Chi volesse inviarmi notizie, messaggi, comunicazioni di manifestazioni ed eventi da pubblicare sul blog può farlo attraverso la mail niko.25@hotmail.it



BUON NATALE DA ROCCELLA JONICA

BUON  NATALE DA ROCCELLA JONICA
Foto di Angelo Laganà

giovedì 5 maggio 2016

L'INNO PORTA-FORTUNA DEL ROCCELLA


Il M° Angelo Laganà al termine della brillante stagione 2013/14, per onorare la promozione in serie D della squadra del Roccella  calcio, ha scritto la musica dell'INNO "ROCCELLA" su testo di Rosella Garreffa. 

Presentato al pubblico il 13 Agosto 2014 in occasione di uno spettacolo al Teatro al Castello, l'Inno Ufficiale del Roccella è, da due stagioni, ascoltato ad ogni inizio di partita degli incontri casalinghi del Roccella, irradiato sugli spalti dello stadio  "Ninetto Muscolo" . 

Un inno che,  come ha voluto precisare il M°Laganà stesso, " è nato per le imprese sportive, ma che vuole rappresentare un inno per tutta Roccella e per tutti coloro che le vogliono bene".

Il compositore, giornalista, fotografo, editore
Angelo Laganà
Ed è da due anni che l'orecchiabile canzone, suonata magistralmente dal M° Laganà alla fisarmonica, con alla chitarre il musicista Guido Tassone e agli arrangiamenti Giuseppe Novella (cori di Rosella Garreffa, Rosalba Saraco e Carmine Garreffa) e la voce possente di Rossella Garreffa, rappresenta il portafortuna dell'ASD Roccella che, per il secondo anno consecutivo, ha ottenuto brillantemente la permanenza nella massima serie dei dilettanti nazionali.

Il M° Angelo Laganà, invitato dal presidente Serafino e dal  vice Rocco Agostino alla festa per la permanenza in serie D che si terrà in piazza  San Vittorio domenica prossima al termine dell'ultima partita di campionato con la Città di Scordia, purtroppo, a causa di impegni precedentemente presi, e con vivo rammarico, non potrà essere presente alla chiusura festosa della stagione calcistica.

Ci piace ricordare che il M° Laganà, nel cui sangue scorre forte l'amore per Roccella e per il calcio (il papà - il compianto Pasqualino Laganà - fu per anni presidente della squadra calcistica del Roccella e con essa vinse il campionato regionale nella stagione 1948/49), oltre ad aver composto l'INNO dedicato - al e a - Roccella (pubblicato anche in cd con una versione cantata e una strumentale), si è reso protagonista negli anni scorsi di altri 4 inni sportivi e precisamente dell'Inno del Biella, città  del suo caro amico Ezio Greggio  che allora militava in serie C, l'Inno per la Roma calcio dal titolo "Samba romano" negli anni '80, quindi l'indimenticabile "Reggina Alè" con la squadra dello Stretto in serie A, e nel 2000, su idea di Domenico Lanciano e con le parole di Rosella Garreffa,  compone l'inno "Capo Sud" dedicato a tutta la Calabria.

L'INNO UFFICIALE E VIDEO DI "ROCCELLA" E' POSSIBILE VEDERLO ED ASCOLTARLO AL SEGUENTE LINK https://www.youtube.com/watch?v=pZ1UW6etIgU  

E tanto per non cambiare, oggi il M° Laganà è protagonista di un nuovo lavoro discografico da poco pubblicato dalla casa discografica Elca  Sound di Natale Centofanti, con le sigle musicali del Campionato Europeo Francia 2016 che si svolgerà dal 16 giugno al 16 luglio prossimo.

Le musiche, tutte composte ed eseguite con la fisarmonica midi, sono state intitolate alle dieci città che ospiteranno le gare del campionato europeo di calcio. Si tratta di dieci valzer con il suono tipico ed armonioso della "musette" che da sempre ha caratterizzato la Francia.

L'Elka Sound di Reggio Calabria, che gestisce la maggior parte dei gruppi musicali calabresi e non solo, proprio in questi giorni sta lanciando quest'ultimo lavoro discografico di Angelo Laganà, con la diffuzione in primis su "I Tunes".



martedì 3 maggio 2016

RIITANO E MELCORE SI OPPONGONO CON DECISIONE, MA LA MAGGIORANZA APPROVA L'ENNESIMA STANGATA TRIBUTARIA

Sabato pomeriggio si è consumata un'altra delle pagine più deplorevoli dell'Amministrazione Comunale di Roccella Jonica. 

In Consiglio Comunale, con i soli voti della maggioranza, è passata un'altra stangata per i roccellesi: l'ennesima tassazione TASI alla massima aliquota e una TARI (Tassa Rifiuti) alla pari degli altri anni che determina l'ennesima mazzata a famiglie e commercianti di questo paese. I consiglieri di "Roccella Bene Comune" hanno votato contrari, condannato aspramente questa assurda e stratosferica vessazione e prendendo atto del menefreghismo nei confronti dei cittadini sofferenti nelle economie, oltre che dell'atteggiamento arrogante manifestato dalla maggioranza.

