Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



AIUTATECI A TROVARE NATALINA PAPANDREA

AIUTATECI A TROVARE NATALINA PAPANDREA

sabato 20 ottobre 2018

A ROCCELLA DOMANI LA PENULTIMA TAPPA DEL SUPERMARECROSS INTERNAZIONALE D'ITALIA



Domani pomeriggio su un circuito disegnato in questi giorni sulla spiaggia lato sud di Roccella, si terrà la penultima tappa del campionato internazionale di supermarecross, con tanti campioni pronti a regalare un mare di emozione a tutti gli appassionati che arriveranno a Roccella Jonica, vista l'importanza dell'evento, da ogni parte della Calabria e non solo. 

Con gioia accogliamo il ritorno del Supermarecross a Roccella Jonica a distanza di 30 anni.

Il campionato internazionale su sabbia intitolato a Gaetano Di Stefano si prepara alle ultime due sfide della stagione, la prima domenica prossima, 21 ottobre, in Calabria.
Atteso il consueto bagno di folla a bordo pista.
Gli organizzatori del motoclub Extreme Marina di Gioiosa sono da più di una settimana al lavoro per approntare la pista sulla sabbia di un campionato intitolato a Gaetano Di Stefano, il calabrese ideatore del Supermarecross.

Riportiamo stralcio del comunicato stampa diramato dall'Ufficio stampa FXAction.
I titoli sono ancora tutti da assegnare e lo spettacolo è assicurato, anche perché gli specialisti della sabbia che animano queste gare saranno tutti al via, a caccia di punti preziosi per i loro obiettivi.

Il siciliano Giovanni Bertuccelli (Honda – Pardi) e il canadese Kade Tinkler Walker (Suzuki – Racing Imolese) si giocano il primato della MX1, con Salvatore Runcio (Yamaha – Smesal Bike) e Alessandro Lentini (Husqvarna – Valturano) che potrebbero inserirsi a strappare punti all’uno o l’altro contendente.

Il giovane talento roccellese, Francesco Giacco, in gara
domani pomeriggio nella 5° prova di minicross del
Trofeo Beach Cross Mediterranee.
Nella MX2 il duello è tra un altro siciliano, Antonio Mancuso (KTM – Messina Factory), e il pugliese Matteo Del Coco (Husqvarna – La Rocca). Ma ci sono da tenere d’occhio anche il giovanissimo Andrea Adamo (Honda – Pardi), fresco campione italiano Fast, e Manuel Iacopi (Yamaha – Marradi), protagonista di ottime prove nel campionato europeo 300.

Gioele Palanca (Husqvarna – Fiamme Oro) comanda la classifica della 125 con ampio margine su Michele Gaballo (KTM – Fba Powersports) e Carmelo Ferla (Husqvarna – Versilia Corse). Il pilota marchigiano arriva in Calabria seriamente intenzionato ad assicurarsi il titolo con un d’anticipo.
Lo show arriverà anche dalle gare dei minicross, che dall’inizio del campionato sono state sempre tra le più emozionanti. Grande protagonista della categoria è la veneta Giorgia Blasigh (KTM – 2B Racing), che si trova in testa alla classifica provvisoria, forte delle vittorie nelle prove di Passoscuro e Francavilla a Mare. Il suo principale avversario è il romano Daniel Lintozzi (KTM – Milani), velocissimo ma penalizzato da qualche errore di troppo. Tra i due si attende un’altra lotta al fotofinish, con Giovanni Lippolis (KTM – Pardi) pronto a dare la sua zampata per ribaltare i pronostici.
Accanto a questi grandi campioni in corsa per il titolo, molti tifosi accorreranno a bordo pista per incoraggiare e applaudire i tanti talenti del nostro comprensorio impegnati nelle varie categorie, tra i quali vogliamo citare i più giovani: il roccellese Francesco Giacco, 11 anni, e il gioiosano Marco Scali, 13 anni, che gareggeranno nella sezione minicross 85 Senior/Junior

Si comincia domani mattina alle ore 9,00 con le prove libere e poi a seguire le varie prove fino a tutto il pomeriggio.


giovedì 18 ottobre 2018

LETTERA APERTA DELL'UNIONE SINDACALE DI BASE SULLE CONDIZIONI DI LAVORO DEGLI ASSISTENTI EDUCATIVI SCOLASTICI DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

All’att.ne del Presidente della Regione Calabria. presidente@pecregione.calabria.it, mario.oliverio@regione.calabria.it 
All’ att.ne dell’Assessore all’Istruzione Dott.ssa Corigliano: mf.corigliano@regione.calabria.it
All’att.ne dell’Assessore alle politiche Sociali della Regione Calabria dott.ssa Angela a.robe@regione.calabria.it
All’att.ne dell’Assessore al Bilancio ed alle politiche del Personale dott.ssa Maria Teresa Fragomeni: mt.fragomeni@regione.calabria.it
All’att.ne Garante per Infanzia e l’adolescenza: garanteinfanzia@pec.consrc.it,
All’att.ne del Sindaco della Città Metropolitana: protocollo@pec.cittametropolitana.rc.it
All’att.ne Presidente dell’UPI: p.tomasello@provincia.catanzaro.it
All’att.ne Presidente del Forum della Locride: forumlocride@gmail.com
All’att.ne FISCH calabriafishcalabria@gmail.com
Alla stampa

