Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



sabato 23 maggio 2015

SI SBLOCCA L'INCRESCIOSA VICENDA DEL PICCOLO NICOLA ROMEO

Della serie, "il rumore premia"
Grazie ai media che hanno dato ampio risalto a questa antipatica quanto incresciosa vicenda, al Vescovo Oliva per l'interesse e la disponibilità dimostrata, al Sindaco di Locri Calabrese Giovanni solidale a manifestare per i suoi cittadini e, all'Associazione Comma3 e, all'intervento del Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza On. Marilina Intrieri che sempre attenta alle cause per i diritti dei minori ma soprattutto di Nicola anche questa volta è intervenuta con una DENUNCIA-DIFFIDA con la quale a sbloccato una situazione che fino a ieri era in ancora in fase di stallo completo.
 

La svolta di oggi. La farmacia del Distretto Sanitario di Siderno ci ha raggiunti telefonicamente per Notiziarci che (finalmente) la ASP Reggina a Deliberato e pertanto hanno così potuto ordinare i prodotti richiesti per l'alimentazione speciale di Nicola ed hanno garantito che la fornitura potrebbe avvenire entro lunedi 25 e martedì 26 c.m.
 

Alla luce di queste novità, per ora e solo per ora, la famiglia Romeo sospende il Sit-In previsto per lunedì 25 c.m.
 

Dico sospeso in quanto, di scritto non ho visto ma fino ad oggi solo parole, pertanto, abbiamo deciso di temporeggiare qualche giorno più per dare l'opportunità di vedere le loro promesse concretizzarsi.
 

Grazie a tutti gli amici per la solidarietà.

NON PIRLO, NE' TEVEZ E NEMMENO MARCHISIO, L'IDOLO DELLE PICCOLE LEVE ROCCELLESI E'... LAARIBI!!!


Ho letto ed ho chiesto di poter pubblicare un pensiero e una situazione davvero molto bella ed emozionante, avvenuta ieri in una Ludoteca roccellese durante i festeggiamenti di un compleanno di un bimbo di appena 8 anni.
 
Si tratta del piccolo Alessandro Scali, pargolo del conosciuto nostro concittadino Domenico (Mimmo) Scali, che, insieme ai suoi tanti amichetti, ha espresso "il desiderio" di voler ricevere un solo regalo...
E questo toccante momento ce lo facciamo raccontare direttamente dal papà:

A volte le parole non riescono a descrivere ciò che si prova!
Ieri sera il mio piccolo ometto ha compiuto 8 anni, ed ha voluto che, insieme a lui, tagliasse la torta il suo idolo delle domeniche calcistiche!
 

Non Pirlo, ne Tevez e ne Marchisio... Ma Mohamed Baam Laaribi , centrocampista del Roccella, il quale ha accettato immediatamente l'invito, rendendo Alessandro felicissimo.
 

Un grande uomo "Momo", indiscusso simbolo di correttezza e di attaccamento ai colori della sua maglia che poi è lo stesso dei tanti tifosi roccellesi, che con la sua simpatia ed umiltà è riuscito ad entrare nei cuori di tutti noi!
 

Il mio augurio per te, caro Laaribi, è quello di intraprendere una carriera luminosa, anche se questo vorrà dire essere lontani da Roccella e da tutti questi bambini che vedendo te (ed è la verità) e sognano, sapendo che i sogni possono diventare realtà!
 

GRAZIE DA PARTE DI TUTTA LA MIA FAMIGLIA!
 
Domenico Scali

venerdì 22 maggio 2015

I 105 ANNI DI VINCENZO SCALI: IL "CAPOLAVORO" DI SARO BELLA E LA POESIA DI SINA SCALI


Ritorniamo a parlare della spettacolare festa dei 105 anni di mastro Vincenzo Scali, tenutasi domenica scorsa nello splendido scenario dei locali de "La Calura".