Ecco a seguire l'intervento deciso e con argomentazioni esposto in Consiglio Comunale dai consiglieri Chiara Melcore e Vanessa Riitano del gruppo di opposizione "Roccella bene Comune", nel tentativo "disperato"di difendere le famiglie roccellesi da questa nuova mannaia sulle nostre teste; ma la maggioranza, irresponsabilmente, ha votato nuovamente per la massima tassazione TASI e TARI!!!


Sig. Presidente, sig. Sindaco, cari colleghi consiglieri, riceviamo e prendiamo atto di tutta questa serie di cifre che snocciolate, prendiamo atto, seppur non riusciamo affatto a concepire, dell’atteggiamento usato dalla maggioranza in Consiglio che è cosi attenta a sottolineare la virtuosità del bilancio, i conti in ordine, la buona gestione, ma nessuno si preoccupa del disagio che stanno vivendo, soprattutto in questi ultimi 4 anni, i cittadini roccellesi, vessati da un susseguirsi di tasse. E’ compito del ragioniere del Comune far quadrare i conti di bilancio, ma dovrebbe essere compito della politica trovare soluzioni idonee per non affliggere i cittadini con una tassazione insopportabile, trovando entrate alternative o tagliando le spese. Il nostro paese fino a qualche anno fa, nonostante l’aumento fiscale in questi anni di vostra gestione è sempre stato esemplare, la morosità non è mai arrivata a livelli cosi alti, eravamo riconosciuti come il paese più all’avanguardia e civile in fatto di educazione civica per il rispetto del pagamento delle tasse e riteniamo doveroso fare un plauso ai roccellesi, perché è grazie a loro se oggi l’amministrazione può vantare una discreta virtuosità del nostro paese, non certo per meriti propri. L’aliquota TASI, per il terzo anno, è lasciata alla massima aliquota e il piano finanziario della TARI, che si aggira ancora una volta sulle stesse cifre degli anni scorsi, sta a significare che della sofferenza dei cittadini che non ce la fanno a sopportare questo carico fiscale cosi alto, a voi poco importa; tra tutte le cifre da voi esposte, non trapelano in nessun modo quelle più indicative, ossia quelle della morosità che in tre anni da “quasi nessuno” è diventata “quasi tutti”, soprattutto per la TARI e soprattutto per le attività commerciali. E allora visto che voi le omettete, queste cifre noi invece ve li ricordiamo: sono quelli del 2014 che siamo sicuri sono molto più clementi rispetto a quelli del 2015; ma ci promettiamo di chiedere un nuovo incontro con il rag. Curciarello per conoscere i dati anche del 2015 cosi come ce li ha forniti per il 2014. Partiamo dal totale: Facendo un raffronto solo tra le imposte comunali IMU, TASI, TARES. IRPEF, ecc. ci si accorge che il prelievo ammonta a circa 4.500.000 € all’anno e che la morosità ha raggiunto livelli molto preoccupanti di circa 1.300.000 € all’anno. Per quando riguarda la TASI si è accertato un incasso pari a 300.000 €. Al 31.12.2014 ne sono stati versati 275.000 € con una morosità di 25.000 €.; Ancora peggio per quanto riguarda l’ex TARI ossia la TARES. Per la TARES si pensava di incassare €.1.100.000. Al 31.12.2014 se ne sono incassati 798.000 € con una morosità pari a 302.000 €. La conseguenza di ciò è la disgregazione del tessuto sociale che alimenta un grosso disagio, con il gravissimo rischio di default per le economie locali, le famiglie e la tenuta stessa dell’attività amministrativa. Sempre di più si fa ricorso ad Equitalia per la riscossione delle morosità, con l’aggravio della tassa a causa dell’applicazione della sanzione e della mora. E torniamo alle nostre TASI e TARI: Il calcolo della Tassa sui Servizi Indivisibili varia da Comune a Comune in base alle aliquote stabilite dai Consigli Comunali. Lo Stato, ha eliminato la TASI per le prime abitazioni, con la possibilità di aumentarla fino ad un massimo del 2,5 per mille per i fabbricati di lusso e 0,8 per mille per le seconde case. Non è una tassa obbligatoria, molti Comuni non la applicano in virtù della legge di stabilità del 2013 n.147 all’art.1 comma 676 che stabilisce che il Comune, con deliberazione del consiglio comunale, può ridurre l’aliquota fino all’azzeramento. Il nostro Comune da tre anni invece, non l’azzera, non adotta l’aliquota base ma addirittura applica la massima aliquota al 2,5 per mille per le prime abitazioni e l’ulteriore aggravio dello 0,8 per mille per le altre abitazioni.