OGGETTO: condizioni di lavoro degli Assistenti Educativi della provincia
Questo documento è frutto degli incontri tra il sindacato USB Reggio Calabria ed il coordinamento degli educatori che lavorano nel territorio della Locride. Le condizioni denunciate non sono circoscritte all’area Jonica bensì riguardano tutti coloro che prestano la loro attività in tutta l’area della Città Metropolitana.
Volutamente non si esprimono giudizi di merito che si lasciano alla libera coscienza di chi legge, convinti che solo la conoscenza di quanto avviene sul territorio può aiutare ad affermare i valori della legalità e della giustizia.
NEL MERITO:
• Le leggi regionali, implicitamente o esplicitamente, richiedono ai soggetti gestori del servizio, tra le varie condizioni, l’applicazione al personale del CCNL di settore, secondo il profilo professionale di riferimento. Ciò significa che il rapporto di lavoro del personale è di natura subordinata. Va escluso, quindi, il lavoro autonomo e parasubordinato.
• Le leggi regionali definiscono gli standard e le condizioni per la realizzazione, la gestione, la qualificazione e il controllo dei servizi all’interno di un sistema educativo complessivo che vede la presenza di soggetti pubblici e privati.
• Il CCNL di riferimento può essere quello del comparto cooperative del settore socio-sanitario assistenziale educativo e di inserimento lavorativo e le tabelle economiche assunte come base di calcolo sono quelle elaborate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali aggiornate a marzo 2013, pari ad € 20,01/ora;
• A tale tariffa oraria può essere sottratta la quota dell’11,7% quando il servizio non prevede indennità di turno, individuando il seguente costo base orario di € 17,67;
• Tale costo base di € 17,67 deve essere incrementato dei costi generali, incluso l’utile d’impresa, nella percentuale forfettaria del 10%. (Naturalmente se viene gestito direttamente dalle scuole o dal comune) non va calcolato l’utile;
• Ogni studente con disabilità per il pieno sviluppo ha diritto a vedersi riconosciute delle ore di assistenza didattica da parte dell’insegnate di sostegno, nonché delle ore di assistenza per il raggiungimento dell’autonomia e della comunicazione con l’ausilio dell’AE.
• Il diritto allo studio è un diritto universale e consente al giovane di sviluppare le proprie capacità e mettersi in gioco acquisendo competenze pratiche, culturali e relazionali
LO STATO (gli enti Locali e la Scuola) pratica e/o permette lo sfruttamento ed il lavoro nero legalizzato:
• I fondi stanziati per garantire il diritto allo studio degli alunni interessati sono irrisori rispetto alle ore di prestazione che vengono chieste agli educatori;
• Gli Enti Locali nella nostra provincia mandano in appalto il servizio destinando circa € 10,00 orario lordo.
• Agli Assistenti educativi arriva al netto un compenso di circa € 5,00 circa (in alcuni casi è arrivato anche ad € 2,00 e corrisposti solo alla fine del servizio!);
• Anche quando l’Ente Locale attiva direttamente o si convenziona con l’istituzione scolastica le cose non vanno meglio, i fondi stanziati sono sempre gli stessi e si è costretti ad effettuare molte ore di lavoro per cui alla fine il compenso non si allontana da quello delle cooperative.
• Cosa gravissima, spesso al lavoratore viene proposto un contratto di prestazione d’opera (nonostante non applicabile) per un importo prestabilito per poi, all’interno delle disposizioni della prestazione, trasformarlo in un contratto SUBORDINATO.
Tutto questo ha origine dalla relazione esistente tra bilancio regionale e le somme stanziate rispetto agli obiettivi da raggiungere, al numero degli utenti a cui fornire il servizio, alla quantità di ore di servizio richieste dall’ente appaltante che mira a coprire il massimo numero di ore abbassando il costo orario del servizio.
Tutti gli organi preposti devono prendere atto che NON E’ AMMISSIBILE che si giochi al ribasso sul compenso orario delle prestazioni dei lavoratori!
Il sacrosanto diritto allo studio degli alunni diversamente abili va garantito non facendolo passare attraverso lo sfruttamento dei lavoratori, l’abbassamento del costo orario del lavoro, lo stravolgimento dei contratti di lavoro, il mancato versamento dei reali contributi assicurativi e previdenziali dei lavoratori.
In qualche caso il Comune ha retribuito la cooperativa per il servizio prestato nonostante agli atti della stessa non risultassero assunzioni fatte per lo svolgimento delle prestazioni appaltate (lavoro completamente in nero).
PROPOSTE:
sono necessari
1. attraverso l’analisi delle diagnosi delle Equipe Multidisciplinari, capire quanto è vasta la richiesta di servizio e quindi calibrare meglio i fondi da destinare;
2. un maggiore dialogo tra l’assessorato alle politiche sociali con quello della sanità finalizzato ad individuare modalità di servizio che ottimizzino le risorse umane e finanziarie, tenendo presente che l’assistente educativo ha compiti di affiancamento alla struttura scolastica durante la frequenza dell’alunno disabile non autonomo, al fine di sostenerlo e di aiutarlo;
destinare agli alunni, cosi come prevede la legge, un numero di ore pro capite necessario al raggiungimento degli obiettivi previsti;
3. approvare delle linee guida che disciplinino e diano dignità alla professione (quasi tutti gli assistenti educativi hanno una laurea in materie attinenti il lavoro da svolgere);
4. convertire l’attuale short list in una graduatoria per titoli.;
5. una retribuzione che rispetti almeno il minimo sindacale;
6. controlli severi da parte della Regione, delle province, degli enti appaltanti per garantire il rispetto dei diritti dei gli alunni e dei lavoratori;
7. continuità didattica, con la possibilità di iniziare l’anno scolastico a settembre e concluderlo a giugno e proseguirlo negli anni successivi.
Questa organizzazione sindacale, certa che tutti i destinatari della presente faranno tutto quanto di loro competenza per risolvere i problemi posti, porge cordiali saluti.
Reggio Calabria, 
2/10/2018 Per USB Federazione di Reggio Calabria