Il nostro "mitico" Saro Bella, una volta campione del calcio locale ed oggi campione dello spettacolo, ogni settimana propone e realizza, con grande meticolosità, il programma "Meraviglioso" insieme alla simpatia, l'eleganza e allo splendido sorriso di Cristina Nauman, e la direzione musicale di Gianluca Simone.

In questa occasione, però, Saro Bella, e lo staff tecnico di Telemia, si è proprio superato, realizzando una serata di altissimo livello con ospiti qualificati e un susseguirsi di emozioni, trasmesse dal tenore Amerigo Marino e dalle cantanti Martina Bruzzese e Ilenia Mazzà, che si sono alternati con il loro bel canto, e con autorevoli ospiti quali la professoressa Lidia Strangio della Scuola di Danza "Tersicore", la poetessa Sina Scali, la più giovane consigliere comunale di Roccella, Chiara Melcore, che ha commosso tutti con le sue dolcissime parole di sensibilizzazione dei giovani verso le persone più anziane e i nostri nonni, e Valentina Montoro che, con una larga rappresentanza di allieve dell' associazione "Oriental ballet", ci ha deliziato con diversi balli di zumba.

Da parte del Comune hanno consegnato una targa a nonno Vincenzo, l'assessore Francesco Scali e la consigliera Carmen Ingrati.

Un grazie sincero e sentito va a tutti i commercianti e i cittadini che hanno contribuito spontaneamente per la realizzazione della festa, alle pasticcerie roccellesi, e alle persone che hanno aiutato il sottoscritto nell'organizzazione logistica della serata, ossia Teresa Lombardo, Maurizio Farò e Giuseppe Logozzo oltre che Agnese Zajac e il piccolo Alessandro Iervasi.

Appuntamento al prossimo 15 aprile 2016 (o giù di li) per i festeggiamenti dei 106 anni... Nonno Vincenzo ci sarà (considerato che ha sognato di vivere fino a 120 anni!!!), speriamo di esserci anche noi!!!

Vi lascio con la splendida poesia in vernacolo della poetessa Sina (Teresa) Scali dedicata al "grande maestro Vincenzo Scali"

Mustru Vicenzu, ogn'annu 'ndi ritrovamu
e cu tutta sta genti insiemi vi acclamamu;
evviva il nostro conosciuto signor Scali
chi 'ndi faci on'annu 'ccà ritrovari.
 
Tornamu cu gioia, cu piaciri, senza affanni
pe' festeggiari chist'annu i soi 105 anni
cu canzuni, balli, discurzi, canti e targhi du sindacu Certomà
chi ogni vota cu soddisfazioni iju 'nci fa.
 
cu mia puru invitata da Saro per la poesia
e chi battiti di mani i sta bella cumpagnia.
 
Si merita molto vantari ancora
comu si detti da fari Iervasi Nicola
addobbau a sala cu tanti palloncini festanti
ca' partecipazioni i Teresa Lombardu brava aiutanti.
 
Cu na grandi torta da tutti gustata
china di crema e di panna muntata
i festeggiatu è felici, e a cui 'on canusci 'nci fa:
"Siti capaci u 'ndovinati la mia età?"
 
Eu ancora su arzillu, caminu veloci, non mi frenu,
mi spostu spissu cu pulmani oppuru cu trenu,
mi fazzu a spisa, m'accattu chi vogghju,
non m'importa si sbacantu u meu portafogghju.
 
Fatigavi na vita cu sacrifici e suduri
ca famigghja chi criscivi cu randi amuri;
mo mi ringrazianu e beni 'nd'hannu u mi vonnu,
purtroppu dui mi mancaru ma l'attri su attornu.
 
Mastru Vicenzu, ogn'annu di targhi fati a collezione,
ma la festa è sempre Saru Bella chi vi fa nella sua trasmissione,
ed eu ogni annu chjudu a poesia sempri u stessu
cu l'auguriu."Vui jati avanti e nui vi venimu appressu!"