TASSA RIFIUTI (TARI) Purtroppo siamo costretti ogni anno a ribadire le stesse cose visto che vi ostinate a non cambiare atteggiamento. Siamo tutti vittime purtroppo delle vostre bugiarde promesse: Ci avevate promesso che in virtù della vendita dei materiali riciclabili e grazie ai premi ottenuti dalla Regione e dal CONAI, le tariffe sarebbero diminuite rispetto alla gestione precedente, quando ancora esistevano i cassonetti lungo le strade: mai promessa è stata più disattesa. Ci avevate promesso che la tariffa sarebbe stata corrisposta in base al principio “chi più inquina più paga e chi più differenzia più risparmia” ed invece non è stata mai riconosciuta per i cittadini nessuna premialità per chi più differenzia (lettura di codici a barre tramite l’utilizzo di pistole laser, mai utilizzate). L’anno scorso avete ostentato la produzione del compost dopo di che non se ne è più sentito parlare..mah?! Ed ecco quindi di conseguenza che la gente è stanca: la tendenza sotto gli occhi di tutti è quella di vedere ogni notte, tra lunedì e martedì davanti alle abitazioni e alle attività commerciali cumuli di sacchi neri dell’indifferenziata. Ingiustamente o ingiustificatamente che sia, la popolazione vessata dai tributi, purtroppo, ha capito che non siete in grado di mantenere le promesse ne di gestire la raccolta differenziata e quindi, tutta quella educazione ecologica e quell’entusiasmo iniziale sta venendo meno. Le soluzioni ci sono affinché si possa tagliare la spesa: innanzitutto meno clientelismi con il contentino dei dieci giorni dati per poter avere poi un vostro ritorno elettorale a persone a cui poi glieli riprendete sempre attraverso le tasse considerato poi che le strade e le periferie, fatto eccezione della piazza, sono sporche e piene di erbacce; e poi adottare sistemi indirizzati a far risparmiare i cittadini, vedi l’adozione dei compattatori ecologici automatici per la raccolta della plastica e del vetro che rappresenta un ottima raccolta differenziata incentivante già in uso in tantissimi paesi e non ultimo il Comune di Polistena; o l’adozione delle compostiere domestiche che molti Comuni hanno acquistato con il finanziamento regionale e che permette un minore conferimento in discarica dell’umido e quindi un ulteriore risparmio. Purtroppo il nostro voto contrario non è sufficiente a non creare l’ennesima elevata riscossione che interesserà i roccellesi; noi viviamo a contatto con la realtà del paese e i cittadini e dei loro sfoghi ci dispiace e, purtroppo, non riusciamo a trovare soluzione e collaborazione da parte vostra.
Se, come dite, è vero che non si possono abbassare le tasse, allora sarebbe un bel segnale per chi è in difficoltà, evitare di fare spese inutili e clientelari e forse sarebbe il caso di concedere contributi in maniera più oculata a chi realmente ne ha bisogno, senza creare pericolosi precedenti che sono, a nostro avviso, socialmente e moralmente inaccettabili.

A margine di questo intervento, ed in virtù delle risposte inconcludenti riportate dalla maggioranza, la Riitano e la Melcore ci tengono ad aggiungere un esempio virtuoso che va a favore, vero e pratico, dei cittadini di un paese non troppo lontano da noi....

Vorremmo portare alla vostra attenzione l'esempio del Comune di Cinquefrondi, che può davvero vantare una gestione virtuosa, approvando in questi giorni incentivi per quelle attività commerciali che si avvieranno nel centro del paese, prevedendo, non solo un contributo economico ma anche l’esenzione per due anni da tutte le imposte ed i tributi al fine di ricreare un contesto favorevole all’investimento nelle vie del centro ponendo un argine allo spopolamento, al conseguente abbandono e gettando le basi per un rilancio dell’occupazione; rateizzando il dovuto al Comune per le famiglie indigenti, mettendo in pratica il principio che chi meno può, più deve essere aiutato. 

Ma sono riusciti ad andare oltre ed a promuovere, dopo anni di aumenti, la riduzione di alcune tariffe quali quelle sui rifiuti, ridotte per tutti di oltre il 10% e, per chi dimostrerà di trovarsi in condizioni di difficoltà economica, quella del servizio idrico con l’abbattimento del 20%. Questi sono gli esempi che dovrebbero guidare e ispirare i nostri amministratori, ed invece...

lunedì 2 maggio 2016

CI HANNO FATTO PERDERE LA VOGLIA DI DIFFERENZIARE!!!

In attesa di ricevere l'intervento dei consiglieri di "Roccella Bene Comune" nell'ultimo consiglio Comunale di sabato scorso in  cui la maggioranza  ha approvato l'ennesima "porcata" della  nuova  stangata  delle tasse sulla testa dei cittadini, con la TASI nuovamente alla massima aliquota e la TARi (Tassa Rifiuti) nuovamente da strozzinaggio, pubblico una denuncia pervenuta da un cittadino cauloniese relativamente ad una brutta abitudine che si sta sempre più verificando da parte dei roccellesi.... Accolgo la denuncia e poi permettetemi di trarre  delle considerazioni....

Gentile Sig. Iervasi, approfitto di questo spazio per confermare, in riferimento alla differenziata, che è verissimo che buona parte di roccellesi scaricano i loro rifiuti presso Vasì, e ancor peggio presso il fiume allaro, e le posso garantire che più cauloniesi hanno denunciato, seguito e sgridato queste persone. 

Viaggio giornalmente da Caulonia a Locri e più volte mi è capitato di vedere gente vicina all'attuale amministrazione (per non dire familiari) che buttano i sacchetti a Marina di Gioiosa; ora per fortuna esiste la nuova strada e non li vedo più. 

Sono disgustosi: fanno la morale agli altri quando le loro signore buttano i rifiuti in giro, bella civiltà!!!

Altra cosa: nel periodo estivo a Caulonia arrivano i vari ristoratori, con furgoni, fiorini e quant'altro, a scaricare le loro schifezze. 

C'è stata gente nella zona di Vasi che ha dovuto rimuovere completamente i bidoni perché si ritrovavano stracolmi in poche ore. 