lunedì 15 ottobre 2018

UN GRUPPO DI GIOVANI ROCCELLESI VISITANO LA CITTA' DI ARCO (TN) GRAZIE AL PROGETTO "2018 OBIETTIVO GIOVANI"

Un gruppo di ragazzi e ragazze di età compresa tra i 16 e 22 anni, si sono ritrovati in Trentino assieme a coetanei di Arco (TN) e altri provenienti da Schotten (Germania) e Crosne (Francia) per prendere parte al progetto voluto dal Comitato gemellaggi di Arco presieduto da Lino Rosá e compartecipato dal Comitato gemellaggi di Roccella Jonica che ha "sponsorizzato" l'iniziativa partecipando alle spese organizzative.



Il progetto si è sviluppato nel territorio di Arco (TN) ed ha visto i ragazzi impegnati per 5 giorni in incontri, gite, escursioni, visite guidate, nel pieno spirito del "gemellaggio", al fine di costruire un legame simbolico che porti a sviluppare relazioni culturali che coinvolgono sopratutto i giovani.

I giovani roccellesi che hanno partecipato al progetto sono stati reclutati attraverso la proficua collaborazione tra il Comitato gemellaggi e l'Oratorio parrocchiale. 

L'esperienza vissuta dai nostri ragazzi è stata molto intensa considerato che ha permesso loro di stare a contatto con la natura e gli splendidi paesaggi trentini, socializzando e facendo amicizia con giovani di altre nazioni europee. Il loro ritorno a Roccella è stato carico di entusiasmo soddisfazione per la splendida iniziativa ed il bagaglio di conoscenze acquisite.

Abbiamo voluto investire nel progetto di Arco affinché, come città facente parte del circuito europeo delle "Città amiche o gemellate",  si possa rilanciare la partecipazione dei giovani nel percorso dei gemellaggi che vedono attualmente, uno scarso entusiasmo partecipativo da parte del mondo giovanile.  

L'augurio è che questo primo passo ci consenta di avvicinare i giovani alla nostra Associazione ed al mondo dei gemellaggi.  " 

Pietro Commisso 
(Presidente Comitato Gemellaggi Roccella Ionica )

domenica 14 ottobre 2018

MUSICA E SOLIDARIETA' ALLA BASE DEL CONCERTO DI POVIA A ROCCELLA JONICA


Finalmente superati i problemi dovuti a pregiudizi e incomprensioni che rischiavano di offuscare il nobile gesto degli organizzatori, pare ora sia tutto pronto per accogliere, il 26 Ottobre prossimo, il Concerto del cantautore Giuseppe Povia, già vincitore del Festival di Sanremo e autore di molti brani di successo.

I giovani del Meetup 5 stelle di Roccella Jonica hanno sempre sottolineato che "lo scopo non è di politicizzare l'evento, ma di raccogliere fondi da devolvere a famiglie bisognose di Roccella", ed il primo a capire la bontà degli organizzatori è stato proprio l'artista che arriverà a Roccella con il solo costo delle spese, devolvendo, a sua volta, parte degli introiti del suo lavoro discografico alla causa solidale voluta dai promotori. 

Peccato per la nota dolente causata dall'amministrazione comunale che ha preteso il pagamento dell'auditorium secondo tariffario quando, in altre situazioni in cui non c'è lo scopo di lucro, della struttura è stata sempre data la disponibilità gratuità.

Ma quando c'è passione, entusiasmo e sincerità nel fare le cose, e, soprattutto, l'unità d'intenti di un gruppo di persone affiatate, oneste e volenterosi, non c'è pregiudizio e arroganza che li ferma, e siamo sicuri che questa loro perseveranza verrà premiata da un concerto di altissimo livello che i roccellesi, e non solo, sapranno apprezzare e applaudire.



POVIA
IN CONCERTO
26 OTTOBRE 2018 - ORE 21,30
Auditorium Comunale "Unità d'Italia"
Roccella Jonica

Ingresso Libero con contributo spontaneo; 
somme che verranno devolute alle famiglie bisognose di Roccella Jonica

giovedì 11 ottobre 2018

IL M° VINCENZO URSINO RICONFERMATO ARBITRO PER LA WORD CUP 2018 DI ARTI MARZIALI

Il M° Vincenzo Ursino con l'attrice Zara Phythian
Grande soddisfazione per il Maestro Vincenzo Ursino per l’avvenuta convocazione alla WORLD CUP 2018. 

