scrive, che promuove da 5 anni il compleanno in piazza del nostro caro ultracentenario roccellese (purtroppo oggi l'unico rimasto!), ha solo rimandato i festeggiamenti.

Questo blog, appositamente, il 15 Aprile scorso, il giorno del compleanno di nonno Vincenzo, non ne ha parlato per rispetto e commozione riguardo l'ancora incredibile scomparsa del giovane Antonio Ingrati.

Insieme all'amico Saro Bella, al suo staff, e al Comitato spontaneo di cittadini e commercianti che ogni anno con vivo piacere organizzano la festa, nei prossimi giorni comunicheremo la data per il BUON CENTOCINQUESIMO COMPLEANNO di Vincenzo Scali.


IL CIRCOLO PD DI ROCCELLA JONICA CELEBRA IL 25 APRILE


giovedì 23 aprile 2015

DOMENICA ALLO STADIO "NINETTO MUSCOLO" RIVEDREMO L'AKRAGAS


Il 39enne Davide Baiocco, difensore dell'Akragas,
ex giocatore del Catania, Brescia e Juventus.
Ufficiale: HinterReggio-Akragas si giocherà a Roccella Jonica
A seguito della inagibilità della tribuna dello stadio "Santoro" di Villa San Giovanni, dove ultimamente ha giocato le gare interne l'Hinterreggio, la società calabrese ha chiesto ed ottenuto l'autorizzazione per giocare la partita di campionato contro l'Akragas, in programma domenica 26 aprile con inizio alle 15 presso lo stadio di Roccella Jonica. Intanto ad Agrigento è partita già la caccia al biglietto, il prezzo dei tagliandi è fissato a cinque euro.

Addirittura, la gara, si è rischiata anche di non giocarla, per mancanza, appunto, di un rettangolo di gioco. I problemi sono nati dal momento in cui dalla città agrigentina era partita una richiesta di oltre un migliaio di biglietti considerato che all’akragas manca un solo punto per festeggiare la matematica promozione alla quale i tifosi indipendentemente dalla trasferta avevano annunciato una buona presenza di pubblico.

Il Santoro di Villa San Giovanni che è stato il terreno di gioco ad ospitare le gare casalinghe dell’Hinterreggio pur essendo un impianto omologato alla serie D al momento, pare, che al momento non presenti quelle garanzie utili dal punto di vista della sicurezza e tal proposito il Sindaco della città Rocco Lavalle di fronte a questa difficoltà ha ritenuto opportuno non firmare l’ordinanza per farla disputare la partita, almeno che la stessa non si giocasse a porte chiuse. Fatti due conti alla mano l’Hinterreggio ( ha la possibilità di fare un buon incasso) ha cercato sin da subito di avere un alternativa a Villa San Giovanni.

Si era addirittura anche parlato del Granillo ma anche di Siracusa due impianti che avrebbero garantito la presenza di oltre 3.000 spettatori, ma alla fine grazie anche al coinvolgimento indiretto del Presidente del Roccella Giannitti ( la propria squadra giocherà lo scontro spareggio a Noto) si è deciso di giocare a Roccella.

Essendo Roccella distante un centinaio di Kilometri in più rispetto a Villa San Giovanni ci potrebbe essere un ripensamento sulla massiccia presenza di tifosi agrigentini che in ogni caso dovrebbero essere non meno di 500 . Domenica, quindi, a Roccella sarà festa per due. Per l’Agrakas che ritorna in Lega Pro e l’Hinterreggio a festeggiare la salvezza diretta.


Potrebbe interessarti: http://www.agrigentonotizie.it/sport/hinterreggio-akragas-stadio-roccella-jonica-agrigento-26-aprile-2015.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Agrigentonotizieit/117363480329


VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà
Bellissimo video su Roccella Jonica realizzato e concesso da Roberto Naldi - operatore di ripresa per la RAI - di Empire 2000.

Fantasia e tanto divertimento per questo video davvero simpatico. Complimenti agli autori!

Fantasia e tanto divertimento per questo bel video sulla differenziata davvero molto simpatico. Complimenti agli autori
L'importante è che gli artisti del Jazz (con tutto il rispetto per gli artisti del Jazz) dormano nell'hotel a 5 stelle!!!

DOPO LA SOPPRESSIONE DEI TRENI CHE DALLA FASCIA IONICA DELLA CALABRIA PARTONO ED ARRIVANO DA TORINO E MILANO, TRENITALIA ED RFI HANNO DECISO DI SOPPRIMERE DAL PROSSIMO MESE DI DICEMBRE IL TRENO PER ROMA CREANDO COSI' UN ENORME DISAGIO PER TUTTI I VIAGGIATORI CHE DALLE GRANDI CITTA' SONO DIRETTI NELLE NOSTRA AMATA TERRA.



NESSUN POLITICO SI STA MUOVENDO, NESSUNA ISTITUZIONE STA CERCANDO DI TROVARE UNA SOLUZIONE.