ENTRO GIUGNO (FORSE) I LAVORI DI RIPRISTINO DELLA STRADA DI C.DA MARIA

Qui si vede il tratto di strada andato giù per il precipizio
inseguito alle piogge. Ha iniziato a franare nell'autunno del 2010,
ma nonostante le segnalazioni e il divieto di transito del Comune
per 4 anni la strada non è stata chiusa completamente. Inseguito
alle ultime piogge di quest'inverno un ulteriore pezzo di strada  è
andato giù ed oggi la strada è completamente chiusa al traffico
Apprendiamo dagli organi di stampa di martedì scorso, l'annuncio fatto dall'assessore ai lavori pubblici di Roccella, Francesco Scali, in merito alla sistemazione della strada di c.da Bosco e c.da Maria: "Svolti gli accertamenti di rito - riferisce Scali - entro Giugno, al massimo, dovrebbe aprirsi il cantiere che porrà fine ai disagi a cui vanno incontro i residenti e i proprietari terrieri di questa parte collinare roccellese".

Il progetto redatto dall'ing. Surace è stato finanziato dalla Regione Calabria per un importo di 183 mila euro dei quali, come riferisce l'assessore Scali "circa 40 mila saranno spesi esclusivamente per risolvere la criticità di contrada Maria dove si interverrà per il ripristino della scarpata con opere elastiche, la formazione del nuovo piano viabile con successiva bitumazione e la messa in sicurezza con barriere di protezione sul ciglio stradale".

Chi vi scrive aveva visto bene nel bando di gara pubblicato nell'albo pretorio del Comune dove, per un importo complessivo di circa 137 mila euro, c'era "di tutto" ma non la riparazione della frana di c.da Maria che dal 2010 crea disagio, fino alla totale chiusura della strada interessata sei mesi fa.

Infatti per il ripristino della frana saranno necessarie ulteriori 40 mila euro non riferiti in quel bando, con dei lavori da effettuarsi cosi come esposti dall'assessore e che in quel bando non c'era traccia.

Ma l'importante oggi è che questo gravissimo problema, che ha causato fin troppi disagi ai residenti, si risolva al più presto (ricordiamo che ufficialmente i residenti per giungere in contrada Maria dal 2011 ad ancor oggi devono fare il giro della strada del Bosco Catalano - otto chilometri in più - con una strada ridotta a colabrodo e che negli anni ha causato rotture di ammortizzatori e forature e sostituzioni di pneumatici alle autovetture, oltre che i consumi di carburante e lo stress e il perditempo  delle persone).

Dopo denunce scritte e sui giornali, proteste davanti al sindaco, promesse disattese, speriamo che il miracolo si possa avverare.

giovedì 21 maggio 2015

IL CARTELLONE DEL CORTEO STORICO DI DOMENICA PROSSIMA


INGORDI DEI NOSTRI SOLDI

Questa è una delle 3 deliberazioni dirigenziali per la liquidazione del
contributo di 10 mila euro all'Associazione per la fondazione "Rumori
Mediterranei".
Con determinazioni n. 15, 17 e 19 sono stati deliberati €. 3.200  relativo al frazionamento di 4 mensilità dei complessivi 10 mila euro stanziati a favore dell'Associazione per la fondazione "Rumori mediterranei" presieduta da Sisinio Zito con soci fondatori Certomà Giuseppe, Vittorio Zito, Vincenzo Bombardieri, Vincenzo Staiano.

A differenza degli altri anni, che questo giroconto fra casse comunali e casse dell'associazione Fondazione Rumori Mediterranei (come ben si nota non si parla più di Associazione Culturale Jonica considerate le decine di cause aperte con Equitalia, artisti non pagati, ecc. che - in funzione alla mancanza di un DURC pulito - non può più riscuotere contributi pubblici) era assunto attraverso una deliberazione di Giunta, oggi questa operazione viene fatta attraverso Deliberazione Dirigenziale.