La notizia ha suscitato l’entusiasmo di tutto l’entourage e non del Centro Studi Karate che ha visto ancora una volta premiare la serietà e la qualità del lavoro svolto dal suo Presidente.

Infatti, il M° Ursino è stato confermato “Arbitro” di questo evento mondiale che si svolgerà dal 2 al 4 novembre presso il Cottonera Sport Complex di MALTA sotto il Patrocinio del Ministero dello Sport dell’isola.


Nel frattempo fervono i preparativi della World Martial Kombat Federation attraverso il suo Presidente David Wong e del Segretario Generale il prof. Gino Vitrano per poter ospitare al meglio questa edizione nell’isola del Mediterraneo dove è previsto l’afflusso di migliaia di partecipanti.

Ricordiamo anche che la spedizione del CSK conta anche dei convocati alla maglia della “Nazionale Azzurra” ovvero gli atleti Federico Polito, Andrea Parrelli, Simone Sanci, Noemi e Jennifer Ursino vincitori nel 2018 del Campionato Nazionale o della Coppa Italia.

Tantissimi saranno gli atleti per questa edizione della WORLD CUP 2018 ma soprattutto notevole la qualità degli ospiti a partire del Presidente della WMKF David Wong (attore di cinema e televisione), Zara Phythian (attrice protagonista in Lady Dragon) e Lee Charles (stuntman di Hollywood), che ricordiamo sono tutti affermati praticanti di arti marziali.

Come tutti sanno il Campionato Mondiale è il massimo degli appuntamenti sportivi, ragion per cui se si vuole arrivare al top nella più importante competizione bisogna organizzare un programma di allenamenti ed un ciclo di gare che permetta ad ogni atleta di esprimere il proprio potenziale. 

Lo sa bene il Maestro Ursino che, forte della sua esperienza ultratrentennale, ha messo a segno con il Centro Studi Karate una serie interminabile di vittorie, nelle varie competizioni Nazionali ed Internazionali, conquistando più volte il primo posto come Associazione Sportiva.

sabato 6 ottobre 2018

INFORMAZIONI E CONSIDERAZIONI IN MERITO ALLA MENSA SCOLASTICA

Premetto che nell'articolo che segue riporto in sintesi le vicissitudini degli ultimi anni riferiti all'inefficienza dei servizi per l'istituzione dell'orario prolungato nella scuola dell'obbligo fino alle informazioni tratte dalle ultime due riunioni tra la scuola e i rappresentanti di classe tenutesi il 4 e il 5  Ottobre (ivantiieri e ieri) dove io sono stato presente.

Da anni esiste il tempo pieno che le famiglie decidono o meno, ad inizio anno scolastico, di far fare ai propri figli.

Per queste classi è sempre stato previsto il servizio mensa seppur non è mai andato in funzione dall'inizio dell'anno per vari motivi imputabili alla superficialità di gestione del Comune di Roccella Jonica.

La vera diatriba parte ad inizio anno scolastico 2015/16 quando la Scuola Comprensiva decide di fare "la settimana corta" ossia sabato a casa e di adottare l'orario prolungato, ossia due o più giorni con l'uscita alle 16.

Ciò però viene deciso senza fare i conti con l'oste, ossia senza la collaborazione del Comune che, in caso di orario lungo dovrebbe garantire il servizio mensa. Infatti parte l'orario prolungato senza avere a monte garantiti i servizi sia per lo scuolabus e sia per la mensa (quest'ultimo con la giustificazione che in Comune non ci sono i fondi necessari per ulteriori pasti - nonostante le famiglie paghino la metà del buono e una parte viene rimborsata dalla Provincia - oggi Città Metropolitana!!!)

Mesi ed anni di battaglie che risolvono il problema del trasporto scuolabus per i residenti nelle contrade ma che, purtroppo, non risolvono il problema della mensa a favore dei bambini del prolungato.

Per tamponare questo disservizio ed evitare che gli studenti mangino sia alle 9 che all'una il solito panino, viene consentito l'ingresso del pasto all'una da parte dei familiari degli studenti del prolungato (pasto preparato dalle famiglie stesse o dalle varie rosticcerie del paese).

E veniamo a quest'anno. L'Istituto Comprensivo cambia gestione: con il pensionamento della Dirigente Fiaschè, viene nominata la reggente la Prof.ssa Rosita Fiorenza, dirigente peraltro anche del Liceo Scientifico e dell'ISIT di Roccella Jonica, che è chiamata a dover gestire la situazione già esistente visto che le varie richieste e adeguamenti della scuola vanno fatte a marzo per l'anno scolastico successivo.

La prof.ssa Fiorenza quindi eredita tutta la situazione e le problematiche che si trascinano dal 2015 e ha il potere solo di dover limare le criticità senza la possibilità di risolverle o di dare una diversa dritta che magari possa essere la ri-adozione della settimana lunga che avrebbe sicuramente annullato i rientri e risolto l'inefficienza dell'amministrazione comunale di non saper trovare i soldi in bilancio per garantire la mensa alle classi del prolungato.