Perciò cari roccellesi, ormai viste tutte le vicende amministrative e politiche che giornalmente il sig. Iervasi denuncia, siete solo FUMO, altro che differenziata!!! 

Tenetevela al vostro paese la spazzatura. Finti ambientalisti. 

Ilario

La denuncia di Ilario è gravissima seppur tutti lo sappiamo che tutto ciò avviene; prima lo si faceva di meno, visto l'entusiasmo iniziale per la differenziata; oggi molto di più viste le bugie dette dall'amministrazione e le mancate promesse di ridurre la tassa sui rifiuti che invece è quintuplicata rispetto a prima della differenziata.

Non c'è cosa di più sbagliato reagire alla stratosferica tassa dei rifiuti che da 4 anni sta letteralmente dissanguando le economie di famiglie ed attività commerciali, non differenziando più e andando a buttare i sacchi neri a Gioiosa o a Caulonia. Dobbiamo continuare a fare la differenziata per noi stessi e per l'amore che abbiamo per il nostro paese. 

Comportandoci incivilmente non facciamo un torto ai nostri amministratori ma lo facciamo, poveretti, alle altre amministrazioni,  che non hanno avuto la fortuna di avere i contributi dalla Regione come li ha avuti Roccella, e non sono potuti partire ancora con la loro differenziata. Per colpa dei nostri amministratori che ci stanno vessando con una tassazione fuori controllo, non è giusto che a pagare siano le altre amministrazioni viciniori.

La denuncia di Ilario su riportata arriva all'indomani dell'intervento di Lino Di Masi ex vicesindaco e ex assessore al bilancio del Comune di Caulonia, in Consiglio Comunale dove  ha  dichiarato: "Sulla differenziata non bisogna  citare Roccella  perchè porta il 50% dei suoi rifiuti ingombranti a Caulonia. Sul mio telefono ho foto di macchine di cittadini roccellesi che scaricano ingombranti nel Comune di Caulonia.Anche senon sarebbe mia competenza in alcuni casi mi sono fermato a dire a chi scaricava di riportarsi il materiale indietro..."

Cari cittadini roccellesi, la spazzatura non si deve assolutamente andare a scaricare negli altri paesi, se veramente avete gli attributi e siete fra gli oltre il 60%  dei  cittadini e commercianti roccellesi che purtroppo non ce la fanno a pagare la stratosferica TARI, andate a protestare con il vostro sacco nero davanti alla porta del sindaco o di chi decide per lui. Questa sarebbe la giusta reazione!!! Vi chiedo scusa ma quando ci vuole ci vuole: Roccella non ne puo' davvero più, ci stanno spremendo come limoni e, credendo che siamo stupidi, ci vogliono togliere anche la dignità!!! Non siamo stupidi, mandiamoli a casa prima  che sia troppo tardi!!!

CAMMINO DI PREGHIERA CON... MARIA DONNA DELLA MISERICORDIA



sabato 30 aprile 2016

CIN CIN CON L'ECCELLENZA DEL VINO LAVORATA PER L'ESPOSIZIONE ORAFA DI GERARDO SACCO

Già da qualche anno l'artista orafo Gerardo Sacco, famoso in tutto il mondo per le sue straordinarie creazioni di preziosi  e ambasciatore del made in italy nel mondo grazie alla sua estrema versatilità e abilità nel plasmare e modellare i gioielli, ha aperto una nuova sede a Roma in via Margutta, storico quartier generale degli artisti capitolini.

Qualche giorno fa proprio nell'elegante sede romana, l'artista crotonese ha esposto le sue più pregiate collezioni di preziosi creando  un momento di incontro conviviale con molti suoi amici del mondo dell' imprenditoria e dello spettacolo.



E per festeggiare questo importante evento l'artista calabrese ha scelto un vino altrettanto prezioso e dalle eccelse qualità, il vino delle cantine lavorata di Roccella Jonica.

La scelta è ricaduta su l'Anfisia rosato vivace, vino IGT leggermente frizzante dal gradevolissimo gusto, prodotto da vitigni gaglioppo della costa jonica calabrese.

Un brindisi con un vino di alta qualità che sicuramente sarà di buon auspicio per il prestigioso lavoro del maestro Sacco, ormai fra i più rinomati artigiani dell'arte orafa nel mondo.

PRESTO IL RI-ABBRACCIO DI CARLO IANNUZZI CON LA SUA ROCCELLA


Oggi attraverso il gruppo social del Comitato "El puente per Carlo" (https://www.facebook.com/ElPuentePerCarlo/?ref=ts&fref=ts) è apparsa la notizia sulle condizioni di recupero del nostro caro Carlo Iannuzzi. Notizie provenienti direttamente dalla clinica Santa Lucia di Roma e dalla voce del papà.

Ci teniamo a riferire il seguente testo in virtù del fatto che sono moltissime le persone, anche dall'estero, che in questi mesi sono stati in stretto contatto con questo blog per conoscere l'avanzamento dello stato di salute di Carlo.

Ecco quanto riferito qualche ora fa da Pino Iannuzzi: "

Colgo l'occasione per informarvi che ieri, 27 aprile, abbiamo partecipato ad un incontro collegiale con il personale medico e i fisioterapisti che stanno seguendo Carlo.