Qual è la differenza? La differenza sta che fino all'anno scorso la decisione di deliberare i 10 mila euro di contributo veniva adottato dalla Giunta, ossia dai politici (sindaco e assessori), oggi invece la decisione è stata demandata ai dirigenti dell'Ente, ossia dagli "Uffici". Perché direte voi?
Semplice... dal 2009, anno in cui si è iniziato a liquidare ogni anno 10 mila euro a favore dell' "associazione del Jazz", la decisione presa ogni anno dalla Giunta è stata - come denunciato puntualmente da questo blog - in regime di conflitto di interessi in virtù della presenza delle stesse persone sia a deliberare il contributo e sia nel riscuoterlo.

Ad Agosto dello scorso anno, all'indomani dell'ulteriore scandaloso contributo di 15 mila euro (oltre i 10 mila) da parte del Comune, più l'anticipazione di 40 mila euro "promessi" dalla Provincia (e che ancora oggi non sono tornati nelle casse comunali!!!), l'opposizione ha richiesto copia dello statuto della Fondazione "Rumori Mediterranei" che è stata rilasciata a Febbraio scorso, solo dopo che l'opposizione si è appellata al Prefetto di Reggio Calabria (avevano i buoni motivi per tenerseli stretti quei documenti!!!). E già perchè dall'atto costitutivo e dallo statuto dell' Associazione per la fondazione "Rumori Mediterranei" si legge chiaramente la "vergogna", ossia  che chi decide per il contributo comunale sono le stesse persone  che se lo intascano!!!

Quindi meglio evitare di fare la delibera di Giunta perchè, finchè è Iervasi che denuncia, allora se ne infischiamo, ma se la denuncia viene fatta dalla validissima opposizione che sta facendo venire a galla tutte le loro magagne, allora conviene cambiare metodo: lo si fa deliberare dagli "Uffici comunali" onde "evitare" il conclamato conflitto d'interessi, tanto i cittadini non contano nulla, loro sono dalla nostra  parte, non capiscono affatto  che si tratta  di 10 mila euro  che vengono prelevati puntualmente dal settore "SERVIZI SOCIALI", ossia quei soldi che dovrebbero andare a favore dell'assistenza e la cura di famiglie e persone bisognose e all'assistenza verso bambini, anziani, disabili, utenti con problemi di dipendenza, immigrati, ecc.,  per dirottarli invece nelle loro tasche.

Cari cittadini, godetevele la deliberazione dirigenziali, considerato che io per quella gente che si intasca i soldi dico solo bugie, e che quella stessa gente che dice che io dico menzogne minaccia sempre che mi querela ma poi guarda caso non lo fa mai, giudicate voi...( http://93.51.197.5/gestdoc/FileGestdoc/S2102/19.%20Determinazione%20Area%20P.S.%202015$000000003044$20150430120225[35550].pdf ).
( http://93.51.197.5/gestdoc/FileGestdoc/S2105/17.%20Determinazione%20Area%20P.S.%202015$000000003033$20150429112940[35512].pdf ) (http://93.51.197.5/gestdoc/FileGestdoc/S2106/15.Determinazione%20Area%20P.S.%202015$000000003026$20150428122326[35469].pdf )

Ma quando finirà tutta questa farsa?!?

RUBINO SEGNA CINQUE RETI MA NON BASTA. LO SCUDETTO VA AL BOLZANO.

Con il numero 99 il "nostro" Francesco Rubino.
Grande amarezza per la Junior Fasano dove milita il nostro concittadino Francesco Rubino che vede sfumare lo scudetto di pallamano per un niente, solo a causa della differenza reti.

Nell'incontro di ieri sera a Bolzano, infatti, il risultato finisce per  23 a 21 per gli alto atesini, due gol di differenza, gli stessi di quelli a favore del Fasano nella gara di andata, 26 a 24, ma il titolo nazionale va al Bolzano in funzione del maggior numero di reti segnate in trasferta.

Davvero un peccato per Francesco Rubino e compagni che hanno dato il massimo delle loro possibilità in una partita combattutissima dal primo all'ultimo minuto, e segnata solo alla fine dal ritorno dei padroni di casa, dopo che il Fasano, a dieci minuti dalla fine era addirittura in vantaggio (18 a 19), sbagliando pure un rigore.