La reggente ha l'incontro con i membri dell'amministrazione comunale e porta con se la necessaria proposta di allargare il servizio mensa agli studenti del prolungato. Ma, purtroppo, da parte dell'amministrazione riceve come risposta picche!!! Non ci sono i fondi!!! Ed il Comune da anche la sua giustificazione: la scuola, negli anni scorsi, non ha mai fatto richiesta scritta sulla necessità del servizio mensa!!!  Già, la scuola negli anni scorsi, non ha mai fatto richiesta scritta perchè il Comune ha sempre riferito che era inutile farla, perchè è stato sempre detto che non c'erano i soldi!!!

Quest'anno questa benedetta richiesta scritta verrà formulata da qui a qualche giorno dalla reggente Fiorenza che si farà portavoce nella soluzione del problema mensa per il prossimo anno se dovessero perdurare queste condizioni.

Ad oggi le decisioni prese a partire da lunedi prossimo per gli studenti della scuola dell'obbligo sono le seguenti:  (http://comprensivoroccellaionica.it/wp-content/uploads/2018/10/CIRC.-N.-15_AVVIO-TEMPO-SCUOLA-COMPLETO.pdf ):

Lunedi 8 Ottobre partirà il tempo pieno e il tempo prolungato. Fino a che non verrà istituito il servizio mensa (previsto per lunedi 15 Ottobre cosi come ha garantito il Sindaco che in attesa dell'aggiudicazione della gara farà un'affidamento diretto a una ditta...) tutti gli studenti dovranno portarsi il pasto da casa all'entrata da scuola.

Quando partirà la mensa sarà garantita solo per gli alunni del tempo pieno; gli alunni del tempo prolungato avranno tre possibilità: o portarsi il pasto delle 13 già all'entrata a scuola; o mettersi d'accordo con chi fornisce i pasti della mensa per poter rilasciare dei pasti in più (naturalmente a carico della famiglia che ne fa richiesta per il proprio figlio e al costo che si pattuisce con la ditta), oppure delegare un rappresentante per ogni classe che all'esterno della scuola raccolga i pasti degli studenti e li porti all'interno della scuola nell'orario che va dalle 12,45 alle 13,00, con un collaboratore scolastico che agevolerà l'ingresso dell'unica rappresentante per classe.

Ultima informazione per gli studenti della prima media che hanno deciso di fare le trenta ore:
entrata ore 8, uscita ore 13 per 4 giorni alla settimana e alle ore 14 per un giorno la settimana; nei quattro giorni di uscita alle ore 13 ci saranno due rientri alle ore 14 con uscita alle ore 16.

Di tanto sono a conoscenza e tanto ho riportato, nel tentativo di essere il più obiettivo possibile, nonostante, forse, qualcosa ancora potrà cambiare....


mercoledì 3 ottobre 2018

DOMANI "PUNTATONA" DE L'EREDITA CON PROTAGONISTA IL NOSTRO CONCITTADINO AMEDEO BARALDI

I sette concorrenti della puntata de l'Eredità di Giovedi  4 Ottobre,
tra cui (a destra) il nostro concittadino Amedeo Baraldi

Da non perdere domani sera, 4 Ottobre, la puntata de "l'Eredità" su Rai1, a partire dalle ore 18:45.

Fra i concorrenti del programma, infatti, ci sarà il nostro concittadino Amedeo Baraldi, gentilissima persona conosciuta e stimata da noi roccellesi.


La puntata è stata registrata il 26 settembre scorso presso la DEAR di Roma negli studi intitolati al compianto Fabrizio Frizzi.


Con piacere ho contattato l'amico Baraldi che mi ha confidato di aver vissuto un’esperienza indimenticabile negli studi Rai e "dietro le quinte" di un programma televisivo nazionale dove lavorano centinaia di operatori e professionisti seri, mettendo in evidenza che non è facile arrivare alla fine, cioè alla “ghigliottina”, se non si combinano delle opportunità e colpi di fortuna nel passaggio da un gioco all’altro.


In riferimento a quel che vedremo andare in onda, inoltre, mi ha anticipato un simpatico siparietto durante il quale il conduttore Flavio Insinna ha insistito affinché si esibisse, anche se in modo fugace, per dimostrare le proprie doti canore, che noi ben conosciamo.

A giovedì, quindi.

martedì 2 ottobre 2018

PERDIAMO UN'AMICA E UNA GRANDE IMPRENDITRICE: VERONICA CRUCITTI

Il terribile incidente avvenuto questo pomeriggio sulla bretella della 106 ha scosso tutto il nostro Comprensorio. 

Un grande velo di sgomento e tristezza è calato appena si è appresa la tragica notizia. 

La vittima, Veronica Crucitti, era una ragazza molto conosciuta e stimata da tantissime persone da Catanzaro a Reggio Calabria.

Insieme alla sorella Michela, Veronica era  più che una commerciante nel settore ortofrutticolo; era una vera e propria imprenditrice; e non si tirava indietro davanti a nessun lavoro anche il più pesante ed anche il più ingegnoso; amava fortemente il suo mestiere e ne era molto competente e perfezionista. Pronta in un'attimo a chiudere un cerchio ed iniziare una nuova sfida... 

Di una gentilezza e disponibilità unica nei confronti delle persone, aveva questo mestiere nel sangue  e lo faceva con grandissima passione. 

Ed è per questo suo modo di comportarsi, sempre disponibile, sorridente, semplice e alla mano, che tutti gli volevano bene. 