Si é fatto il punto del lavoro fin qui svolto e, in considerazione degli ottimi risultati ottenuti, é stato deciso che Carlo sará dimesso il prossimo 22 maggio per proseguire il processo di riabilitazione in regime di day hospital.

É questo un risultato che ha dell'incredibile e che solo qualche settimana fa era solo utopia ipotizzarlo. Il merito va ascritto in primo luogo al personale medico e paramedico della clinica Santa Lucia di Roma, un istituto di ricovero e cura a carattere scientifico che appartiene all'eccellenza della sanitá italiana e validamente diretto dalla Dott.ssa Rita Formisano.

A loro va tutta la nostra riconoscenza e il nostro ringraziamento.

Ma é con tutti voi che vogliamo condividere questi momenti di gioia e di commozione.

La vostra immensa solidarietá, le vostre preghiere, il vostro incondizionato amore ed affetto verso Carlo cominciano ad essere premiati e ripagati con il suo graduale, ma continuo, ritorno ad una qualitá di vita accettabile e il piú possibile autonoma.

Grazie, grazie a tutti!"

Storico Crotone, è tra i grandi della serie A

 
 
E' la serata più bella della storia del Crotone. Al Braglia i pitagorici pareggiano per 1-1 contro il Modena e ottengono il punto necessario per conquistare l'incredibile promozione in serie A con tre giornate di anticipo sulla fine del campionato cadetto.

E' la prima volta tra le grandi del calcio per i calabresi, partiti contratti e passati in svantaggio al 17', quando Luppi insacca su sponda di Granoche la rete dell'1-0. La squadra di Ivan Juric reagisce e sfiora il pareggio con Ricci e Di Roberto, prima di trovare nel finale di tempo l'1-1: Osuji stende in area Ricci, dal dischetto Palladino riequilibra il risultato.

Ripresa, squadre più attendiste e grande tensione in campo: Ricci sfiora il sorpasso per gli ospiti, Nardini spaventa il Crotone con un tiro ravvicinato al 79' ma Cordaz è decisivo in tuffo.

Ultimi minuti d'apprensione, al triplice fischio impazzisce di gioia la squadra di Juric, mentre a centinaia di chilometri di distanza inizia la festa a Crotone con piazze gremite e fuochi d'artificio.
Alla Città di Crotone, alla società calcistica, a tutti gli atleti e al nostro caro concittadino Peppe Ursino vanno i nostri più fervidi auguri per questo fantastico successo e per nuove grandi soddisfazioni il prossimo anno nella massima serie. 

venerdì 29 aprile 2016

"UNA CANZONE PER CARLO...", UN CONCERTO DI GRANDE QUALITA' E SOLIDARIETA'



Il gruppo "MUSIKANTO" della scuola secondaria di primo grado di Roccella Jonica, coordinato dall'insegnante Marina Mazzaferro e dal Maestro Paolo Mancinelli, siè esibito in un concerto di solidarietà ponendosi due obiettivi: riunire tutti i cuori delle belle persone presenti e porgerli a Carlo Iannuzzi attraverso il canto.

"Una canzone per Carlo..." è stato un concerto che ha manifestato tutta la solidarietà delle persone che si sono esibite, di chi li ha preparati e del gentile pubblico verso quanto è successo al nostro amico roccellese, perchè, s'è vero che l'unione fa la forza, insieme a quella di Carlo, servirà a farlo rialzare per proseguire nel meraviglioso cammino che è quello della vita.

Il 26 Aprile sul palco dell'Auditorium di Roccella Jonica, abbiamo piacevolmente ascoltato cantanti di tre generazioni, dagli anni '70 fino ai giorni nostri... 

Molti ricorderanno il complesso dei Jokers con le dolcissime e profonde interpretazioni di Amedeo Baraldi che, negli anni 70, ha fatto innamorare decine di giovani coppie in delle memorabili notti d'agosto nei locali più in voga della costa jonica calabrese...

Cosi come molti conoscono i cantanti che hanno proseguito sulla scia delle canzoni sentimentali di quel tempo, ossia Saro Bella, Carlo Mesiti, Ciccio's Band, Gaetano Magro, fino ai più giovani Domenico Daniero e Gianluca Simone.


A questi grandi si sono accostati, in punta di piedi, una rappresentanza del gruppo "Musikanto" della scuola secondaria di primo grado di Roccella per esprimere insieme le loro emozioni attraverso una canzone: Alessia Amante, Alessandra Larosa, Alex Squillace, Alice Bova, Chiara Daniero, Emma Ursino. Francesco Lia, Gabriele Lopresti, Giuseppe Pagano, Giorgia Spataro, Ilaria Bombardieri, Maria Giovanna Gargiulo, Marco Riitano, Morgan Doria, Sara Piscioneri, Sofia Andronico.