Cinque reti per Rubino, fra i migliori in campo in assoluto, ma anche, purtroppo, un'espulsione proprio nel finale che ha dato la possibilità alla squadra del Bolzano di giocare in superiorità numerica nei minuti cruciali dell'incontro.

Onore davvero ad entrambe le squadre che si sono date battaglia in campo, dando vita ad una gara spettacolare, anche se rimane il rammarico per il Fasano che non demeritava affatto il titolo nazionale.

Ma, considerato che lo scorso anno il Fasano vinse lo scudetto anche per differenza reti nella simile situazione di campo, ci consoliamo del fatto che la "fortuna", se esiste, bacia tutti, chi prima e chi dopo!

Speriamo di poter rivedere presto a Roccella il "nostro" Francesco e fargli tanti tanti complimenti per la sua straordinaria stagione e carriera sportiva.

CONVEGNO SULLA SANITA': GRANDE LA PARTECIPAZIONE ED ALTI I CONTENUTI.

Il tavolo dei relatori: da dx verso sx: dott.ri Antonino Leggio, Tommaso Bruzzese,
Santo Giuffrè, on. Mimmo Bova, on. Enzo Ciconte, dott.ri Gabriele Alvaro, Aldo Chiefari.

Nelle battute di presentazione l'on. Bova ha sottointeso le criticità della
sanità locridea, ma si è augurato che da questo incontro vengano fuori delle
concrete proposte da portare sul tavolo di lavoro della Giunta Oliverio.
Sui temi della sanità della Locride, organizzata dal locale circolo PD, a Roccella Ionica si è svolta una affollata assemblea, i lavori sono stati introdotti dall’On. Mimmo Bova, Segretario del circolo PD della città.

L’On. Bova si è soffermato sui motivi dell’incontro e sulle esigenze di superare le criticità che il sistema sanitario presenta sul territorio.

Il dr. Bebo Alvaro ha riferito dell'importanza
di creare dei centri di eccellenza forniti di
attrezzature all'avanguardia, ritornando anche
sul problema dell'importanza che ricopriva
il Centro Oncologico fondazione Campanella.
Applaudito il passaggio in cui ha detto che la
Sanità dovrebbe essere gestita da persone perbene
siano esse politici o tecnici.
I relatori, Dottori Gabriele Alvaro, Tommaso Bruzzese, Aldo Chiefari e Antonino Leggio da operatori della sanità territoriale, nei loro interventi, hanno puntualizzato, con dovizia di particolari e con la sensibilità di chi vive quotidianamente il dolore e la sofferenza degli ammalati, le evidenti criticità delle strutture sanitarie esistenti.

Hanno, con le loro relazioni, avanzato proposte per la riorganizzazione di tutto il sistema socio-sanitario nella zona.

I temi affrontati nell’appassionato dibattito sono stati ripresi e approfonditi dal Dott. Santo Giuffrè Commissario Straordinario dell’ASP di Reggio Calabria, che ha puntualizzato le gravi sofferenze della sanità in tutta la Provincia, sia sul piano finanziario, che su quello organizzativo.

Nei pochi mesi di lavoro, ha detto di avere riscontrato una forte situazione debitoria dovuta essenzialmente ad una gestione clientelare e anche a fatti di natura speculativa. 

Il dr. Tommaso Bruzzese ha improntato il suo intervento facendo emergere tutte
le carenze delle strutture sanitarie della locride, dall'ospedale di Locri,
all'elisoccorso, alla casa della salute di Siderno, al Centro di salute mentale di
Marina di Gioiosa.
Il suo impegno è stato quello di porre, in pieno accordo, con il Commissario Regionale alla Sanità Ing. Massimo Scura, la graduale soluzione debitoria e la razionalizzazione dell’intero apparato organizzativo-amministrativo sociosanitario.