I roccellesi hanno avuto il piacere  di conoscere le qualità di Veronica quando per diversi anni, e fino a due anni fa, ha gestito un negozio di ortofrutta proprio nel centro del nostro paese. 

Anche chi vi scrive ho avuto modo di apprezzarla quando per oltre un anno abbiamo intrapreso un rapporto di collaborazione lavorativo. 

Ogni volta è davvero duro accettare come quel che succede in un secondo può far finire una vita cosi perfetta  e cambiare il corso di famiglie intere che resteranno segnate dal lutto per tutta la loro vita.

Con il cuore fortemente intristito, davanti all'ennesima tragedia consumata mi viene in mente "la canzone per un'amica" di Francesco Guccini: "Lunga e dritta correva la strada, l'auto veloce correva, forte la mano teneva il volante, forte il motore cantava, non lo sapevi che c'era la morte quel giorno che ti aspettava...quando si è giovani è strano poter pensare che la nostra sorte venga e ci prenda per mano.... Vorrei sapere a che cosa è servito vivere, amare, soffrire, spendere tutti i tuoi giorni passati se cosi presto hai dovuto partire... Voglio però ricordarti com'eri, pensare che ancora vivi, voglio pensare che ancora mi ascolti e che come allora sorridi..."


martedì 25 settembre 2018

CONCERTO ACUSTICO DI POVIA IL 26 OTTOBRE PROSSIMO A ROCCELLA JONICA

Promosso da MeetUp 5 Stelle di Roccella Jonica, il 26 Ottobre prossimo l'Auditorium "Unità d'Italia" ospiterà Giuseppe Povia, conosciuto più semplicemente come Povia.



Il cantautore, vincitore del festival di Sanremo 2006 con la canzone "Vorrei avere il becco", è passato alla ribalta qualche anno prima con la canzone "Quando i bambini fanno Ohh" diventato un tormentone per diversi anni, anche se il testo era, ed è, molto toccante, significativo e sempre attuale.

Povia, negli anni successivi, ha partecipato altre due volte al festival di Sanremo con canzoni molto impegnate, nel 2009 con "Luca era gay" giunta al 2° posto nella categoria artisti e nel 2010 con "La verità" un brano ispirato alla storia di Eluana Englaro la ragazza rimasta in stato vegetativo per oltre diciassette anni in seguito ad un incidente stradale e deceduta in seguito alla sospensione della nutrizione artificiale.

Inseguito alle sue canzoni, che affrontano temi di attualità sia politiche che sociali, Povia ha dovuto subire e difendersi da diverse critiche piovute sia da suoi colleghi che dall'opinione pubblica, ma i suoi concerti sono sempre un grande successo di pubblico e di energia che l'artista sa sprigionare sul palco.



L'anno scorso è stato protagonista di un grande concerto a Bivongi dove Povia, al termine della sua esibizione, è andato a giocare a pallone con i bambini dell'oratorio.

Giuseppe Muriale, attivista del Movimento 5 stelle di Roccella Jonica, organizzatore di questa straordinario evento, ci fa sapere  che vivremo una serata di grande musica e di solidarietà; il concerto infatti è si gratuito ma chi vuole può contribuire all'ingresso dell'auditorium con un'offerta libera o con l'acquisto dei cd di Povia. 

L'intero ricavato verrà devoluto in beneficenza.

Avremo modo di parlare ancora di questo evento man mano che si avvicinerà la data. Per intanto buon lavoro agli organizzatori e grazie alla disponibilità di Giuseppe Povia.


L'IMPRESA DEI GIOVANI DEL COMITATO FESTA MARIA SS. ADDOLORATA


Nonostante sia trascorso qualche giorno dalla chiusura delle celebrazioni di Maria SS Addolorata, voglio anch'io associarmi al coro unanime di consensi e congratulazioni fatto dai roccellesi nei confronti del Comitato Festa che si è superato promuovendo iniziative "fuori dal comune", con una riuscita impeccabile per ogni singola proposta.


Momenti di intenso lavoro dei ragazzi del
Comitato per rendere fruibile
il palazzo Bottari.
La riuscita della festa però non è cosa casuale, dietro c'è un lavoro intenso di programmazione iniziato due anni fa quando il giovane Comitato (che già era parte attiva della passata gestione presieduta da Rocco Ursino) ha preso le redini della festa con grande fede e devozione.

Ed infatti già lo scorso anno si sono visti dei cambiamenti culminati con dei fuochi d'artificio straordinari che hanno lasciato estasiata la nostra cittadina.

Ed è evidente che dall'anno scorso i ragazzi non si sono proprio fermati; già a febbraio, quando per la prima volta ho avuto il piacere di dialogare con loro, avevano le idee chiare di cosa proporre, ed il progetto era già da allora ambizioso e e ben focalizzato nella loro mente.


L'inaugurazione della mostra di Palazzo Bottari
Sicuramente tanti sono stati i sacrifici superati grazie alla grande intesa creatasi nel gruppo che ha lavorato in maniera sinergica  non risparmiandosi affatto in qualsiasi tipo di lavoro, l'importante è stato il raggiungimento degli obiettivi prefissi. 

E l'arricchimento dei valori della festa quest'anno, oltre che religioso e ludico, è stato anche culturale.