TUTTO CIO' PROCURERA' NON SOLO UN PROBLEMA LOGISTICO PER LE MIGLIAIA DI PERSONE CHE CAUSA FORZA MAGGIORE VIVONO, STUDIANO O LAVORANO AL NORD ED AVRANNO MOLTE DIFFICOLTA' NEL RITORNARE A CASA, MA QUESTO PROVOCHERA' ANCHE UN INEVITABILE CALO NEL SETTORE DEL TURISMO, UNICO SOSTENTAMENTO NELLE ZONE DIMENTICATE DA POLITICA E POLITICANTI.



UN NETTO CALO DI TURISTI SI ERA GIA' AVVERTITO NEGLI SCORSI ANNI ANCHE E SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DIFFICOLTA' NEI TRASPORTI, MA ORA QUESTA DECISIONE CHE RITENIAMO ASSURDA E SENZA SENSO, AVRA' DEI RISVOLTI DISASTROSI PER TUTTI I PAESI CHE VANNO DA CATANZARO A REGGIO.



SE POLITICI COMPIACENTI NON HANNO INTENZIONE DI TROVARE UNA SOLUZIONE QUESTA VOLTA SONO SICURO CHE LA SPINTA DEBBA PARTIRE DAL BASSO E DA CHI VIVE ED AMA LA NOSTRA TERRA.



INSIEME POSSIAMO!



http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168290399868580

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

UN FACCIA A FACCIA CON IL SINDACO CERTOMA' DAI TONI ACUTI!

Due ore e un quarto di "scontro" verbale e dialettico senza esclusione e risparmio di colpi e di energie, l'incontro con il prof. Certomà è finito in una inevitabile bagarre, visto che di fronte c'era una persona (il sindaco di Roccella Jonica, completamente cambiato rispetto a 10 anni fa) che nega l'evidenza e lo stato reale delle cose, che ha cercato anche con paroli forti e becere (offendendo facendo l'offeso) di mettermi in difficoltà, ma che in difficoltà è caduto lui visto che non ha saputo rispondere a nulla "perchè io rispondo solo dei fatti che si sono verificati in questi 6 mesi che sono sindaco della città!!!"
E' una assoluta vergogna essere governati da persone non consapevoli che il commercio roccellese è allo sbando, gente che è convinta che il turismo in queste ultimi 15 anni è aumentato a dismisura e cieche davanti a tutte le opere abbandonate (bretella alla SS106, parco collina e parco giochi di via Zirgone, caserma e spogliatoi e parcheggi del porto, ospitaletto, mercato coperto, mercato ittico, area fitness, hotel Ariston, e ultima la piazzetta di via Aldo Moro!)
Io mi auguro di vero cuore che i roccellesi iniziano ad aprire gli occhi perchè, oggi più che mai, mi rendo conto di quanto l'amministrazione comunale e la cittadinanza è succube di Sisinio Zito ma, purtroppo, finchè ci sarà lui a manovrare i fili con l'unico intento di portare più risorse possibili alla sua associazione del festival jazz, Roccella non avrà speranza!!!
E pensare che sarebbe bastato che il Governo Prodi avesse varato la strabenedetta legge sul conflitto d'interesse a far si che il "nostro" senatore" si ritirasse dalla scena da solo!!!

16 ottobre 2005-16 ottobre 2009:4 anni dall'omicidio Fortugno."U cumpari du cumpari e to' cumpari!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri

Manifesto di ringraziamento di "Roccella prima di tutto"

A tre settimane dalle elezioni finite, la lista vincente ha affisso il manifesto di ringraziamento agli elettori. Fra i tanti bla bla bla non poteva mancare il concetto stonato:
"Si è trattato anche di una vittoria che ha confermato la grande maturità dell'elettorato di Roccella che ha deciso di premiare la lista che si presentava come la più capace ad amministrare il paese".
In un solo concetto si sono sparate due "caglie":
1) Il definire maturo il 40% che ha votato Zito mi sembra offensivo nei confronti del 60% che non lo ha votato. Io e sicuramente gli altri 59 su cento non crediamo affatto di essere immaturi, anzi orgogliosamente ci sentiamo coraggiosi e ambiziosi di volere una Roccella diversa da questi ultimi dieci anni!!!
2) E' patetico e sconcertante assistere a cosi tanta vanità e banalità (Mi vantu e vantu eu quantu bellu sugnu eu!!!). Questa gente mi sa che la semplicità e la modestia non sa dove sta di casa!!! Chiunque altro sia stato, per un principio di correttezza e di fiducia avrebbe scritto: "La lista vincente ringrazia l'elettorato e promette di farsi garante e lavorare a favore di tutti i cittadini roccellesi, indistintamente da chi ha votato questa lista e chi no..."
Comunque cara lista "Roccella prima di tutto" anch'io per tutta la campagna elettorale vi ho promosso...
Nell'andare in giro per Roccella non facevo altro che cantare la canzone: "Senatore siamo con te... Me no male che Siso c'è!!!"
Provate anche voi a farlo, mettendo al posto di presidente - senatore e al posto di Silvio - Siso... calza a pennello!!!
Spero possa essere il mio augurio di buon lavoro a "Roccella prima di tutto"!!!