L'insegnante Marina Mazzaferro e il mestro Paolo Mancinelli, coordinatori e direttori artistici della riuscitissima manifestazione, ci tengono a formulare dei ringraziamenti rivolti innanzitutto alla Dirigente scolastica, dott.ssa Maria Giuliana Fiaschè, sempre positiva e spinta verso la ricerca del miglioramento, pronta ad incoraggiare gli alunni della sua scuola anche verso significative e complesse iniziative come quella alla quale abbiamo potuto assistere; al sindaco di Roccella Jonica, prof. Giuseppe Certomà e tutta l'Amministrazione Comunale, presenti e sensibili a tutte le iniziative giovanili roccellesi, per aver concesso ai ragazzi la possibilità di rendersi "utili", dimostrando tanta solidarietà; Al presentatore della serata Pino Gagliano, a Saro Bella, Amedeo Baraldi, Carlo Mesiti, Ciccio's band, Gaetano Magro, Domenico Daniero e Gianluca Simone va un significativo riconoscimento per aver colto, con la loro presenza, il vero significato del concerto e che ha reso ancora più importante questo evento.







giovedì 28 aprile 2016

ANCHE DAL PIEMONTE SENSIBILI VERSO CARLO IANNUZZI

A Villardora (Torino), dove è stata avanzata la raccolta fondi a favore del Comitato "El punte per  Carlo", nessuno in fondo conosce personalmente Carlo, ma tutti i frequentatori e clienti del piccolo negozio "Terra & Sapori" hanno saputo della drammatica storia vissuta dal nostro concittadino e non ci hanno pensato  un attimo a dare un segnale  di presenza e solidarietà.



Una realtà giovanile questa del  Comitato "El puente per Carlo" che sa davvero dell'incredibile: con amore, decisione e un grande e mirato impegno è riuscito a far conoscere il grave fatto delittuoso a mezzo mondo e smuovere coscienze ed istituzioni verso una situazione atipica (le cure mediche degli italiani all'estero) che non era mai stata affrontata prima cosi di petto e  che, siamo sicuri, presto diverrà disegno di legge.

Nel frattempo siamo davvero felicissimi di aver ritrovato, attraverso i social, il rapporto umano e  comunicativo con  Carlo, ancora in cura riabilitativa presso la  clinica Santa Lucia  di Roma.

Lo abbiamo sentito pochi giorni fa telefonicamente ed abbiamo avuto un'ottima impressione: un grande spirito combattivo che conta di ritornare al più presto a Roccella Jonica per ritrovare l'abbraccio di una cittadina intera che lo ama profondamente.

DIALOGO CON I CITTADINI, OGGI SECONDO APPUNTAMENTO.

Dopo il successo della chat di sabato 16 aprile, in cui tra le ore 14 e le 15 sono stato contattato da sette cittadini roccellesi che hanno voluto spiegazioni sulle vicissitudini, fatti e misfatti di ciò che accade nel nostro paese, questo pomeriggio ho il piacere di ripetere quella esperienza, mettendomi a disposizione nuovamente dei roccellesi che vogliono sapere di più su ciò che accade nella vita amministrativa del nostro paese. 
 
Chiunque voglia pormi delle domande, ma non solo, chi vuole fare delle segnalazioni, a chi interessano delle spiegazioni su articoli pubblicati su questo blog o aggiornamenti su sviluppi di determinati problemi della nostra cittadina, sono a vostra disposizione OGGI dalle ore 14,00, pronto al dialogo attraverso la chat di facebook.

Sono pronto a rispondere su ciò  che sta accadendo al "porto delle Grazie", su "l'invito a dedurre" inviato dalla Procura della Corte dei Conti alla Giunta Comunale in  carica  nel 2011 per i gravissimi fatti inerenti l'assunzione del capoguardia, ed ancora sulla sporcizia e le varie situazioni di degrado della nostra  cittadina, sulla assenza ed  insensibilità di programmazione relativa a situazioni di disagio, e su tutte le altre problematiche del nostro paese che non sono poche.

In questa nuova occasione mi attendo da parte vostra anche consigli e suggerimenti, perché il mio pensiero cardine è che solo con la partecipazione di tutti, ognuno con la propria competenza e la propria idea, è possibile veramente crescere. Ed ora è il momento di uscire dal guscio della paura e della soggezione, iniziare a schiarirci gli occhi dal fumo e dare ognuno il proprio contributo.

Chi ha già la mia "amicizia" può subito entrare in contatto con me, altrimenti può chiedermela attraverso il seguente link https://www.facebook.com/nicola.iervasi .

Vi aspetto oggi, giovedi 28 aprile, alle ore 14,00, buona giornata!

Nicola Iervasi.

.

video by @Gianluca Nesci. Grazie a tutti coloro che si sono prestati alla realizzazione dell'opera)

LO SPETTACOLARE SERVIZIO SUL "ROCCELLA TUNING SHOW" REALIZZATO DA TELEMIA

DUE STRAORDINARI SCATTI DI ANGELO LAGANA'

Un Lungomare così, a Reggio, non si vedeva da tanti tanti anni. Le Frecce Tricolori hanno richiamato in città decine di migliaia di persone da tutte le province calabresi e da gran parte della Sicilia. La via Marina, completamente chiusa al traffico in occasione della seconda “domenica sostenibile”, s’è gremita di circa 100.000 persone che nel pomeriggio hanno assistito incantate allo spettacolo dell’Air Show “Scilla & Cariddi” con l’esibizione delle celebri Frecce Tricolore.

.

.
.

.

.

VINCENZO MILANO CI REGALA L'ECLISSI SOLARE VISTA DAL CASTELLO

.