Il palazzo Bottari, da anni chiuso, è stato passato al setaccio e ripulito, con sudore, in ogni angolo prima di poter allestire l'apprezzatissima mostra archivistica e documentaria che, attraverso dei pannelli descrittivi, degli abiti talari e vari reperti, ha ripercorso la storia del rione Borgo, della Chiesa di Sant'Anastasia, della Statua della Madonna Addolorata e la sua Confraternita dal '700 ai giorni nostri, con il volontario contributo tecnico degli storici Filippo Racco, Mario Panarello, Marilisa Morrone Naymo e Maurizio Gorra.


Nel corso della festa il fotografo Pino Curtale
ha immortalato i diversi momenti. Questo scatto
effettuato nel corso dello straordinario spettacolo
pirotecnico è stato scelto per partecipare a nome
della Calabria ad un concorso internazionale
di fotografia.
Davvero un esempio per chi ancora non sa che destinazione d'uso dare al Castello dei Carafa ad un anno dal suo restauro!!!

Per il Comitato festa gli sforzi non sono stati soltanto fisici ed intellettivi, ma anche economici; reperire le somme necessarie per realizzare l'ambizioso programma civile non è stata impresa facile, considerata che questa festa è l'ultima di tante altre che si celebrano a Roccella e la sensibilità dei roccellesi è messa a dura prova dal passaggio di molti altri comitati prima del loro.

Omaggio anche ai parroci Padre Francesco e Don Giuseppe che sono stati sempre vicini ai giovani del Comitato, forieri di consigli e sempre presenti ad ogni riunione che hanno tenuto nel corso dell'anno. 

Il 16 Settembre è stata una giornata memorabile per il nostro paese, per i fedeli di Maria SS. Addolorata e non solo: dopo il bel concerto di pianoforte e sassofono tenutosi sabato sera sul lucidissimo Sagrato della Chiesa, la Domenica parte all'insegna della Santa Messa celebrata da Monsignor Giuseppe Raco. Alle 19,00 la sentita Processione con un numeroso seguito per poi giungere allo stratosferico spettacolo degli attesissimi  fuochi d'artificio  della premiata Ditta Vaccalluzzo di Catania, già campione del mondo nel suo genere.  

Uno spettacolo piro-musicale mozzafiato mai visto a Roccella Jonica, promosso molto bene con estesi manifesti murali che ha fatto giungere a Roccella Jonica gente da ogni parte del Comprensorio che ha vissuto un momento di fortissima emozione.


Parte del Comitato Maria SS Addolorata presieduto da Vincenzo Vigliarolo.


 I "botti" conclusivi sono stati poi la suggestiva corsa della Madonna al ritorno della Processione e l'esibizione della Break free Queen tribute show, un complesso davvero molto vicino all'originale che sta ricevendo apprezzamenti in tutta Europa.

Vi ricordate la canzone di Gino Paoli 4 amici al bar... Che volevano cambiare il mondo! Nella canzone i sogni e le utopie dei 4 giovani però non si realizzarono a causa dell'evolversi del tempo e delle circostanze che li hanno portati ad adeguarsi a ciò che il mondo gli ha proposto.

A Roccella questo gruppo di giovani ha stravolto il senso di questa canzone dimostrando che spesso i sogni, se veramente ci si crede, si ha pazienza e perseveranza, possono essere realizzati e possono regalare gioie e soddisfazioni per chi li ha perseguiti e per tutta la comunità che li circonda.

Grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questo grande Festa diventato evento, e, chissà, arrivati a questo punto dove sembra che di più non si possa fare, cosa dobbiamo aspettarci per il prossimo anno.

DUE STRAORDINARI SCATTI DI ANGELO LAGANA'

Un Lungomare così, a Reggio, non si vedeva da tanti tanti anni. Le Frecce Tricolori hanno richiamato in città decine di migliaia di persone da tutte le province calabresi e da gran parte della Sicilia. La via Marina, completamente chiusa al traffico in occasione della seconda “domenica sostenibile”, s’è gremita di circa 100.000 persone che nel pomeriggio hanno assistito incantate allo spettacolo dell’Air Show “Scilla & Cariddi” con l’esibizione delle celebri Frecce Tricolore.

.

.
.

.

.

VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà
Bellissimo video su Roccella Jonica realizzato e concesso da Roberto Naldi - operatore di ripresa per la RAI - di Empire 2000.

Fantasia e tanto divertimento per questo video davvero simpatico. Complimenti agli autori!

Fantasia e tanto divertimento per questo bel video sulla differenziata davvero molto simpatico. Complimenti agli autori
L'importante è che gli artisti del Jazz (con tutto il rispetto per gli artisti del Jazz) dormano nell'hotel a 5 stelle!!!

DOPO LA SOPPRESSIONE DEI TRENI CHE DALLA FASCIA IONICA DELLA CALABRIA PARTONO ED ARRIVANO DA TORINO E MILANO, TRENITALIA ED RFI HANNO DECISO DI SOPPRIMERE DAL PROSSIMO MESE DI DICEMBRE IL TRENO PER ROMA CREANDO COSI' UN ENORME DISAGIO PER TUTTI I VIAGGIATORI CHE DALLE GRANDI CITTA' SONO DIRETTI NELLE NOSTRA AMATA TERRA.



NESSUN POLITICO SI STA MUOVENDO, NESSUNA ISTITUZIONE STA CERCANDO DI TROVARE UNA SOLUZIONE.