L’On. Enzo Ciconte, vice-presidente della Giunta della Regione Calabria, concludendo i lavori, ha condiviso le analisi e le proposte avanzate ed ha sottolineato la piena e convinta uniformità di azioni e di vedute tra il Commissario Scura e il presidente della Giunta Regionale On. Mario Oliverio sul riordino della sanità calabrese.

Il dr. Aldo Chiefari, ha fatto un plauso all'attuale gestione
commissariale  che finalmente ha detto basta a favoritismi e a
rapporti clientelari, ed ha lanciato la proposta della "medicina
di gruppo, esperienza che lui, insieme ad altri due medici di base
di Roccella stanno sperimentando con grande successo in seno
ai servizi offerti verso i pazienti.
L’On. Ciconte ha sottolineato che l’obiettivo è quello di porre fine allo sperpero e alla dissipazione del denaro pubblico così come è avvenuto con la Giunta precedente, che ha creato un assoluto distacco tra la gestione della sanita e i territori.

Infine ha sottolineato, che con le scelte della Giunta Oliverio, e con la creazione della Azienda Unica Regionale si vogliono   privilegiare i territori, razionalizzando al contempo la spesa sanitaria.




L'intervento sentito del Dr. Antonino Leggio ha sottolineato
l'assenza in loco di strutture per poter fare dei trattamenti
trombolisi che potrebbero salvare le persone da ictus.
Altro argomento "caro" al dr. Leggio è stato il disagio di chi
va a curarsi in altri Ospedali fuori regione.
Il Commissario Giuffrè ha denunciato tutte le criticità che ha trovato nell'ASP
di Reggio Calabria dal suo insediamento (tipo i tanti commissari "ad acta" e quelli
nominati dal prefetto), annunciando, fra l'altro, che presto l'Ospedale di Locri si
fornirà di una nuova struttura di risonanza magnetica di nuova generazione.

L'assessore regionale Ciconte ha espresso tutte le iniziative che la Giunta
Oliverio intende avanzare da qui ad un anno, idee che puntano a ridurre l'emigrazione
sanitaria e alla formazione dell'Azienda Sanitaria Unica con tagli della spesa ma più servizi
e professionalità 

La sala dell'Hotel Mediterraneo, strapiena in ogni ordine di posto
con la presenza di molti medici e membri istituzionali.

mercoledì 20 maggio 2015

CENTRO EMMAUS: CAMPEGGI PER BAMBINI E ADOLESCENTI

fonte: http://www.evangelici.net/notizie/1431962442.html


Il centro Emmaus di Contrada Ferraro a Roccella Jonica (RC) ha già programmato per l'estate 2015 tre campi estivi per bambini e giovanissimi.

Da domenica 28 giugno a sabato 4 luglio si terrà il campo per i bambini delle scuole elementari il campeggio di lode e adorazione dei "Baby Angels", che vede la collaborazione artistica e musicale di Giuseppe Conte.

Da domenica 5 a sabato 11 luglio sarà la volta del campo per i bambini dalla seconda alla quinta elementare, sul tema "Seguiamo le Sue orme".

Da domenica 12 a sabato 18 luglio l'ultima settimana, dedicata ai preadolescenti (dagli 11 ai 14 anni) con il campo "All inclusive" in collaborazione con le associazioni Ad'O (Adolescenti d'oggi) e Progetto Gioele.

Per maggiori informazioni, quote e iscrizioni on-line: tel: 0964/863501; fax: 0964/1965105; e-mail: info@centroemmaus.org ; web: www.centroemmaus.org

FRANCESCO RUBINO CON LA JUNIOR FASANO STASERA PER LA CONQUISTA DEL SECONDO SCUDETTO CONSECUTIVO

Francesco Rubino in azione.
Il giorno dello Scudetto è arrivato. Stasera mercoledì 20 maggio, a partire dalle ore 20:30 e in diretta TV su RAI Sport 2 (canale 58), Bozen e Junior Fasano si daranno battaglia in quello che è l’ultimo atto del campionato di Serie A Maschile – 1^ Divisione Nazionale 2014/15 di pallamano. La sfida, match di ritorno della finale Scudetto, assegnerà infatti con certezza il titolo italiano.
 