Oggi 20 marzo, nonostante le nuvole, abbiamo potuto assistere, dalle nove e mezza fino alle undici, all'eclissi di sole. Qui da noi il sole, "coperto" dall'ombra della luna, si è oscurato soltanto per il 41%. La prossima eclissi parziale avverrà nel 2026 mentre per avere un'altra eclissi solare totale dovremmo "attendere" fino al 2081.
Questo straordinario evento è stato filmato dal videomaker Vincenzo Milano del Laboratorio DreamLab Studio di Roccella Jonica dalla postazione della Torre di Pizzofalcone. Un video, montato e musicato con grande sapienza, capace di trasmettere un brivido di emozione.

FESTIVAL JAZZ: DALLA GRANDE ILLUSIONE ALL'IMPIETOSA REALTA'

.

.
Il regalo di Natale del M°. Angelo Laganà

OLTRAGGIO ALLA CITTA'

OLTRAGGIO ALLA CITTA'
OLTRAGGIO ALLA CITTA'. Foto di Angelo Laganà
Bellissimo video su Roccella Jonica realizzato e concesso da Roberto Naldi - operatore di ripresa per la RAI - di Empire 2000.

Fantasia e tanto divertimento per questo video davvero simpatico. Complimenti agli autori!

Fantasia e tanto divertimento per questo bel video sulla differenziata davvero molto simpatico. Complimenti agli autori
L'importante è che gli artisti del Jazz (con tutto il rispetto per gli artisti del Jazz) dormano nell'hotel a 5 stelle!!!

DOPO LA SOPPRESSIONE DEI TRENI CHE DALLA FASCIA IONICA DELLA CALABRIA PARTONO ED ARRIVANO DA TORINO E MILANO, TRENITALIA ED RFI HANNO DECISO DI SOPPRIMERE DAL PROSSIMO MESE DI DICEMBRE IL TRENO PER ROMA CREANDO COSI' UN ENORME DISAGIO PER TUTTI I VIAGGIATORI CHE DALLE GRANDI CITTA' SONO DIRETTI NELLE NOSTRA AMATA TERRA.



NESSUN POLITICO SI STA MUOVENDO, NESSUNA ISTITUZIONE STA CERCANDO DI TROVARE UNA SOLUZIONE.



TUTTO CIO' PROCURERA' NON SOLO UN PROBLEMA LOGISTICO PER LE MIGLIAIA DI PERSONE CHE CAUSA FORZA MAGGIORE VIVONO, STUDIANO O LAVORANO AL NORD ED AVRANNO MOLTE DIFFICOLTA' NEL RITORNARE A CASA, MA QUESTO PROVOCHERA' ANCHE UN INEVITABILE CALO NEL SETTORE DEL TURISMO, UNICO SOSTENTAMENTO NELLE ZONE DIMENTICATE DA POLITICA E POLITICANTI.



UN NETTO CALO DI TURISTI SI ERA GIA' AVVERTITO NEGLI SCORSI ANNI ANCHE E SOPRATTUTTO A CAUSA DELLE DIFFICOLTA' NEI TRASPORTI, MA ORA QUESTA DECISIONE CHE RITENIAMO ASSURDA E SENZA SENSO, AVRA' DEI RISVOLTI DISASTROSI PER TUTTI I PAESI CHE VANNO DA CATANZARO A REGGIO.



SE POLITICI COMPIACENTI NON HANNO INTENZIONE DI TROVARE UNA SOLUZIONE QUESTA VOLTA SONO SICURO CHE LA SPINTA DEBBA PARTIRE DAL BASSO E DA CHI VIVE ED AMA LA NOSTRA TERRA.



INSIEME POSSIAMO!



http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168290399868580

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI

ECCO PERCHE' POCO PIU' DI UN ANNO FA PESTAVA I PUGNI SUL TAVOLO DEL CONVENTO DEI MINIMI
Quale sindaco mai oltre a lui stesso o a chi per lui avrebbe consentito una liquidazione cosi rapida a suo favore? Un ulteriore una tantum prelevato da un fondo "segreto e nascosto". Cari elettori meditate...Dedicato a tutte quelle associazioni che partecipano alle riunioni con l'amministrazione la quale puntualmente ricorda pressappoco cosi: "Non chiedete soldi perchè non ce ne sono!"

UN FACCIA A FACCIA CON IL SINDACO CERTOMA' DAI TONI ACUTI!

Due ore e un quarto di "scontro" verbale e dialettico senza esclusione e risparmio di colpi e di energie, l'incontro con il prof. Certomà è finito in una inevitabile bagarre, visto che di fronte c'era una persona (il sindaco di Roccella Jonica, completamente cambiato rispetto a 10 anni fa) che nega l'evidenza e lo stato reale delle cose, che ha cercato anche con paroli forti e becere (offendendo facendo l'offeso) di mettermi in difficoltà, ma che in difficoltà è caduto lui visto che non ha saputo rispondere a nulla "perchè io rispondo solo dei fatti che si sono verificati in questi 6 mesi che sono sindaco della città!!!"
E' una assoluta vergogna essere governati da persone non consapevoli che il commercio roccellese è allo sbando, gente che è convinta che il turismo in queste ultimi 15 anni è aumentato a dismisura e cieche davanti a tutte le opere abbandonate (bretella alla SS106, parco collina e parco giochi di via Zirgone, caserma e spogliatoi e parcheggi del porto, ospitaletto, mercato coperto, mercato ittico, area fitness, hotel Ariston, e ultima la piazzetta di via Aldo Moro!)
Io mi auguro di vero cuore che i roccellesi iniziano ad aprire gli occhi perchè, oggi più che mai, mi rendo conto di quanto l'amministrazione comunale e la cittadinanza è succube di Sisinio Zito ma, purtroppo, finchè ci sarà lui a manovrare i fili con l'unico intento di portare più risorse possibili alla sua associazione del festival jazz, Roccella non avrà speranza!!!
E pensare che sarebbe bastato che il Governo Prodi avesse varato la strabenedetta legge sul conflitto d'interesse a far si che il "nostro" senatore" si ritirasse dalla scena da solo!!!