TUTTO CIO' PROCURERA' NON SOLO UN PROBLEMA LOGISTICO PER LE MIGLIAIA DI PERSONE CHE CAUSA FORZA MAGGIORE VIVONO, STUDIANO O LAVORANO AL NORD ED AVRANNO MOLTE DIFFICOLTA' NEL RITORNARE A CASA, MA QUESTO PROVOCHERA' ANCHE UN INEVITABILE CALO NEL SETTORE DEL TURISMO, UNICO SOSTENTAMENTO NELLE ZONE DIMENTICATE DA POLITICA E POLITICANTI.



UN NETTO CALO DI TURISTI SI ERA GIA' AVVERTITO NEGLI SCORSI ANNI ANCHE E SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DIFFICOLTA' NEI TRASPORTI, MA ORA QUESTA DECISIONE CHE RITENIAMO ASSURDA E SENZA SENSO, AVRA' DEI RISVOLTI DISASTROSI PER TUTTI I PAESI CHE VANNO DA CATANZARO A REGGIO.



SE POLITICI COMPIACENTI NON HANNO INTENZIONE DI TROVARE UNA SOLUZIONE QUESTA VOLTA SONO SICURO CHE LA SPINTA DEBBA PARTIRE DAL BASSO E DA CHI VIVE ED AMA LA NOSTRA TERRA.



INSIEME POSSIAMO!



http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168290399868580

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

UN FACCIA A FACCIA CON IL SINDACO CERTOMA' DAI TONI ACUTI!

Due ore e un quarto di "scontro" verbale e dialettico senza esclusione e risparmio di colpi e di energie, l'incontro con il prof. Certomà è finito in una inevitabile bagarre, visto che di fronte c'era una persona (il sindaco di Roccella Jonica, completamente cambiato rispetto a 10 anni fa) che nega l'evidenza e lo stato reale delle cose, che ha cercato anche con paroli forti e becere (offendendo facendo l'offeso) di mettermi in difficoltà, ma che in difficoltà è caduto lui visto che non ha saputo rispondere a nulla "perchè io rispondo solo dei fatti che si sono verificati in questi 6 mesi che sono sindaco della città!!!"
E' una assoluta vergogna essere governati da persone non consapevoli che il commercio roccellese è allo sbando, gente che è convinta che il turismo in queste ultimi 15 anni è aumentato a dismisura e cieche davanti a tutte le opere abbandonate (bretella alla SS106, parco collina e parco giochi di via Zirgone, caserma e spogliatoi e parcheggi del porto, ospitaletto, mercato coperto, mercato ittico, area fitness, hotel Ariston, e ultima la piazzetta di via Aldo Moro!)
Io mi auguro di vero cuore che i roccellesi iniziano ad aprire gli occhi perchè, oggi più che mai, mi rendo conto di quanto l'amministrazione comunale e la cittadinanza è succube di Sisinio Zito ma, purtroppo, finchè ci sarà lui a manovrare i fili con l'unico intento di portare più risorse possibili alla sua associazione del festival jazz, Roccella non avrà speranza!!!
E pensare che sarebbe bastato che il Governo Prodi avesse varato la strabenedetta legge sul conflitto d'interesse a far si che il "nostro" senatore" si ritirasse dalla scena da solo!!!

16 ottobre 2005-16 ottobre 2009:4 anni dall'omicidio Fortugno."U cumpari du cumpari e to' cumpari!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri

Manifesto di ringraziamento di "Roccella prima di tutto"

A tre settimane dalle elezioni finite, la lista vincente ha affisso il manifesto di ringraziamento agli elettori. Fra i tanti bla bla bla non poteva mancare il concetto stonato:
"Si è trattato anche di una vittoria che ha confermato la grande maturità dell'elettorato di Roccella che ha deciso di premiare la lista che si presentava come la più capace ad amministrare il paese".
In un solo concetto si sono sparate due "caglie":
1) Il definire maturo il 40% che ha votato Zito mi sembra offensivo nei confronti del 60% che non lo ha votato. Io e sicuramente gli altri 59 su cento non crediamo affatto di essere immaturi, anzi orgogliosamente ci sentiamo coraggiosi e ambiziosi di volere una Roccella diversa da questi ultimi dieci anni!!!
2) E' patetico e sconcertante assistere a cosi tanta vanità e banalità (Mi vantu e vantu eu quantu bellu sugnu eu!!!). Questa gente mi sa che la semplicità e la modestia non sa dove sta di casa!!! Chiunque altro sia stato, per un principio di correttezza e di fiducia avrebbe scritto: "La lista vincente ringrazia l'elettorato e promette di farsi garante e lavorare a favore di tutti i cittadini roccellesi, indistintamente da chi ha votato questa lista e chi no..."
Comunque cara lista "Roccella prima di tutto" anch'io per tutta la campagna elettorale vi ho promosso...
Nell'andare in giro per Roccella non facevo altro che cantare la canzone: "Senatore siamo con te... Me no male che Siso c'è!!!"
Provate anche voi a farlo, mettendo al posto di presidente - senatore e al posto di Silvio - Siso... calza a pennello!!!
Spero possa essere il mio augurio di buon lavoro a "Roccella prima di tutto"!!!