Lieve vantaggio per i campioni d’Italia in carica del Fasano, che nel match di andata della settimana scorsa si sono imposti col risultato di 26-24 al Pala Intini di Noci. Due reti, vantaggio minimo per i pugliesi, ma al tempo stesso divario che costringe gli altoatesini, domani padroni di casa al Pala Resia, a rincorrere. Per aggiudicarsi lo Scudetto il Bolzano dovrà imporsi con uno scarto di almeno tre reti o di due segnature, ma con un risultato inferiore a quello dell’andata. Si va ai tiri dai sette metri esclusivamente in caso di vittoria della squadra di casa col medesimo punteggio dell’andata.

Tanti sportivi roccellesi sicuramente stasera staranno con un occhio alla finale di Coppa Italia tra Juventus e Lazio e, contemporaneamente, l'altro occhio attento ad assistere le sorti del nostro campione roccellese Francesco Rubino, che, dopo l'esaltante scudetto vinto l'anno scorso contro lo stesso Bolzano, tenterà nuovamente di ripetersi, e noi staremo incollati allo schermo a tifare per lui e la sua Junior Fasano e, speriamo, di poter festeggiare il suo secondo titolo di Campione d'Italia.

VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà
Bellissimo video su Roccella Jonica realizzato e concesso da Roberto Naldi - operatore di ripresa per la RAI - di Empire 2000.

Fantasia e tanto divertimento per questo video davvero simpatico. Complimenti agli autori!

Fantasia e tanto divertimento per questo bel video sulla differenziata davvero molto simpatico. Complimenti agli autori
L'importante è che gli artisti del Jazz (con tutto il rispetto per gli artisti del Jazz) dormano nell'hotel a 5 stelle!!!

DOPO LA SOPPRESSIONE DEI TRENI CHE DALLA FASCIA IONICA DELLA CALABRIA PARTONO ED ARRIVANO DA TORINO E MILANO, TRENITALIA ED RFI HANNO DECISO DI SOPPRIMERE DAL PROSSIMO MESE DI DICEMBRE IL TRENO PER ROMA CREANDO COSI' UN ENORME DISAGIO PER TUTTI I VIAGGIATORI CHE DALLE GRANDI CITTA' SONO DIRETTI NELLE NOSTRA AMATA TERRA.



NESSUN POLITICO SI STA MUOVENDO, NESSUNA ISTITUZIONE STA CERCANDO DI TROVARE UNA SOLUZIONE.



TUTTO CIO' PROCURERA' NON SOLO UN PROBLEMA LOGISTICO PER LE MIGLIAIA DI PERSONE CHE CAUSA FORZA MAGGIORE VIVONO, STUDIANO O LAVORANO AL NORD ED AVRANNO MOLTE DIFFICOLTA' NEL RITORNARE A CASA, MA QUESTO PROVOCHERA' ANCHE UN INEVITABILE CALO NEL SETTORE DEL TURISMO, UNICO SOSTENTAMENTO NELLE ZONE DIMENTICATE DA POLITICA E POLITICANTI.



UN NETTO CALO DI TURISTI SI ERA GIA' AVVERTITO NEGLI SCORSI ANNI ANCHE E SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DIFFICOLTA' NEI TRASPORTI, MA ORA QUESTA DECISIONE CHE RITENIAMO ASSURDA E SENZA SENSO, AVRA' DEI RISVOLTI DISASTROSI PER TUTTI I PAESI CHE VANNO DA CATANZARO A REGGIO.



SE POLITICI COMPIACENTI NON HANNO INTENZIONE DI TROVARE UNA SOLUZIONE QUESTA VOLTA SONO SICURO CHE LA SPINTA DEBBA PARTIRE DAL BASSO E DA CHI VIVE ED AMA LA NOSTRA TERRA.