16 ottobre 2005-16 ottobre 2009:4 anni dall'omicidio Fortugno."U cumpari du cumpari e to' cumpari!"

I VINCITORI DI ROCCELLA ON YOUTUBE

Tre straordinari video sono saliti sul podio in questa 2° edizione del Concorso curato da Mariagrazia Curciarello. Tre video, diversi fra loro, che li accomuna solo la volontà di valorizzare al massimo le risorse naturalistiche di Roccella Jonica, obiettivo riuscito appieno grazie alle idee che hanno sbizzarrito la fantasia degli autori, ma anche del montaggio del video, agli "attori" e agli ambienti.
Meritato primo posto per l'invenzione "Scirobetta" dal nome dei due cortiggiani del re Carafa che nel caldo estivo roccellese ha trovato rinfresco solo con questa speciale bibita a base dei nostri limoni... Simpaticissimi e bravissimi davvero tutti i ragazzini-attori che hanno recitato nel video. Con questo video credo che si mostra per la prima volta l'interno del nostro castello in via di restauro in rete. 10 e lode a Francesco Cappelleri, complimenti vivissimi.
Solo un'idea cosi innovativa poteva battere il vincitore dello scorso anno. Alessandro Neumann, dopo il simpaticissimo "U Pirozzu" con cui ha trionfato nella prima edizione, ha girato il secondo atto che si chiama "U tarantozzu" ed è ancora una volta uno strepitoso successo. Le suggestive immagini dal basso dei passi di taranta, dimostrano l'estro e il talento dell'autore che conferma molti dei protagonisti-attori de "U Pirozzu, che diventano delle vere e proprie macchiette. Non vedo già l'ora di vedere la terza parte il prossimo anno...
Da museo il terzo video classificato girato e montato da due giovani, Antonio Dimasi e Felice Guarneri, con lo zampino dei reperti "storici" fotografici dell'archivio dell'associazione "Roccella com'era". "Fra i ricordi di un passato" è la storia di due bambini che, attraverso stupende immagini del passato di Roccella Jonica che sembrano animarsi grazie agli effetti speciali degli autori, raccontano la vita di 50 anni fa del loro paese e alla fine, oggi, si chiedono... "Chissà come sarà fra 50 anni?" Bellissima colonna sonora e un invito a tutti di guardarlo, agli adulti per fargli rivivere meravigliose emozioni e ricordi e ai giovani per fargli scoprire la semplicità insieme al sorriso genuino che c'era una volta. Da pelle d'oca...
E adesso non ci resta che... ammirarli.

1° classificato Roccella on youtube "A SCIRUBETTA" di Francesco Cappelleri.

2° classificato Roccella on youtube "U TARANTOZZU" di Alessandro Neumann

3° classificato "FRA I RICORDI DI UN PASSATO" di Antonio Dimasi e felice Guarneri

Manifesto di ringraziamento di "Roccella prima di tutto"

A tre settimane dalle elezioni finite, la lista vincente ha affisso il manifesto di ringraziamento agli elettori. Fra i tanti bla bla bla non poteva mancare il concetto stonato:
"Si è trattato anche di una vittoria che ha confermato la grande maturità dell'elettorato di Roccella che ha deciso di premiare la lista che si presentava come la più capace ad amministrare il paese".
In un solo concetto si sono sparate due "caglie":
1) Il definire maturo il 40% che ha votato Zito mi sembra offensivo nei confronti del 60% che non lo ha votato. Io e sicuramente gli altri 59 su cento non crediamo affatto di essere immaturi, anzi orgogliosamente ci sentiamo coraggiosi e ambiziosi di volere una Roccella diversa da questi ultimi dieci anni!!!
2) E' patetico e sconcertante assistere a cosi tanta vanità e banalità (Mi vantu e vantu eu quantu bellu sugnu eu!!!). Questa gente mi sa che la semplicità e la modestia non sa dove sta di casa!!! Chiunque altro sia stato, per un principio di correttezza e di fiducia avrebbe scritto: "La lista vincente ringrazia l'elettorato e promette di farsi garante e lavorare a favore di tutti i cittadini roccellesi, indistintamente da chi ha votato questa lista e chi no..."
Comunque cara lista "Roccella prima di tutto" anch'io per tutta la campagna elettorale vi ho promosso...
Nell'andare in giro per Roccella non facevo altro che cantare la canzone: "Senatore siamo con te... Me no male che Siso c'è!!!"
Provate anche voi a farlo, mettendo al posto di presidente - senatore e al posto di Silvio - Siso... calza a pennello!!!
Spero possa essere il mio augurio di buon lavoro a "Roccella prima di tutto"!!!