INSIEME POSSIAMO!



http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168290399868580

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

UN FACCIA A FACCIA CON IL SINDACO CERTOMA' DAI TONI ACUTI!

Due ore e un quarto di "scontro" verbale e dialettico senza esclusione e risparmio di colpi e di energie, l'incontro con il prof. Certomà è finito in una inevitabile bagarre, visto che di fronte c'era una persona (il sindaco di Roccella Jonica, completamente cambiato rispetto a 10 anni fa) che nega l'evidenza e lo stato reale delle cose, che ha cercato anche con paroli forti e becere (offendendo facendo l'offeso) di mettermi in difficoltà, ma che in difficoltà è caduto lui visto che non ha saputo rispondere a nulla "perchè io rispondo solo dei fatti che si sono verificati in questi 6 mesi che sono sindaco della città!!!"
E' una assoluta vergogna essere governati da persone non consapevoli che il commercio roccellese è allo sbando, gente che è convinta che il turismo in queste ultimi 15 anni è aumentato a dismisura e cieche davanti a tutte le opere abbandonate (bretella alla SS106, parco collina e parco giochi di via Zirgone, caserma e spogliatoi e parcheggi del porto, ospitaletto, mercato coperto, mercato ittico, area fitness, hotel Ariston, e ultima la piazzetta di via Aldo Moro!)
Io mi auguro di vero cuore che i roccellesi iniziano ad aprire gli occhi perchè, oggi più che mai, mi rendo conto di quanto l'amministrazione comunale e la cittadinanza è succube di Sisinio Zito ma, purtroppo, finchè ci sarà lui a manovrare i fili con l'unico intento di portare più risorse possibili alla sua associazione del festival jazz, Roccella non avrà speranza!!!
E pensare che sarebbe bastato che il Governo Prodi avesse varato la strabenedetta legge sul conflitto d'interesse a far si che il "nostro" senatore" si ritirasse dalla scena da solo!!!

16 ottobre 2005-16 ottobre 2009:4 anni dall'omicidio Fortugno."U cumpari du cumpari e to' cumpari!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri

Manifesto di ringraziamento di "Roccella prima di tutto"

A tre settimane dalle elezioni finite, la lista vincente ha affisso il manifesto di ringraziamento agli elettori. Fra i tanti bla bla bla non poteva mancare il concetto stonato:
"Si è trattato anche di una vittoria che ha confermato la grande maturità dell'elettorato di Roccella che ha deciso di premiare la lista che si presentava come la più capace ad amministrare il paese".
In un solo concetto si sono sparate due "caglie":
1) Il definire maturo il 40% che ha votato Zito mi sembra offensivo nei confronti del 60% che non lo ha votato. Io e sicuramente gli altri 59 su cento non crediamo affatto di essere immaturi, anzi orgogliosamente ci sentiamo coraggiosi e ambiziosi di volere una Roccella diversa da questi ultimi dieci anni!!!
2) E' patetico e sconcertante assistere a cosi tanta vanità e banalità (Mi vantu e vantu eu quantu bellu sugnu eu!!!). Questa gente mi sa che la semplicità e la modestia non sa dove sta di casa!!! Chiunque altro sia stato, per un principio di correttezza e di fiducia avrebbe scritto: "La lista vincente ringrazia l'elettorato e promette di farsi garante e lavorare a favore di tutti i cittadini roccellesi, indistintamente da chi ha votato questa lista e chi no..."
Comunque cara lista "Roccella prima di tutto" anch'io per tutta la campagna elettorale vi ho promosso...
Nell'andare in giro per Roccella non facevo altro che cantare la canzone: "Senatore siamo con te... Me no male che Siso c'è!!!"
Provate anche voi a farlo, mettendo al posto di presidente - senatore e al posto di Silvio - Siso... calza a pennello!!!
Spero possa essere il mio augurio di buon lavoro a "Roccella prima di tutto"!!!